Serie A2 Silver: Acmar Ravenna - Givova Scafati, il post-gara giallorosso

Acmar Ravenna – Givova Scafati 83-80
(16-27, 42-43, 66-59)
Ravenna: Holloway 18, Amoni 5, Cicognani 10, Rivali 16, Raschi 13, Grassi ne, Zannini ne, Tambone 9, Foiera 4, Battaglia ne, Singletary 8, Seck ne. All. Martino
Scafati: Zaccariello ne, Santilli ne, Lestini 12, Ghiacci 4, Ruggiero, Simmons 9, Evans 29, Bisconti, Sanguinetti 1, Spinelli 25. All.Finelli

Arbitri: Caruso di Castel San Giovanni (Pc), Caforio di Brindisi, Stoppa di Ferrara.
Note: T2: Ra 22/38, Sc 19/37; T3: Ra 6/18, Sc 9/24; Tl: Ra 21/24, Sc 15/21.

L’Acmar compie una grande impresa superando la Givova Scafati al PalaCosta per 83-80. Il successo giallorosso vale doppio, perché arriva dopo una grande rimonta dal 16-27 iniziale, e perché è stata ottenuta senza Charlie Foiera, costretto all’uscita al quinto minuto del primo quarto per un duro colpo allo zigomo. Gli ingredienti della riscossa giallorossa sono i più classici ai quali capitan Amoni e compagni hanno abituato gli spettatori del PalaCosta: cuore, grinta e intensità hanno permesso di sopperire al divario di chili e centimetri a favore di Scafati. L’Acmar ha ricucito il divario maturato nel primo quarto grazie alla buona difesa e ai canestri di Cicognani, Raschi e Tambone, abili nel toccare il -1 (42-43) sulla sirena dell’intervallo. I canestri di Holloway aprono il terzo quarto e firmano i canestri del sorpasso e del tentativo di allungo ravennate, per il massimo vantaggio Acmar stampato sul 66-59 di fine terzo quarto. La Givova alza il volume della difesa e riesce a ribaltare l’inerzia, toccando il pareggio con un ispirato Evans (70-70) e addirittura il +5 (70-75) a 3’ dalla fine, sul canestro dalla distanza di Spinelli. Ravenna risponde con un canestro di Rivali e una “bomba” di Tambone valgono il pareggio (1’30” dalla fine), poi è ancora Rivali a segnare in mezzo al traffico per il 77-75.
Evans segna un libero entrando nell’ultimo minuto, Holloway risponde appoggiando al tabellone per il 79-76 a 40”. Spinelli e Rivali si scambiano due liberi, poi è Simmons a segnare il -1 (81-80) a 11”. Dopo il fallo sistematico di Scafati Holloway non trema e segna entrambi i liberi (83-80); sul possesso finale Spinelli tira per il pareggio, ma il suo tiro non entra, dando il là all’urlo di vittoria del PalaCosta.

 

Alessandro Finelli: “Per vincere su questo campo avevamo bisogno di una partita molto più continua dal punto di vista difensivo. Purtroppo siamo andati a corrente alternata, abbiamo giocato un finale di gara non troppo produttivo e abbiamo perso in volata. Ravenna è una squadra molto solida e per vincere qui avremmo dovuto giocare complessivamente meglio. C’è il rammarico per non avere sfruttato il vantaggio venutosi a creare dall’uscita di Foiera, permettendo alla difesa di Ravenna di raggiungere i propri obiettivi.”

 

Antimo Martino: “Dedichiamo questa vittoria a Charlie Foiera, che ha riportato una frattura scomposta allo zigomo e non sappiamo quando e come potrà tornare a disposizione. E’ stata una partita difficile: l’ottimo avvio di Scafati non mi ha stupito perché il roster a disposizione di Finelli è di qualità, ed il fatto che abbiano sempre segnato non ci ha aiutato. La partita si è messa sui binari giusti nel corso dei quarti centrali, quando la maggiore grinta ed energia ci hanno permesso di fare fronte alla maggiore fisicità di Scafati. Siamo stati in grado di arrivare con l’intensità e la voglia laddove chili e centimetri non erano dalla nostra parte. Offensivamente parlando, questa è l’ennesima vittoria di squadra, nella quale tutti hanno dato il proprio contributo. Questa vittoria era indispensabile per continuare a sognare il piazzamento playoff: sappiamo che non sarà facile, perché la classifica continua a restare molto corta e dovremo convivere con l’assenza di Foiera, ma sono fiducioso che questa squadra possa restare ugualmente competitiva. Al di là delle prossime sei partite e della Coppa Italia, dovremo riconoscere a questo gruppo di avere disputato una stagione pazzesca: sono orgoglioso di loro e posso assicurare che continueremo a dare il massimo per tutto il campionato.”

 

Giacomo Cicognani: “Sono soddisfatto perché la squadra ha ottenuto una vittoria di squadra, lasciando sul campo tutto ciò che aveva a disposizione. Abbiamo vinto grazie all’intensità, sopperendo con la nostra grinta alla differenza di peso e di rotazione sotto canestro. Sono soddisfatto della mia partita e voglio ringraziare coach Antimo Martino per il modo in cui si prende cura di me e dei miei miglioramenti.”

 
Aggiornamento sulle condizioni fisiche di Francesco Foiera

 

Il giocatore Francesco Foiera, uscito per infortunio nel corso del primo quarto, ha riportato una frattura scomposta dell’arcata zigomatica destra. Il giocatore sarà valutato domanipresso il reparto di chirurgia maxillo facciale dell’Ospedale Bufalini di Cesena.

Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author