Serie A2 Gold: lo sprint premia Brescia, Manital ko al supplementare

Dopo 45’ di grande pathos, di scelte tattiche e giocate spettacolari, la Manital PMS Torino cede al PalaSanFilippo di Brescia per 98-96 dopo un tempo supplementare: partita in pieno clima playoff, interpretata alla grande dalle due squadre con strappi continui e capovolgimenti di fronte. In un palasport bresciano completamente esaurito, caldo e coinvolgente in cui i tifosi torinesi giunti in Lombardia hanno dato il loro contributo di passione, le due squadre hanno messo in mostra tutto il loro potenziale, regalando una partita entusiasmante: i due coach hanno cambiato assetto, difese, scelte, mischiando le carte in tavola continuamente. Bechi ha iniziato la partita con un quintetto particolarmente alto, con Rosselli in posizione di esterno e Mancinelli e Fantoni vicino a canestro, cambiando durante il match e riproponendo Lewis nel ruolo di “4” tattico; Diana si è affidato a Loschi in avvio, salvo poi giocare i minuti decisivi con Passera in campo in posizione di playmaker e in difesa su Giachetti, alleggerendo Fernandez da compiti di regia.
Per Torino ottima prova di Giachetti, che ha vestito i panni della prima opzione offensiva nei momenti importanti del match, chiudendo con 29 punti e il 40% dall’arco, ben supportato da Gergati, che nella partita dell’ex ha messo a segno 13 punti, e da Ron Lewis, 17 punti con il 43% da 3 e 8/8 dalla lunetta. Per Brescia, invece, strepitosa prova di Justin Brownlee, uno dei migliori giocatori del campionato, autore di 32 punti con 11 rimbalzi e il 50% dall’arco, mentre l’altro statunitense, Roberto Nelson, ha chiuso a quota 28 confermando di “animarsi” quando gioca contro la Manital.
CRONACA – Bechi schiera un quintetto particolarmente alto con Giachetti in cabina di regia, Lewis e Rosselli esterni e la coppia Mancinelli-Fantoni a presidiare le aree, con Berry pronto a subentrare dalla panchina: in partenza la Manital sembra più pronta dei bresciani e “scatta” al via, dopo il primo canestro di Cittadini, portandosi sul 2-6 con i liberi di Lewis e Rosselli e un canestro di Fantoni nel cuore dell’area. All’improvviso sulla Manital si abbatte la tempesta bresciana: Fernandez suona la carica, regala tre minuti di grande pallacanestro e trascina i suoi al parziale di 14-0, segnando due triple e distribuendo assist a Nelson e Cittadini per il 18-8 del 4’. La Manital non desiste, rimane a contatto con Mancinelli e Giachetti (22-17 all’8’) salvo subire un ulteriore 6-0 con Brownlee, Loschi e Cittadini per il 28-17. Nell’ultimo minuto Davion Berry chiude con una tripla che si rivelerà il mattone su cui costruire la rimonta: a cavallo tra le due frazioni, infatti, Torino piazza il 7-0 con cui si riavvicina sensibilmente, le due squadre trovano alternativamente la via per il canestro fino al 34-28 del 15’. Quando la partita sembra tornare in equilibrio, la Manital alza il volume: 11 punti di Lewis e 4 di Gergati propiziano il 2-15 per Torino che lascia annichiliti i tifosi bresciani e permette alla squadra di Bechi di chiudere in vantaggio sul 36-43 a metà partita, stravolgendo completamente l’andamento registrato nei primi minuti di gioco. Per alcuni tratti di partita l’allenatore torinese schiera un quintetto molto “piccolo”, con Lewis in posizione di “4” tattico a duellare con Benevelli.
La seconda metà di gioco si apre con un canestro di Brownlee, a cui Torino risponde con un altro parziale di 6-0 che vale il 38-49; Brescia prova in tutti i modi a rientrare a contatto, sospinta anche dal calore del PalaSanFilippo; Brownlee, Nelson e Fernandez reggono l’attacco della Leonessa, la Manital risponde con Rosselli, Giachetti e Gergati mantenendo il vantaggio anche nei momenti di difficoltà, come sul 50-54 del 26’: la reazione e la solidità mostrata da Torino in questi frangenti permettono ai gialloblù, grazie a Lewis, Bruttini e Gergati, di condurre al 30’ sul 53-62.
Gli ultimi 10’ iniziano con Brescia molto aggressiva in difesa: la retroguardia della Centrale blocca la strada a canestro, l’attacco si esalta sulle iniziative di Brownlee e Fernandez, un tiro libero di Nelson chiude il parziale di 10-2 che fissa il punteggio sul 63-64 del 33’. La Leonessa non riesce a chiudere l’inseguimento, rimanendo a -1, Giachetti si “mette in proprio” inventando dei canestri da applausi e servendo Fantoni in area, propiziando il nuovo break torinese per il 65-71 del 35’. Brescia si ricompatta, stringe le maglie in difesa, si affida in attacco a Fernandez che con cinque punti consecutivi firma il primo vantaggio Leonessa nella seconda metà sul 74-71 del 37’. La PMS vacilla ma non crolla, Brownlee colpisce dall’arco, Torino risponde dalla lunetta con Rosselli, Bruttini e Giachetti; con Brescia in vantaggio di 3 punti, Giachetti vede il “traguardo” a portata e cambia marcia: quattro tiri liberi e un canestro da fuori riportano la Manital sull’81-83 con 52” da giocare, Nelson dalla lunetta impatta a quota 83. Torino perde palla nel possesso successivo, Brescia affida a Fernandez l’ultimo tiro ma l’errore del playmaker vuol dire overtime al PalaSanFilippo.
Nel supplementare Lewis apre con due tiri liberi, Brownlee spacca in due la partita con due triple pesantissime che infiammano il palasport bresciano: Cittadini segna il 91-85 con 2’51”, Giachetti tiene a galla Torino, ancora Cittadini e Nelson per il 96-89 con un minuto e mezzo da giocare. Quando la partita sembra indirizzata, ancora Giachetti rianima i gialloblù: due punti del playmaker, due tiri liberi di Rosselli e con 22” Torino è a -3, Nelson segna due liberi, Gergati piazza la tripla del -2 con 4” sul cronometro. Sul fallo sistematico Brownlee si presenta in lunetta, sbaglia entrambe le conclusioni e Torino ha l’ultima palla per vincere: il tiro di Lewis, scoccato da metà campo, si spegne prima del canestro e lascia vittoria e due punti a Brescia. CENTRALE DEL LATTE BRESCIA-MANITAL TORINO 98-96
(28-20, 36-43, 53-62, 83-83)
BRESCIA: Fernandez 18, Cittadini 18, Loschi 2, Nelson 28, Brownlee 32, Vertova ne, Alibegovic, Bonvicini ne, Benevelli, Passera, Tomasello ne, Giammò ne. All. Diana. Ass. Giannoni, Cotelli.
TORINO: Giachetti 29, Mancinelli 6, Fantoni 9, Lewis 17, Rosselli 11, Fiore ne, Viglianisi, Berry 5, Bruttini 6, Gergati 13. All. Bechi. Ass. Comazzi, De Benedetto.
ARBITRI: Stefano Ursi di Livorno (LI), Claudio Di Toro di Perugia (PG), Jacopo Pazzaglia di Pesaro (PU).

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author