Serie A2 Gold: le curiosità statistiche di Casale-Trapani

24 PER MARTINONI ALLA 99 – Nella gara numero 99 del capitano rossoblù Niccolò Martinoni, arriva il suo high di punti in maglia Junior. Nella vittoria contro Trapani, il lungo varesino eguaglia infatti il suo record, realizzando 24 punti (ben 16 all’intervallo!) grazie ai 7 canestri segnati da 2 punti (su 12 tentativi), al 3/4 dalla lunga distanza, con un punto addizionale dalla linea dei tiri liberi. Ottima prestazione che si completa coi 9 rimbalzi catturati, di cui 4 offensivi e con la spettacolare stoppata rifilata ad Andrea Renzi che ha fatto esplodere il PalaFerraris! Capitan Martinoni aveva già realizzato tal bottino nella vittoria della Novipiù del 10 febbraio 2013 contro Capo d’Orlando (94-81), compagine curiosamente siciliana proprio come Trapani. Crescono ancora le medie statistiche di Niccolò in quella che, numeri alla mano, è senza dubbio la sua miglior stagione in carriera: 12.1 punti per gara, oltre il 50% di realizzazione da 2 punti e quasi il 30% dall’arco, con 7.1 rimbalzi catturati in ogni singolo match.

LA FORTEZZA ROSSOBLU’ – Ormai è una certezza: la difesa rossoblù è, numeri alla mano, la migliore del torneo di A2 Gold, e Trapani ne è stata la nuova vittima. Il primo tempo giocato dai ragazzi di coach Ramondino è stato un trattato in tema di organizzazione difensiva: soli 18 punti concessi dopo i primi due quarti, al limite di un record assolutoi. Contro una compagine in piena corsa playoff, di indubbio talento come la Lighthouse, i rossoblù hanno compiuto un vero e proprio capolavoro, andando all’intervallo lungo sull’eloquente vantaggio di 33 punti (51-18). Unica compagine di Gold a concedere meno di 70 punti ad incontro (68.5 per l’esattezza), Casale si conferma in testa con distacco, rispetto alla capolista Verona (altra vittima della ‘trappola’ juniorina, superata 74-65) che subisce oltre 3 punti in più rispetto alla Novipiù (71,7).

SAMUELS IL ‘DURO’ – Chiave del match perso all’andata contro la squadra di coach Lino Lardo, fu il dominio del pitturato dell’agguerrita batteria di lunghi della Lighthouse, ma quando il gioco si fa duro, il ‘duro’ Jamar Samuels è sceso sul parquet, fornendo una prova coriacea, di grande solidità. Il lungo americano di Casale, infatti, ha contribuito con ben 9 rimbalzi alla causa rossoblù (Novipiù 34-Lighthouse 20, nella specifica voce statistica di squadra), segnando poi 14 punti con l’acuto dell’affondata ‘bimane’ confezionata dall’alley-oop di Blizzard. Samuels si conferma, così, preziosa risorsa nello scacchiere di coach Ramondino, confermando la sua poliedricità con il 22 di valutazione finale, seconda prestazione stagionale per Jamar.

DOPPIA DOPPIA PER MARSHALL – Non smette di stupire, per continuità e rendimento, la stagione del rookie rossoblù Jermaine Marshall. Segnalatosi per le sue doti di realizzatore fin dal suo arrivo a Casale, capace di medie importanti anche nella lotta a rimbalzo, Jermaine ha fatto registrare proprio ieri contro Trapani un altro record personale alla voce assist: ben 10, infatti, i passaggi illuminanti serviti ai compagni, migliorando il precedente high di 8 fatti registrare nel derby d’andata giocato contro Biella. Non solo altruismo, ma anche tanto lavoro a tutto campo per Marshall che chiude la sua gara con un ottimo 19 di valutazione, frutto di 13 punti, 3 rimbalzi e 4 falli subiti.

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author