Serie A2 Silver: Givova Scafati, l'accordo con coach Finelli si allontana

E’ ancora presto per parlare di futuro e di mercato. Se non termineranno i play-off di serie A2 e non si concluderà la stagione agonistica in corso, difficilmente si potranno avere notizie certe dalla stanza dei bottoni di Viale Della Gloria.

La stagione agonistica 2014/2015 della Givova Scafati si è chiusa fin troppo presto, per poter iniziare a programmare la serie A2 unificata che prenderà il via dal prossimo settembre, anche perché non è ancora nota quale sarà la formula di svolgimento. Al riguardo, infatti, la Federazione si pronuncerà solo il mese prossimo, quando saranno andati definitivamente in archivio gli ultimi campionati di serie A2 Gold e Silver.

Oltre alla formula di svolgimento (si vocifera di due gironi: uno centro-nord, l’altro sud e isole), il primo nodo da sciogliere sarà quello dell’allenatore. Difficilmente resterà a Scafati coach Alex Finelli, per due semplici motivi. Innanzitutto, perché, anche in virtù dell’ottimo lavoro svolto in pochi mesi sulla panchina gialloblù, gode di stima e di apprezzamento anche da club di categoria superiore, che stanno già sondando il terreno e prendendo contatti con il suo procuratore. In secondo luogo, perché tra la sua domanda e l’offerta formulata dalla società scafatese vi è ancora un margine di differenza notevole, tale da non indurlo ancora a sottoscrivere il contratto, ma attendere la fine di tutti i campionati, di valutare il ventaglio di proposte che gli si profileranno e poi decidere se accettare o meno l’offerta economica formulatagli dal sodalizio sulle sponde del fiume Sarno.

Indipendentemente dalla sua permanenza o meno nella cittadina in provincia di Salerno, alcuni tra gli atleti che hanno fatto parte dell’attuale organico resteranno di sicuro in casacca gialloblù. Stiamo parlando del playmaker Valerio Spinelli, che ha un biennale con clausola di rescissione solo in caso di proposta proveniente da società di massima serie, e del pivot Jeremy Simmons, attualmente negli U.S.A., ma già sotto contratto pure per il prossimo anno. Nel prossimo campionato, quest’ultimo potrebbe giocare da ala, poiché si vocifera dell’interessamento della società gialloblù nei confronti di un pivot puro di nazionalità italiana e al patron Nello Longobardi piace molto Antonio Iannuzzi, che ha appena terminato il campionato con la casacca di Paffoni Omegna (serie A2 Silver).

Potrebbero poi rinnovare a stretto giro anche il capitano Antonio Ruggiero e l’esterno Andrea Ghiacci, per i quali si attende solo il beneplacito del prossimo allenatore.

Commenta
(Visited 14 times, 1 visits today)

About The Author