Serie A2 Gold: Torino sprinta, amministra ed espugna Jesi

La Manital Torino festeggia nel migliore dei modi l’esordio sul canale Fip Sky Sport 3 HD superando la Fileni BPA Jesi per 78-86: un match caratterizzato dal predominio torinese per quasi tutti i 40’ di gioco, con la Manital a condurre con autorità nelle prime due frazioni (chiuse sul +17) per poi gestire il vantaggio nonostante i momenti di difficoltà, alimentati dalla fiammata d’orgolio di Jesi e i forfait di capitan Rosselli e di Gergati. L’ala della Manital si è procurato una distorsione alla caviglia destra dopo poco più di un minuto dal suo ingresso in campo, mentre per Gergati un torcicollo che l’ha attanagliato dal sabato si è ripresentato con veemenza dopo pochi minuti di gioco, per altro disputati alla grande dall’esterno (3/3 da 3 punti). Confortano i cinque giocatori gialloblù in doppia cifra, guidati dalla coppia statunitense Lewis (19) e Miller (16): il nuovo arrivo gialloblù, ex della partita, ha regalato lampi di ottimo gioco, dimostrando che passo dopo passo l’integrazione nel gruppo prosegue nel migliore dei modi. Ottimo l’apporto di Mancinelli e Fantoni, bravi insieme a Bruttini nel contenere un reparto lunghi di grande esperienza come quello formato da Mason Rocca e Maggioli; strepitosa prova di Santiangeli per Jesi, vera e proprio “nemico pubblico” per la difesa gialloblù.
Le prime battute di gioco regalano un’ottima Manital, specialmente in fase offensiva, trascinata da Fantoni, Mancinelli e Lewis: Jesi rimane a contatto grazie a Elliott, Rocca e Maggioli, portandosi anche in vantaggio sul 14-12 del 5’. Un parziale di 8-0 firmato Lewis, Miller e Gergati dà il via al volo torinese, Maggioli e Elliott provano a tenere il passo impattando a quota 25, prima che la tripla di Gergati porti il punteggio sul 25-28 del 10’.
Nella seconda frazione la partita si “spacca”: Rosselli penetra dopo una palla recuperata e subisce fallo, ma un movimento innaturale della caviglia costringe al forfait il capitano della Manital. Giachetti entra in campo al posto del compagno, segna un tiro libero e apre la strada al parziale di 2-8 che fissa il punteggio sul 27-33 del 14’. Santiangeli e Rocca sono i due lampi di luce nel buio jesino della seconda frazione, la risposta di Torino è veemente e si riassume con il parziale di 0-14 a firma Mancinelli, Fantoni e Lewis che sembra chiudere la partita sul 33-50 del 20’.
Senza Gergati e Rosselli la Manital soffre l’orgoglio della squadra di coach Lasi in avvio di terza frazione: i fischi del PalaTriccoli ai propri beniamini rianimano gli arancioblu, 9 dei primi 11 punti marchigiani arrivano dalla lunetta, Torino si affida a Giachetti e Lewis ma azione dopo azione cresce il punteggio e l’entusiasmo della Fileni. Il clima “caldo” del palasport marchigiano galvanizza Santiangeli, che con sei punti consecutivi riporta sul 50-55 Jesi: la partita è riaperta, la zona “cangiante” a uomo di Lasi non dà punti di riferimento all’attacco torinese. Giachetti, fino a quel momento positivo ma non travolgente, prende per mano i compagni segnando il nuovo +7, recuperando palla in difesa nel possesso successivo e servendo un assist splendido a Mancinelli per il 50-59 del 28’. La zona di Bechi scombina i piani dell’attacco jesino, Santiangeli continua ad essere una spina nel fianco di Torino ma la tranquillità e la concentrazione dei gialloblù sono un’assicurazione per la Manital, che chiude al 30’ sul punteggio di 54-63.
Gli ultimi 10’ iniziano con un canestro di Maggioli, le due squadre rispondono colpo su colpo, Santiangeli riporta a -6 la Fileni per due volte per poi essere ricacciata indietro da Fantoni e Miller. L’esterno statunitense segna due triple di importanza capitale nel momento del bisogno, firmando il 68-77 del 37’. Borsato, fino a quel momento autore di un eloquente 0/5 dall’arco, trova due triple che, con l’unico canestro della partita di Williams, tengono a contatto la Fileni: il quinto fallo di Maggioli e di Rocca limita le rotazioni di Lasi, Lewis realizza un gioco da tre punti che sembra mettere fine alla partita. Giachetti dalla lunetta fissa il punteggio sul 78-86 con cui la Manital espugna Jesi e mantiene la terza posizione in classifica in attesa delle altre partite del turno di A2 Gold.
Il prossimo match dei gialloblù è in programma domenica 1 marzo, alle ore 18 al PalaRuffini di Torino contro Mantova.
FILENI BPA JESI-MANITAL PMS TORINO 78-86
(25-28, 33-50, 54-63)
JESI: Maggioli 12 (4/7, 0/3), Benvenuti 2 (1/1, 0/1), Borsato 8 (1/4, 2/7), Marsili ne, Williams 2 (1/1, 0/1), Rocca 9 (4/5), Procacci 2 (0/1), Elliott 16 (4/9, 2/7), Lucarelli ne, Santiangeli 27 (6/8, 4/10), Picarelli 0 (0/1), Ciampaglia ne. All. Lasi. Ass. Cagnazzo, Rossetti.
TORINO: Bruttini 5 (1/1), Giachetti 11 (3/4, 0/4), Mancinelli 12 (6/10, 0/1), Fantoni 14 (5/6), Miller 16 (3/5, 3/7), Lewis 19 (4/10, 3/6), Viglianisi 0 (0/1, 0/2), Fiore ne, Rosselli, Gergati 9 (3/3). All. Bechi. Ass. Comazzi, De Benedetto.
NOTE – Tiri da due: Fileni 58% (21/36), Manital 59% (22/37). Tiri da tre: Fileni 27% (8/30), Manital 39% (9/23). Tiri liberi: Fileni 80% (12/15), Manital 83% (15/18). Rimbalzi: Fileni 36 (23 difensivi + 13 offensivi; Elliott 12, Rocca 7), Manital 27 (24+3, Lewis 7, Giachetti 6). Assist: Fileni 14 (Maggioli 4), Manital 17 (Giachetti 6). Progressione: 11-12 al 5’, 31-38 al 15’, 5-55 al 25’, 65-74 al 35’. Spettatori: 2186.
Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author