Serie A2 Gold: ottavo sigillo casalingo consecutivo per la Junior

Nella splendida cornice di pubblico di un PalaFerraris colorato di arancione in occasione dello “Zerbinati Day” (in regalo ad ogni tifoso una T-shirt griffata), di fronte alle telecamere di Sky Sport, con palla a due anticipata alle 12, la Novpiù ‘azzanna’ Ferentino, partendo forte, e finendo di slancio. Vittoria 84-59 nella gara numero 101 di capitan Niccolò Martinoni proprio in occasione dell’incrocio sul parquet con l’ex captano rossoblù di lungo corso, Simone Pierich.

Tocca a Ghersetti aprire la danze, segnando il 3-0 per Ferentino da oltre l’arco, per il primo mini allungo degli ospiti. E’ una magia di Martinoni che realizza da posizione semisupina, dopo aver subito il contatto falloso di Biligha a riportare sotto Casale (4-5). I ragazzi di coach Ramondino rompono l’equilibro del match (11-11 a meno di 3’ dalla prima sirena) grazie al parziale di 14-0 costruito a cavallo dei primi due quarti di gioco, dopo aver chiuso avanti 22-15 alla prima sirena. Seconda frazione di gioco che segna l’allungo decisivo per i rossoblù che trovano preziosi e concreti contributi da tutti i giocatori mandati sul parquet da coach Ramondino (già 8 giocatori a referto all’intervallo). Buona ripartenza dei rossoblù che incrementano il vantaggio in apertura di terzo quarto grazie alla tripla di Marshall (55-27) a cui risponde prontamente Omar Thomas, sulla transizione successiva. Si bagnano le polveri dei giocatori sul parquet e ne segue una fase di grande imprecisione al tiro, col punteggio bloccato a lungo sul 59-24 per la Novipiù. Le due compagini tonano a segnare a 2’ dalla terza sirena: è Amato a chiudere la frazione col jumper morbido dalla media, fissando il risultato sul 66-41. Ferentino continua a faticare nel tessere buone trame offensive, vittima della ragnatela difensiva disegnata da coach Ramondino: Junior nuovamente al massimo vantaggio, grazie al 74-46 (+28), con meno di 6’ dal termine. La partita scivola via lineare fino al termine, con Ruiu a metterci la firma con la tripla del nuovo allungo casalese (+29). L’ultima sirena cristallizza la netta vittoria della Novipiù: 84-59.

 

NOVIPIU’ CASALE – FMC FERENTINO 84-59 (22-15, 48-25, 66-41)

 

NOVIPIU’ CASALE: E. Giovara, Amato 13, Tomassini 11, Natali 7, Blizzard 9, Martinoni 12, Ruiu 3, Fall 6, F. Valentini, Samuels 6, Marshall 17   All. Ramondino

FMC FERENTINO: Guarino 3, Starks 3, Roffi Isabelli ne, Allodi 4, Bucci 4, Pierich 13, Ghersetti 7, Martino ne, Biligha 18, Thomas 7   All. Gramenzi

 

RAMONDINO: “PARTITA BELLISSIMA IN UN AMBIENTE CALDO E COINVOLGENTE” – “Oggi è stata una partita bellissima dei nostri ragazzi, e personalmente colgo l’occasione per ringraziare tutte le persone che ci dimostrano il loro affetto, a tutti quelli che ci permettono di fare il nostro lavoro nelle migliori condizioni possibili, e in un ambiente come quello del PalaFerraris di oggi che è stato davvero molto bello, caldo e coinvolgente. Dal punto di vista tecnico, abbiamo interpretato molto bene il gioco in chiave offensiva. Ferentino poteva metterci in difficoltà con la sua fisicità, ma noi abbiamo provato a ricreare situazioni di 1vs1 in movimento, trovando qualche buon contropiede e forzando pochissimo. Dal punto di difensivo siamo partiti forte col pressing, non permettendo ai nostri avversari di entrare subito in partita, poi abbiamo subito qualche canestro di Biligha, ben servito nel pitturato, che ci ha messo in difficoltà con la sua esplosività devastante. La buona interpretazione complessiva del match dei nostri ragazzi, però, ci ha ripagato alla grande”.

 

FALL: “SIAMO RIMASTI UNITI IMPONENDO IL NOSTRO GIOCO” – “Oggi è stata una bella vittoria, seguita alla sconfitta di Biella. Siamo rimasti uniti, imponendo il nostro gioco, loro hanno subito la nostra aggressività, che ci ha permesso una vittoria molto importante. A Biella abbiamo avuto un approccio troppo molle, oggi abbiamo cercato subito di rifarci, contro una squadra molto forte. Ho subito un lieve infortunio alla spalla, che però non ha condizionato la mia partita”.

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author