Serie A2 Gold: Manital ko, Mantova espugna il PalaRuffini

La Manital PMS Torino cade al cospetto della Dinamica Mantova per 82-85: il PalaRuffini conosce così la sua prima sconfitta stagionale, maturata al termine di 40’ di gioco in cui i lombardi hanno condotto per lunghi tratti. Partenza a razzo per la squadra di coach Morea, che già al termine della prima frazione si è ritrovata sul 19-27 grazie al grande inizio dell’applaudito ex di turno Wojciechowski (8 punti) e alla percentuale dall’arco dei tre punti (4/5 per gli Stings). Il vantaggio esterno è stato confermato fino alla quarta frazione, iniziata con un parziale di 5-0 in favore di Mantova che ha portato il punteggio sul 40-56, massimo vantaggio del match: da quel momento in poi Torino ha cambiato mrcia, provando a rimettere in piedi la partita e riuscendo anche a mettere il naso avanti in due occasioni. Ma nei momenti decisivi del match alcune giocate della squadra di Morea, nello specifico una tripla a testa per Gaddefors, Moraschini e Landi, hanno dato serenità agli Stings: la Manital ha anche avuto il tiro per pareggiare con Mancinelli, sputato dal ferro. Ha pesato molto nell’economia della partita la percentuale torinese ai tiri liberi (16/28) e il confronto tra il 33% all’arco della Manital e il 56% della Dinamica. Per Torino il miglior realizzatore è stato Mancinelli con 23 punti, seguito da Lewis con 18 e da Miller con 14: in casa mantovana brillano i 19 punti di Gadefors e i 18 dell’ex Wojciechowski.
CRONACA – É di Mancinelli il primo canestro della partita, pareggiato l’azione successiva da Wojciechowski che dimostra di conoscere bene i ferri del Ruffini segnando dalla media. Un gioco da tre punti di Giachetti ridà il vantaggio alla Manital, Landi, Fultz e Wojciechowski dall’arco producono lo 0-8 che porta il punteggio sul 5-10 del 4’.
Al rientro in campo dopo il timeout ci pensa la coppia a stelle e strisce Lewis-Miller a colpire dall’arco, aggiungendo anche un canestro di Giachetti per il nuovo vantaggio gialloblù sul 13-10 del 5’. Giochetti e Fultz guidano le iniziative offensive delle due squadre, Amoroso converte una transizione in due punti facili da sotto canestro portando la Dinamica a +3. Lewis impatta con un tiro libero e una bella schiacciata a due mani su assist di Miller, Wojciechowski realizza la sua seconda tripla, Amoroso e Fultz segnano il 19-25 con cui le due squadre entrano nell’ultimo minuto: nell’ultimo giro di lancetta c’è tempo per un canestro di Moraschini sulla sirena che vale il 19-27 del 10’.
Marocchino e Bruttini realizzano i primi quattro punti della seconda frazione, lasciando inviolato il distacco tra le due squadre; Moraschini, protagonista di un ottimo inizio di partita, guida i suoi fino al 23-32, Mancinelli riavvicina la Manital, Gaddefors con un gioco da tre punti porta a +10 la Dinamica. La Manital si riavvicina grazie al gioco vicino a canestro, Mantova riesce a “strappare” un’altra volta grazie a Grande e Wojciechowski portandosi sul 34-43 del 19’. L’ultimo minuto della frazione è aperto da Landi, Lewis dalla lunetta riavvicina Torino, Moraschini fissa il punteggio a metà gara sul 38-48 con una schiacciata su assist di Rullo.
Gaddefors con un gioco da tre punti e Fultz con una conclusione dalla media aprono la seconda metà di partita portando il punteggio sul 38-53 del 22’; Mancinelli dalla lunetta fa “percorso netto”, la difesa torinese cambia passando a zona e riuscendo a bloccare la manovra offensiva mantovana: Gaddefors trova spazio per la tripla del 40-56 che costringe Bechi al timeout. A “suonare la carica” ci pensa capitan Rosselli con un paio di giocate difensive e un bel canestro in penetrazione che rianimano i gialloblù e il Ruffini: Giachetti subisce fallo su un tentativo di tripla realizzando due dei tre tiri liberi conquistati, subendo anche sfondamento nell’azione difensiva successiva.
Wojciechowski segna nel cuore dell’area, Miller e Lewis riportano a -10 la Manital con due “folate” offensive ricche di talento.
Gaddefors dalla lunetta segna entrambe le conclusioni, Torino continua ad avere grandi problemi dalla linea dei tiri liberi ma riesce grazie a un ottimo Lewis a rimanere aggrappata al match; Rullo segna dalla lunetta, Gergati dalla media e le due squadre vanno all’ultimo riposo sul 52-64 del 30’.
Una schiacciata di Fantoni su assist di Gergati apre l’ultima frazione, Amoroso segna entrambi i liberi, ancora Fantoni, questa volta su assist di Mancinelli, con la schiacciata del 56-66 del 32’. L’entusiasmo torinese viene raffreddato da una tripla di Landi, pareggiata l’azione successiva da Lewis: Torino cambia marcia in difesa, Mantova sente la pressione, Lewis colpisce ancora dall’arco galvanizzando il Ruffini. La notizia del quarto fallo di Fantoni è un colpo pesante per la Manital, anche se Bruttini non fa rimpiangere il compagno. Moraschini trova un canestro in penetrazione, Miller la piazza dall’arco firmando il 65-71 del 35’. Gergati segna dall’arco, si gioca in una bolgia: Gaddefors inventa un canestro da tre punti che ridà fiato alla Dinamica, Mancinelli segna un tiro libero portando a -5 la PMS con 4’39” da giocare.
Un libero di Mancinelli e una schiacciata di Fantoni portano sul 72-74 il risultato: Gaddefors perde la sua terza palla per infrazione, Miller segna la tripla del vantaggio torinese sul 75-74. Moraschini segna un morbido canestro da tre punti, Mancinelli replica anche lui dall’arco dei 6.75: la partita regala emozioni forti, Wojeciwchowski finalizza da sotto canestro riportando a +1 la Dinamica: Torino sbaglia in attacco, la circolazione di palla della squadra di Morea libera Landi che segna la tripla del 78-82 con 1’20” da giocare.
Dopo il timeout Miller sbaglia la conclusione in avvicinamento a canestro, Mantova ha la palla per chiudere la partita ma il tiro di Landi è sputato dal ferro: stessa sorte toccata alla tripla di Lewis, con la palla che termina la sua traiettoria fuori dal campo. Sulla rimessa Mancinelli ruba la palla, la serve a Gergati che crea l’assist per l’80-82 con 21”.
Al rientro dal timeout Moraschini subisce il fallo sistematico realizzando un solo tiro dalla lunetta lasciando a -3 la Manital: Torino attacca per pareggiare, Mantova commette fallo per impedire la conclusione a 3 punti alla Manital. Miller dalla lunetta segna entrambi i tiri, commettendo poi fallo su Gaddefors sul punteggio di 82-83 con 8” da giocare. Entrambi i tiri liberi vano a segno per l’ex Virtus Bologna, seguiti dal timeout per disegnare l’ultimo attacco torinese: Mancinelli sbaglia la conclusione dall’arco, Fultz sbaglia entrambe le conclusioni dalla lunetta e la Manital ha l’ultimo attacco. Il tiro da 3 di Lewis, preso in precarie condizioni d’equilibrio, si spegne fuori dal canestro. Prima sconfitta casalinga per la Manital Torino, che cede di fronte ad una Dinamica brava a sfruttare gli errori dei gialloblù.

 

MANITAL PMS TORINO-DINAMICA MANTOVA 82-85
(19-27, 38-48, 52-64)
TORINO: Giachetti 10 (3/7, 0/2) Mancinelli 23 (8/16, 1/3), Fantoni 8 (3/6, 0/0), Fiore ne, Lewis 18 (3/6, 3/9), Viglianisi 0 (0,0), Vangelov ne, Bruttini 2 (1 /2, 0/0), Rosselli 2 (1/ 2, 0/1) Gergati 5 (1/1,1/2) Pichi ne, Miller 14 (1/ 4, 3/7). All. Bechi. Ass. Comazzi, De Benedetto.
MANTOVA: Mazic ne, Moraschini 16 (5/5, 1/ 2), Gaddefors 19 (3/5, 2/3), Rullo 2 (0/0, 0/4), Fultz 8 (1/3, 2/3), Stanzani ne, Grande 5, (1/ 2, 1/1), Landi 11 (2/5, 2/3), Wojciechowski 18, (6/7, 2/2), Amoroso 6 (2/2, 0/0) Maccaferri ne. All. Morea. Ass. Bernabei, Cassinerio.
ARBITRI: Sergio Noce di Latina (LT), Luca Bonfante di Lonigo (VI), Alex D’Amato di Roma (RM)
Tiri da due: Manital 48% (21/44), Dinamica 69% (20/29). Tiri da tre: Manital 33% (8/24), Dinamica 56% (10/18). Tiri liberi Manital 57% (16/28), Dinamica 71% (15/21). Rimbalzi Manital 30 (16 difensivi + 14 offensivi, Dinamica 29 (25 difensivi + 4 offensivi). Assist Manital 17, Dinamica 18.

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author