Serie A2 Gold: Tezenis Verona, Umeh: "Tifosi super, la Coppa è anche loro"

«Vincere il premio di MVP della Final Six è stato un grande onore, ma la Coppa Italia in generale è stata una grande vittoria. Ha significato tanto per tutto l’ambiente, per la città, i nostri tifosi, la società e per noi giocatori». Così Michael Umeh, ospite mercoledì 11 marzo dalle 13 negli studi di TeleArena a «Che Aria Tira Basket», trasmissione condotta dal giornalista Alessandro D’Errico. «È stato davvero emozionante vivere certi momenti – ha proseguito Umeh – e farli vivere a chi ci segue. Ci siamo allenati duramente in questi mesi e questo successo è un grande premio per il nostro lavoro. Se lo meritava anche il nostro pubblico. Abbiamo dei grandi tifosi che, come successo a Rimini, ci hanno fatto sentire sempre la loro presenza. Se continueranno così sono sicuro che ci daranno una grossa mano da qui in avanti. Perché non ho fatto fallo nell’ultima azione? La palla era arrivata a Pierich che si trovava in posizione esterna, vicino alla linea di fondo. Il contatto fisico fra me e lui credevo bastasse per fargli perdere il pallone, ma lui è stato bravo a passarla. La semifinale contro Torino? Sapevamo che era un passo importante verso la finale. Loro hanno iniziato meglio perché probabilmente erano più in ritmo di noi avendo giocato anche il giorno prima. In ogni caso abbiamo fatto una buona partita, perché nel secondo tempo abbiamo giocato meglio in difesa e l’abbiamo controllata fino alla fine. Non era la prima finale della mia carriera. Due anni fa avevo già vinto la Coppa Italia di Legadue con Trento. Nella stagione 2009-2010 avevo vinto i playoff per la promozione nella massima serie spagnola giocando con il Minorca. L’anno dopo invece ho ottenuto un’altra promozione in Spagna con il Murcia, ma in questo caso riuscendo a vincere il campionato. Per quanto riguarda il nostro finale di stagione abbiamo molta fiducia. Dobbiamo continuare a giocare come sappiamo per concludere bene la regular season e conquistare la posizione migliore possibile per i playoff. Vincere il campionato è il nostro obiettivo, ma rimaniamo concentrati per affrontare una partita alla volta. Sabato ci aspetta Napoli. Nella gara d’andata giocarono molto bene e ci sconfissero, ma sabato andrà diversamente».

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author