Serie A2 Silver: la Givova Scafati sale in classifica e crede ancora nei play-off

Passano le giornate, si riducono gli incontri, ma le distanze dalla zona play-off restano invariate. La matematica tiene ancora accese le speranze della Givova Scafati, che crede ancora nella qualificazione alla post-season, soprattutto dopo i risultati provenienti dai vari campi. Se è riuscita a mettersi alle spalle ben sei formazioni, ne restano però altrettante da superare nei prossimi cinque incontri, che sanciranno la fine della stagione regolare del campionato di serie A2 Silver. L’obiettivo è sempre quel quarto posto che significherebbe salire sul treno play-off, sedendosi sull’ultimo vagone. Impresa difficile, ma non impossibile, anche alla luce del fatto che tre delle prossime cinque gare saranno disputate al PalaMangano e una delle due trasferte sarà sul parquet dell’ultima della classe.

A rendere fiducioso e speranzoso tutto l’ambiente gialloblù è anche la buona prova offerta dalla squadra nell’ultimo turno, contro la Proger Chieti, superata 96-89, dopo due tempi supplementari. Le assenze di due uomini cardine come Spinelli e Bisconti (entrambi infortunati), la ridotta panchina ed il recupero in extremis di Zaccariello (al rientro dopo oltre un mese e mezzo di stop) non hanno arrestato la frenesia e la voglia di riscatto degli atleti scafatesi, che si sono resi protagonisti di un’ottima seconda parte di gara, nella quale hanno costruito e meritato il successo. «Dovevamo chiudere assolutamente la partita nei tempi regolamentari – ha esordito l’allenatore Alessandro Finelli – ma non ci siamo riusciti per alcune ingenuità offensive (forzature ed errori individuali in azioni di uno contro uno). Va però detto che la squadra ha dovuto fare i conti con due assenze pesanti (Spinelli e Bisconti), in due ruoli chiave, e nonostante ciò la nostra gara difensiva è stata di spessore e ci ha consentito di fare nostra la gara, con grande sacrificio».

Ad alimentare le speranze play-off del tecnico di origini bolognesi è anche l’andamento equilibrato del campionato, nel quale tutti possono perdere contro tutti e quindi nessun risultato è pronosticabile con certezza. Ovvio che, in questa situazione, la Givova voglia giocarsi tutte le proprie chance, senza patemi d’animo, vivendo alla giornata e pensando ad affrontare l’una dopo l’altra le gare che restano da qui alla fine della stagione regolare. «Questo di serie A2 Silver è un campionato molto equilibrato – ha incalzato – nel quale la prima in classifica (Treviso) ha vinto di un solo punto a Matera (penultima) e nel quale l’ultima (Piacenza) ha inaspettatamente battuto la terzultima (Latina). Ogni partita va giocata fino in fondo, come abbiamo fatto contro Chieti, che, seppure fosse reduce da un buon periodo (due vittorie consecutive), giocasse bene ed avesse un vantaggio di quattro punti, ha perso al PalaMangano. Quindi, a prescindere dall’avversario, ogni domenica mi aspetto di trovare una squadra determinata e feroce. Domenica prossima affronteremo Matera – ha chiosato – e dovremo fare il possibile per riuscire a sfruttare al meglio il doppio turno casalingo, che ci è stato offerto dal calendario».

Commenta
(Visited 21 times, 1 visits today)

About The Author