Serie A2 Silver: ecco Ravenna, la bestia nera di Legnano

A volte ci sono due società, o due giocatori (in tutti gli sport), che, per imprecisati motivi, hanno una rivalità per cui uno dei (o delle due) vince spesso.
Nel nostro caso è Ravenna la società che, chiamare “Bestia nera”, non sembra fuori luogo.
Quattro sconfitte nelle ultime cinque gare, possono dar il giusto esempio, sottolineando che una di queste è stata anche la finale di Coppa Italia del 2013.
Ravenna è prima in classifica, dopo 17 turni di un ottimo campionato, in cui si è dimostrata squadra solida e ben organizzata.
Non è un caso che sia quella che meno ha cambiato rispetto all’inizio di stagione e, invece, più ha sfruttato le idee tecniche di Antimo Martino.

Buona parte del merito dei risultati di Ravenna passa dalle mani di Eugenio Rivali, leader della squadra e playmaker che, quando serve, sa anche fare canestro (9.1 punti di media, 4.7 assist).
I suoi numeri lo mettono tra i primi giocatori del campionato nel suo ruolo, anche se è difficile quantificare il suo peso specifico all’interno del sistema.
Sistema che giova anche della felice scelta dei due americani.
Infatti Micheal Antony Singletary e Emmanuel Holloway, stanno facendo un campionati di primo livello; entrambi in doppia cifra per punti (combinano per quasi 30 punti a partita e 14 rimbalzi), risultano sempre determinanti per le vittorie dell’Acmar, mostrando una bella amalgama con il gruppo di italiani della squadra.

Tra i migliori italiani, oltre a Rivali, c’è Andrea Raschi, terza bocca da fuoco della squadra (9.6 punti e 3.6 rimbalzi di media) che, insieme all’esperienza di Francesco Amoni e Francesco “Charlie” Foiera, garantisce la giusta esperienza e classe quando chiamato in causa.
Interessante anche il campionato di Matteo Tambone, play del 1994, assente all’andata per una slogatura alla caviglia, ma che sta giocando una ventina di minuti con 8.5 punti di media e 2.2 rimbalzi.
Tra i giocatori di rotazione, anche Giacomo Cicognani che si rende sempre utile con 6.4 punti di media in meno di 15 minuti di gioco.
A completare il roster, vanno in panchina a rotazione dei giovani, che però non hanno trovato molto spazio dall’inizio del campionato.

A dirigere l’incontro saranno i signori Di Toro Claudio di Perugia (PG), Radaelli Roberto di Rho (MI) e Furlan Leonardo di Abano Terme (PD), incontro che verrà trasmesso in diretta audio dallo streaming del nostro sito (menù MULTIMEDIA e poi tasto RADIO).
La differita della gara sarà invece trasmessa da Rete55 (lcn_16) venerdì 23/01 a partire dalle 23

Massimiliano Giudici
Uff. Stampa – Legnano Basket
Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author