Serie A2 Silver: i lupi azzannano i leoni, così Piacenza batte Tortona

Bakery Piacenza – Orsi Tortona 85-81 (36-15, 12-25, 13-24, 24-17)
Bakery Piacenza: Galli 5 (1/5, 0/3), Rombaldoni 10 (3/6, 0/1), Stefanini 6 (3/4), Sorokas 25 (7/13, 0/2), Gasparin 12 (2/3, 1/4), Rossetti 9 (3/4 da tre), Mazzocchi, Infante 18 (7/9) N.E.: Ziotti, Di Giorgio
Tiri Liberi: 27/36 – Rimbalzi: 44 33+11 (Sorokas 19) – Assist: 12 (Rombaldoni 7)
Orsi Tortona: Rotondo 11 (4/11, 0/1), Gioria, Venuto 0 (0/4 da tre), Simoncelli 12 (3/6, 2/6), Losi 18 (2/6, 1/2), Crockett 10 (5/9, 0/1), Valenti 5 (1/3), Tavernari 8 (1/2, 2/5), Galloway 17 (5/11, 2/5) N.E.: Max Strotz
Tiri Liberi: 18/25 – Rimbalzi: 32 19+13 (Crockett 8) – Assist: 11 (Losi 5) – Cinque Falli: Rotondo, Venuto

I LUPI AZZANNANO I LEONI. Questo è il titolo ideale di una partita dalle mille emozioni che prima ha visto Piacenza dominare con una facilità disarmante, poi ha visto il recupero ospite con il primo vantaggio ed un finale con una vittoria di cuore, tecnica e coraggio dei biancorossi di fronte ad un pubblico numerosissimo e caldissimo.
Coach Sodini schiera dal primo minuto il giovane Stefanini, affiancato dall’esperienza di Gasparin, Sorokas, Infante e infine capitan Rombaldoni. Partenza strabiliante della squadra di casa che segna un parziale di 20-4 nei primi 5 minuti. Tortona sembra non essere ancora entrata in campo. Tutta la squadra sembra in uno stato di estasi , ma è soprattutto Infante a mostrare la sua migliore prestazione dall’inizio dell’anno. La difesa chiude tutti gli spazi ai ragazzi di coach Cavina ed il canestro di Tortona sembra grande come una vasca per i piacentini. La reazione di Tortona la vedi solo alla fine ma il vantaggio di 21 punti (36-15) è la dimostrazione di una differenza abissale.
Nel secondo quarto continua il dominio piacentino che arriva al massimo vantaggio di 24, ma a partire dal quarto minuto sembra esserci una reazione di Tortona, che con l’ingresso in campo di Losi, cambia il corso della partita. Piacenza si trova ora in un momento difficile da gestire, con la stanchezza che comincia a farsi sentire viste le limitate rotazioni e la squadra avversaria che fa di tutto per recuperare il notevole svantaggio accumulato. Il secondo quarto termina con il vantaggio della Bakery 48-40 ma la sensazione netta è che ora la partita sia apertissima.
Dopo la pausa le due squadre tornano in campo con gli stessi quintetti schierati nel primo quarto. Parte fortissimo Tortona che, dopo soli 2 minuti, agguanta il pareggio. Il terzo quarto è un botta e risposta di canestri continuo, con Piacenza che tira molti liberi visti i molti falli commessi dalla squadra ospite. Uno strepitoso Losi (18 punti in totale) si carica la propria squadra sulle spalle da vero leader e porta Tortona in vantaggio di 3 punti. Il terzo periodo di gioco termina sul punteggio di 61-64.
Per l’ultimo quarto coach Sodini schiera in campo capitan Rombaldoni, Galli, Rossetti, Sorokas e Infante. Piacenza è chiamata a resistere anche in quest ultimo periodo di gioco, senza grossi cali di concentrazione. Rombaldoni e Sorokas riequilibrano subito il punteggio, riportando la parità. Per qualche minuto poi le due squadre difendono molto poco, e questo causa la realizzazione di facili canestri da entrambi i lati, forse anche complice la stanchezza. Si entra negli ultimi minuti con il punteggio di parità, ma Piacenza ha più voglia di vincere e chiude la partita con i liberi di un freddissimo Gasparin. Alla fine i giocatori vanno a festeggiare insieme ai tifosi per aver vinto una partita importante e piena di rivalità.
Prossimo impegno sabato a Reggio di Calabria.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author