Serie A2 Gold: Trieste sbanca il parquet di Ferentino

45 minuti di battaglia per un sogno che si avvera: la Pallacanestro Trieste 2004 centra la qualificazione ai play-off promozione che portano alla massima serie, vincendo a Ferentino l’ultima gara di regular season. Al “Ponte Grande” finisce infatti 92-105 dopo un tempo supplementare, con i biancorossi che, grazie ai due punti odierni e alla contemporanea sconfitta della Moncada Agrigento sul parquet della Fileni BPA Jesi, si classificano al 7° posto finale in A2 Gold. Sarà ora la Mobyt Ferrara l’avversaria del primo turno di post-season (serie al meglio delle 3 partite), con gara-1 in programma già giovedì 23 aprile alle 20.30 al PalaTrieste.

E’ una partenza lanciata a contraddistinguere l’avvio di gara di Trieste: dopo il 3-0 dei padroni di casa, è un parziale di 9-0 per i biancorossi con Tonut grande protagonista di primo quarto (13 punti in dieci minuti) a lanciare i giuliani sul +6 al 3’. Bucci arma le mani dal perimetro, poi qualche palla persa dagli ospiti permette ai ciociari di tornare in parità sul 13-13 al 5’: le due squadre proseguono a braccetto sino alla prima sirena, con un botta e risposta a colpi di canestri segnati tra Tonut da una parte e Pierich dall’altra. Il primo parziale sorride a Trieste, con un mini vantaggio di due lunghezze (21-23) che gli ospiti riescono a incrementare nei minuti iniziali del secondo quarto, grazie non solo alla fisicità sotto canestro di Holloway ma soprattutto ai sei punti consecutivi di Prandin. Si corre tanto in campo per due minuti di fila, con tiri aperti segnati da Mastrangelo prima e da Ghersetti poi: quando il ritmo cala sensibilmente, sono poi i lunghi triestini a fare la differenza, con Holloway e Candussi a confezionare cinque punti in poco meno di sessanta secondi. E’ massimo vantaggio esterno al 17’, con il +8 giuliano sul 37-45 che sembra poter consegnare un minimo di inerzia nelle mani biancorosse. Il ritorno dell’FMC non si fa però attendere a lungo, con i padroni di casa che costruiscono un buon break negli ultimi due minuti prima della pausa lunga: Starks, Ghersetti (azione da 2+1) e Bucci allo scadere di frazione riportano in scia Ferentino, in ritardo di sole due lunghezze al 20’ (45-47).

L’inizio di terzo quarto è nel segno dei ciociari: Thomas fa la voce grossa in pitturato, mentre Ghersetti continua ad avere ottime percentuali dalla lunga distanza. L’FMC prova a scappare nel punteggio sul 67-56, con Trieste che al contrario ricava molte palle perse sino al 27’, momento in cui sono Prandin e Holloway a ridare ossigeno agli ospiti, abili a riportarsi progressivamente sino -4 con Candussi. La maggior concretezza offensiva dei padroni di casa ricaccia Trieste sul -7 (72-65 al 30’, tripla di Pierich allo scadere di frazione), con Ferentino che successivamente trova la doppia cifra di vantaggio con Starks e Allodi a inizio di ultimo quarto (80-70). La gara sembra essere nelle mani dell’FMC, ma Trieste riesce in sette minuti a ricucire tutto lo strappo, alzando l’intensità sia in attacco che in difesa: i giuliani arrivano a -1 con i liberi di Carra (82-81), rimettendo la testa avanti con il contropiede di Grayson a 120’’ dal termine. Il punteggio resta in bilico sino al 40’, con Ferentino che opera il contro-sorpasso grazie a Bucci (88-87 a 45’’ dalla fine) e con Trieste che ritorna avanti venti secondi più tardi col 2/2 di Tonut dalla linea di tiro libero. I ciociari sbagliano nell’azione successiva, rimandando lo stesso numero 7 biancorosso alla linea della carità: il suo 1/2 in lunetta, unito al 2/2 di Guarino allo scadere dei 40 minuti regolamentari, fissa il risultato sul 90-90.

L’overtime è un monologo giuliano, con Trieste a piazzare subito un break di 7-0 che risulterà essere fondamentale nell’economia del supplementare: sul 92-99 a due minuti dal termine la gara prende la strada biancorossa, sul +11 firmato da Carra a chiudere definitivamente il match a 30’’ dalla sirena conclusiva.

FMC Ferentino – Pall. Trieste 2004 92-105 dts (21-23, 45-47, 72-65, 90-90)

FMC Ferentino: Guarino 2 (0/2 da tre), Starks 14 (6/14, 0/1), Allodi 12 (5/5), Bucci 13 (4/7, 1/4), Pierich 14 (2/5, 3/7), Jose’ Ghersetti 15 (4/5, 2/3), Martino 1 (0/1, 0/1), Stephane Biligha 5 (1/5), Okon 0 (0/1), Adbul Thomas 16 (5/7, 1/2). All. Gramenzi
Tiri Liberi: 17/23 – Rimbalzi: 30 25+5 (Allodi, Stephane Biligha 6) – Assist: 12 (Starks 6) – Cinque Falli: Allodi, Stephane Biligha

Pall. Trieste 2004: Coronica 4 (2/2), Tonut 25 (4/8, 4/9), Mastrangelo 3 (1/1 da tre), Grayson 8 (4/6, 0/3), Candussi 10 (2/3, 2/4), Carra 16 (3/4, 1/5), Marini, Holloway 30 (13/22), Prandin 9 (4/7) N.E.: Fossati.
Tiri Liberi: 17/27 – Rimbalzi: 38 26+12 (Holloway 11) – Assist: 11 (Holloway 4)

Parziali: 21-23, 24-24, 27-18, 18-25, 2-15

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author