Serie A2 Gold: una Manital concreta supera Ferentino

La Manital sfrutta il fattore campo e supera 80-70 la FMC Ferentino al termine di un match combattuto ma in cui l’impronta gialloblù si è sentita per tutti i 40’ di gioco: la PMS ha condotto praticamente per tutta la durata della partita, subendo solo in alcune fasi la verve e la fisicità dei ciociari. Strepitosa prova di Ronald Lewis, che oltre a firmare 26 punti (5/9 da 2, 4/10 da 3, 6 rimbalzi, 26 di valutazione) ha svolto un lavoro preziosissimo in difesa su Starks; nelle aree verniciate è stato fondamentale per la vittoria finale l’apporto di Fantoni, che ha realizzato 19 punti (8/9 da 2, 6 rimbalzi) arrivando in doppia cifra già dopo pochi minuti di gioco, fungendo da “centro di gravità” per l’attacco torinese. In doppia cifra anche capitan Rosselli, autore di 13 punti (2/2 da 2, 3/8 da 3, 10 rimbalzi e 5 assist) e di una prova completa sotto ogni aspetto. Per Ferentino il miglior realizzatore è stato Omar Thomas, autore di 18 punti, seguito da Ghersetti con 15: assente in maglia amaranto l’esterno Ryan Bucci.
L’unico rammarico riguarda il doppio confronto (78-65 il punteggio al Pala Ponte Grande) che premia i ciociari: pesa, a tal proposito, il 13/21 dalla lunetta per Torino.
CRONACA – Torino parte con Giachetti, Lewis, Rosselli, Mancinelli e Fantoni, Gramenzi costretto a fare a meno dell’infortunato Bucci, gioca la carta Guarino in posizione di guardia a dividere il quintetto con Starks, Ghersetti, Thomas e Biligha.
La partenza dei ciociari è rapida, con una tripla di Ghersetti e due tiri liberi di Thomas per lo 0-5 del 2’. Torino si desta, Fantoni finalizza due splendidi assist di Lewis e Mancinelli per il 4-5 del 3’. Ghersetti e Rosselli colpiscono dall’arco, Fantoni prosegue nel suo ruolo di finalizzatore convertendo in due punti un assist di Giachetti: Ferentino non trova la strada del canestro, la Manital segna dall’arco con Lewis costringendo Gramenzi al timeout sul 12-8 del 6’.
Al rientro in campo Biligha schiaccia a due mani sull’errore di Ghersetti, pagando però dazio dall’altra parte del campo ad opera di Fantoni, già in doppia cifra al 7’; Giachetti commette antisportivo su Thomas, i due liberi dell’ala americana e un semigancio di Biligha nel cuore dell’area riportano il punteggio in parità sul 14-14. Thomas porta in vantaggio la FMC con un canestro dalla media, Ghersetti prova l’allungo: Torino risponde con Fantoni e Lewis, si riporta sul 19-18 e chiude in vantaggio la prima frazione di gioco.
Vantaggio ribaltato in avvio di secondo periodo grazie ad una tripla di Pierich, “pareggiata” da un canestro di Mancinelli sulla sirena dei 24” per il 22-21. Il match sale di tono, il ritmo si alza e Ferentino è brava a sfruttare le occasioni che si presentano per racimolare quattro punti di vantaggio sul 27-31; Torino ricuce grazie a una tripla di Lewis portandosi sul +2, Thomas impatta a quota 33, le due squadre combattono su ogni pallone con agonismo e intensità.
Viglianisi entra in campo con la giusta determinazione, come dimostra la tripla del 36-33, il giusto sprint per concludere sul 38-33 la prima metà di partita.
Il primo canestro della seconda metà di gioco è gialloblù, a firma Rosselli, per il +7 torinese: Ferentino non si scompone, costruisce nelle aree verniciate il suo gioco e si porta sul 40-38 del 24’; Starks continua a litigare con i ferri del Ruffini (0/9 dal campo al 24’), Torino ha tre occasioni per riprendere il largo ma dopo averle sprecate è Thomas a impattare a quota 44 con un canestro in contropiede, seguito da una tripla di Pierich per il 44-47 del 27’.
Il giovane Martino entra in campo e realizza il 44-49 convertendo un rimbalzo offensivo in due punti, Lewis e Gergati impattano sul 49-49, ancora Martino trova il gioco da tre punti che permette alla FMC di tenere in naso avanti. La PMS ritorna sul -1, Rosselli subisce antisportivo da Starks ma sbaglia entrambi i liberi: Bruttini rimedia agli errori del compagno con il gioco da tre punti del 54-52. Gli ultimi secondi della terza frazione regalano il primo canestro dal campo di Starks dopo 11 errori consecutivi e un jump di Giachetti che fissa il punteggio sul 56-54 del 30’.
Gli ultimi 10’ iniziano con Ferentino che impatta grazie ad un canestro di Biligha, Rosselli e Mancinelli riportano a +4 la Manital, Lewis neutralizza il secondo canestro di Biligha con cinque punti consecutivi per il 65-58.
Le due squadre entrano negli ultimi 5’ di gioco sul punteggio di 67-60, Biligha dimostra di avere ampio raggio di tiro segnando dall’arco il -4; Mancinelli fa percorso netto dalla lunetta, Guarino sbaglia una conclusione dalla media distanza e, sul rovesciamento di fronte, Rosselli segna il 71-63 del 37’. La freddezza torinese dalla lunetta e le percentuali deficitarie al tiro di Ferentino sono certezze nel cammino verso la vittoria per la squadra di Bechi, che si aggiudica la sfida 80-70 ma non riesce a ribaltare il doppio confronto con i ciociari.

MANITAL PMS TORINO-FMC FERENTINO 80-70
(19-18, 38-33, 56-54)
TORINO: Giachetti 5, Mancinelli 6, Fantoni 19, Fiore ne, Lewis 26, Viglianisi 3, Bruttini 6, Rosselli 13, Gergati 2, Pichi ne, Miller. All. Bechi. Ass. Comazzi, De Benedetto.
FERENTINO: Guarino 4, Starks 8, Roffi Isabelli ne, Allodi, Pierich 6, Ghersetti 15, Martino 5, Biligha 14, Okon ne, Thomas 18. All. Gramenzi. Ass. Origlio.
ARBITRI: Alessandro Nicolini di Bagheria (PA), Eduardo Ciano di Vicopisano (PI), Gabriele Gagno di Spresiano (TV)

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author