Serie A2 Gold: pesante sconfitta per la Junior, superata nel derby da Biella

I padroni di casa giocano una partita di grande intensità sorprendendo Casale che non riesce mai a invertire il trend, subendo la veemenza, la fisicità e la velocità dell’Angelico Biella. I due liberi realizzati da Tomassini nel finale (ancora prima le triple di Blizzard), impattano il gap della gara dell’andata (78-60), rimandando il verdetto finale tra le due contendenti. Niccolò Martinoni miglior marcatore del match con 17 punti nella sua gara in rossoblù numero 100.

 

LA PARTITA – Partenza al fulmicotone della Angelico Biella che si porta avanti 8-0, trascinata dai canestri di BJ Raymond. Tocca a capitan Martinoni realizzare i primi punti rossoblù, ma Biella resta avanti 13-4 dopo oltre 5’ di gioco della prima frazione. La tripla di Amato ed il canestro con fallo di Samuels limitano il danno alla prima sirena: avanti Biella 21-9. Nuovo allungo dei padroni di casa in apertura di seconda frazione (26-11), nonostante il primo canestro del periodo di Samuels. Casale fatica trovare le giuste trame offensive, subendo la fisicità dei lanieri, scesi sul parquet con una grande carica agonistica: solo 13 i punti realizzati dai ragazzi di coach Ramondino a metà frazione. Secondo quarto che termina col largo vantaggio della Angelico, avanti 43-24. Anche nel terzo quarto è Biella a comandare il gioco, trovando fluidità e buoni canestri e guidando 52-29 dopo 23’ di gioco, grazie soprattutto alle fiammate del suo giovane playmaker Tommaso Laquintana. Distacco che si fa ancor più pesante (-26) grazie al sottomano in contropiede di Infante. Solo la magia di Blizzard sulla terza sirena, regala ai rossoblù un mezzo sorriso, permettendo alla Novipiù di chiudere la frazione sul 61-38. Non è partita per la Junior: Biella continua a guadagnare vantaggio col libero di De Vico a fissare il punteggio sul 67-41 a 7’ dal termine. La gara vive di un copione ormai scritto, scivolando via lineare, con le fiammate di Blizzard ed i liberi di Tomassini, però, a limitare il gap finale: vince Biella 79-61.

 

ANGELICO BIELLA – NOVIPIU’ CASALE 79-61 (21-9, 43-24, 61-38)

 

ANGELICO BIELLA: Chillo 10, Laquintana 13, Infante 9, Lombardi 10, Berti 3, Raymond 14, Pollone ne, Voskuil 12, De Vico 8, Danna, Marzaioli   All. Corbani

NOVIPIU’ CASALE: E. Giovara ne, Amato 5, Tomassini 9, Natali 3, Blizzard 12, Cometti ne, Martinoni 17, Ruiu ne, Fall 9, F. Valentini ne, Samuels 4, Marshall 2   All. Ramondino


RAMONDINO: “GIOCATA UNA PARTITA SENZA DISCIPLINA E ATTENZIONE” – “Innanzi tutto i complimenti vanno a Biella che ha vinto con merito, imponendoci le sue qualità ed il suo gioco in tutti gli aspetti: mentale, tecnico e fisico. Secondo me, l’immagine della nostra partita è il primo tiro, che è un tiro che non c’entra niente con tutto quello di cui abbiamo parlato in tutta la settimana, e cioè di poter giocare con equilibrio in attacco per poi attuare la transizione in difesa, nella nostra metà campo. Evidentemente pensavamo di poter entrare più facilmente in partita: ma Biella non ce lo ha concesso, giocando con grande intensità, imponendo la taglia fisica dei suoi giocatori. Sarebbe un errore parlare dei singoli: oggi abbiamo sbagliato tutti, a partire da me. Abbiamo giocato una brutta partita senza disciplina e attenzione, che sono le caratteristiche che ci hanno portato ad avere le vittorie che abbiamo: su questo campo, avendo questo tipo di rendimento, si esce con le ossa rotte”.

 

TOMASSINI: “PARTITA BRUTTISSIMA: BIELLA CI HA DISTRUTTO” – “Partita bruttissima, la peggiore: non ci era mai successo quest’anno, escludendo Verona, ma in quella occasione avevamo delle attenuanti. Invece nella partita di questa sera Biella ci ha distrutto per mentalità, cuore, agonismo, costringendoci ad una figuraccia. Diamo quindi merito all’Angelico per una gara giocata su un campo con tantissimo pubblico, dando valore e lustro a tutti i componenti della società, ma oggi, a partire da me che ho perso una palla in modo ingenuo in apertura di gara, l’atteggiamento di squadra non è stato quello giusto, a differenza ad esempio del match giocato domenica scorsa contro Trapani”.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author