Serie A2 Silver: grande prova di forza della Givova Scafati a Reggio Calabria

Grandissima prestazione della Givova Scafati che si mette alle spalle l’amara partita di Latina della scorsa domenica e sbanca il PalaPontimele di Reggio Calabria con un secco 65-72, raggiungendo la seconda vittoria esterna del campionato dopo quella di Matera. Nonostante un secondo quarto non affatto brillante (con soli 4 punti segnati), la squadra di coach Finelli ha fatto suo il match restando in partita dopo il momento di difficoltà, piazzando la zampata vincente negli ultimi due minuti di gioco e, ciò, è avvenuto anche grazie alla lucidità del duo Spinelli/ Simmons i quali, hanno messo a soqquadro la difesa calabrese negli istanti conclusivi dell’incontro.

Passando alla cronaca del match, Scafati parte con il classico quintetto formato da Spinelli, Ruggiero, Ghiacci, Lestini e Simmons con il neo arrivo Evans che parte dalla panchina. Coach Benedetto, invece, risponde invece con Rossi, Deloach, Rush, Rezzano, Ammannato.

L’inizio del match è da shock per la Viola e per i circa 3200 spettatori dello splendido impianto calabrese. Scafati gioca con una scioltezza disarmante e dopo 4 minuti di gioco, il punteggio segna 4-11 per i gialloblù, i quali prendono vantaggio anche grazie ai tiri dalla lunga distanza di capitan Ruggiero e dell’ex Lestini. Dopo qualche errore, una tripla di Deloach da fiato ai nero arancio ma, Scafati, continua a giocar bene in difesa e trova poi, con facilità, la via del canestro costringendo Benedetto a chiamare il primo time out del match sul 9-16 per gli scafatesi, i quali, dopo la sospensione, allungano ancor di più fino al 12-25 della prima sirena.

Lo stesso copione, però, non si vede nella seconda frazione di gioco. Dopo un inizio abbastanza equilibrato, la Viola alza di gran lunga la sua intensità difensiva costringendo Scafati a forzare parecchi tiri che -purtroppo – non entrano. Rezzano e compagni approfittano di questa situazione e dopo un secco 13-0 di parziale (messo su in 5 minuti e mezzo di gioco), si portano per la prima volta avanti nel match sul 30-29 ad un minuto dalla pausa lunga grazie ad un canestro dell’ex scafatese Casini.

Alla ripresa delle ostilità, si assiste, invece, ad una partita del tutto diversa. Infatti, dopo i primi venti minuti equamente divisi con lo strapotere di Scafati nel primo quarto e della Viola RC nel secondo, da questo punto in poi gli spettatori del Palapontimele assisteranno ad una partita giocata punto a punto fino alla fine. La “guerra di nervi” degli ultimi 20 minuti di gioco vede le due squadre superarsi e tentare di scappare via in alternanza. A provarci più volte sono Rush e compagni ma, Scafati è brava, sempre, a rispondere colpo su colpo anche grazie al neo arrivato Evans che proprio in questo terzo quarto si mette in mostra con giocate spettacolari, ma concrete. Qualche errore di troppo nel finale concede alla Viola un doppio possesso di vantaggio ripreso, in parte, poi da una schiacciata di Simmons (autentico dominatore dell’area questa sera). Si va all’ultima pausa, così, sul 53-49 per i locali.

La quarta frazione si apre con il lungo americano della Givova che va ancora a segno, ma una tripla di Rush porta di nuovo i ragazzi di Benedetto sul +5 (56-51). Sarà, questo, il vero ultimo sussulto dei calabresi che crollano da qui in avanti sotto i colpi delle ali scafatesi LestiniGhiacci ed Evans che, in qualche minuto, permettono alla Givova di volare sul +6 dopo un parziale di 13-2 che mette a tappeto

la Viola e il suo pubblico. Il solo Ammannato non può, infine, reagire a tale sfuriata e la Givova Scafati va dritta verso la seconda vittoria stagionale lontana dalle mura amiche con la partita che si chiude grazie ad una tripla di Spinelli a 34 secondi dalla fine. La partita si conclude sul 65-72 e Scafati sale a quota 16 punti in classifica.

Sono felice soprattutto per la proprietà e per il management i quali stanno investendo tanto in questa stagione, povera -al momento- di soddisfazioni” ha dichiarato coach Finelli nell’immediato dopo partita. Lo stesso, poi, aggiunge “Questa vittoria esterna paga il lavoro e gli sforzi fatti in questi mesi, anche se la strada è ancora molto lunga. Abbiamo giocato una partita solida in difesa per 40 minuti e devo fare un applauso al mio gruppo di italiani che ha indicato la strada in questo momento di difficoltà. In particolare spendo parole per Ruggiero e Ghiacci che hanno giocato una partita gagliarda in difesa limitando i due punti di forza dei calabresi. In particolare -inoltre- voglio ringraziare anche Valerio Spinelli, vero leader in campo, il quale mi ha aiutato anche nell’inserire al meglio Evans nel gruppo“.

Raggiante è anche capitan Ruggiero che dichiara: “Nei momenti delicati della partita ci siamo uniti e abbiamo difeso bene nei possessi importanti. Siamo consapevoli che abbiamo tanto da lavorare ma, siamo sulla strada giusta“.

Viola Reggio Calabria – Givova Scafati 68-72 (12-25);(30-29);(53-49).

Viola RC: Deloach 8, Casini 6, Azzaro, Rezzano 18, Lupusor 1, Spissu 4, Rossi 10, De Meo ne, Rush 8, Ammannato 10. Coach: Benedetto.

Givova Scafati: Zaccariello, Lestini 11, Ghiacci 5, Simmons 8, Evans 13, Matrone ne, Bisconti 4, Sanguinetti, Spinelli 18. Coach: Finelli.

Hanno arbitrato l’incontro i signori Gianluca Gagliardi, Alex D’Amato e Andrea Longobucco.

Sarà possibile rivedere il match sulle frequenze di TV Oggi Martedì 3 Febbraio alle ore 20:40 e Mercoledi 4 Febbraio alle ore 15:30.

Ricordiamo inoltre che la Givova Scafati scenderà di nuovo in campo Domenica 8 Febbraio alle ore 18:00 contro l’Andrea Costa Imola.

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author