Serie A2 Silver: Latina lotta con cuore e anima, ma vince Omegna

La Benacquista Assicurazioni Latina, priva di Austin e, nell’ultimo periodo anche di Mike Nardi che ha subito un infortunio al piede destro, che lo ha costretto a lasciare il campo e a recarsi al pronto soccorso per i primi accertamenti, nonostante abbia giocato con cuore ed orgoglio, nel finale di gara si è arresa alla Paffoni Omegna con il risultato di 76-77. Al termine del match il rammarico di Francesco Iheidoha: «Abbiamo giocato a tratti sia nelle azioni difensive che in attacco, loro hanno fatto una partita simile alla nostra, ma gli episodi, che hanno poi deciso il risultato, sono stati a loro favore. Siamo stati sfortunati con gli infortuni, anche nel corso della settimana, ma continueremo a lavorare perché non abbiamo certo perso di vista il nostro obiettivo, che è la salvezza». Anche il tecnico nerazzurro, Maurizio Bartocci, è deluso dal risultato:«Non meritavamo di perdere per come abbiamo giocato. Abbiamo messo il cuore e l’anima in campo, ma aver perso il nostro miglior realizzatore e rimbalzista, Kyle Austin, ed aver dovuto rinunciare anche a Nardi che è il nostro secondo miglior realizzatore, oltre ad aver giocato con Reed in posizione diversa dal solito, non ci ha assolutamente agevolato.  Gli episodi, che sono stati decisivi per il risultato finale, purtroppo non sono stati a nostro favore. Io credo che la squadra abbia ancora voglia di vincere, ora abbiamo due settimane di tempo per cercare di riorganizzare le idee. Affronteremo la partita con Avellino per prepararci al meglio alla prossima sfida che sarà con Piacenza, nostra diretta concorrente per la corsa alla salvezza».

Nel corso dell’intervallo del match si sono esibite sul parquet del palazzetto di via dei Mille, le fantastiche Cheerleaders della scuola ARROWS DMC di Latina, che hanno intrattenuto il pubblico presente sugli spalti con splendide esibizioni.

Il campionato di A2 Silver si fermerà per un turno, per dare spazio alla Coppa Italia di categoria che si svolgerà al RNB Festival di Rimini dal 6 all’8 marzo. Il prossimo appuntamento con la Latina Basketè, quindi, in programma per sabato 14 marzo alle ore 21:00, al Palasport di Piacenza, dove i nerazzurri affronteranno, in uno degli scontri diretti per la salvezza, la Bakery Piacenza, impegnata domani nella sfida sul parquet della Proger Chieti.

Per mantenere alto il livello di concentrazione e di allenamento, la Benacquista Assicurazioni Latina Basket giocherà un’amichevole di assoluto prestigio, mercoledì 4 marzo alle ore 18:00al PalaBianchini, dove arriverà la formazione della Sidigas Avellino, militante nel campionato diserie A1. L’incasso della gara sarà devoluto in beneficenza.

 

BENACQUISTA LATINA vs PAFFONI OMEGNA 76-77 (19-23 38-38 56-61 76-77)

Benacquista Latina: Mathlouthi n.e., Banti 10, Santolamazza 4, De Ninno n.e., Nardi 10, Ihedioha 4, Uglietti 5, Cantone 8, Portannese 13, Di Ianni n.e., Ianes 21, Reed 5. Coach Bartocci.

Paffoni Omegna: Della Torre n.e., Iannuzzi 21, Vildera 4, Cappelletti 8, Conger 20, Masciadri, Oglina n.e., Gurini 4, Dip 2, Smorto, Saddler 18. Coach Magro.

Percentuali: Latina tiri da 2 pti 46%, tiri da 3 pti 18%, tiri liberi 84% – Omegna tiri da 2 pti 61%, tiri da 3 pti 38%, tiri liberi 67%.

Arbitri: Galasso Martino di Siena, Saraceni Alessandro di Zola Pedrosa (BO), Capozziello Damiano di Brindisi

Spettatori: 600

La gara si apre con Omegna che realizza un minibreak di 4-0 dopo 30” di gioco, la Benacquista risponde con Banti (2-4) ma gli ospiti trovano ancora il fondo della retina con Iannuzzi ed al 3’ il tabellone segna 2-6. I pontini si affidano ai canestri di Portannese per ristabilire la parità (6-6 al 4’). Si prosegue sul filo dell’equilibrio (10-10 al 5’). Omegna allunga un paio di volte sul + 4, ma al 9’, grazie ad una tripla di Reed, Latina si riporta sul -1 (19-20). La Paffoni reagisce prontamente e chiude il periodo in vantaggio ancora di 4 lunghezze: 19-23.

In avvio di seconda frazione Omegna incrementa il vantaggio (21-26 all’11’) mentre i nerazzurri impiegano circa due minuti prima di mettere a segno un canestro: è  Nardi a sbloccare il tabellone  realizzando uno soltanto dei due liberi a disposizione (22-26 al 12’). Latina fatica, ma al 24’ riesce a riportarsi sul -3 (26-29). Gli ospiti sono sfortunati  nelle conclusioni, mentre i nerazzurri aumentano l’intensità  e al 16’ conquistano il primo vantaggio 33-32. La Paffoni reagisce e conquista un nuovo vantaggio (35-38) Latina riesce ad impattare nuovamente sul 38-38 con cui si conclude il secondo quarto.

Al rientro dal riposo lungo è Omegna a portarsi nuovamente in vantaggio (38-42). Latina cerca di recuperare, ma al 23’ gli ospiti conducono ancora di 4 lunghezze (42-46). La Benacquista arriva sul -2 (46-48) ma la Paffoni  non molla ed al 26’ è ancora una volta in vantaggio di 4 punti (46-50). I successivi due liberi messi a segno da Iannuzzi fissano il tabellone sul 46-52, ma i nerazzurri riescono nuovamente a ristabilire la parità, grazie alle triple di Nardi e Portannese (52-52 al 27’). Si prosegue con Omegna che si riporta in vantaggio e lo mantiene fino alla sirena della terza frazione, che va in archivio sul 56-61 in favore degli ospiti.

L’ultimo periodo si apre con la Benacquista che piazza un minibreak di 4-0 riportandosi sul -1 (60-61 al 31’). I rossoverdi, grazie ai canestri di Saddler e Conger ed al libero messo a segno da Gurini, sul fallo tecnico fischiato al coach nerazzurro, si riportano sul +6 al 33’ (60-66). Continua a faticare la formazione di casa, ma al 34’ riduce il divario a 3 lunghezze (64-67). Omegna realizza ancora dalla lunetta e ristabilisce il +5 (64-69 al 35’). I liberi messi a segno da Portannese riducono a 3 punti lo svantaggio (66-69). Scorre il tempo, ma Latina non riesce a recuperare oltre, ma anzi, quando mancano 2:21” i punti da recuperare sono 5 (68-73). I nerazzurri , con una verve di brillantezza piazza un break di 4-0 riportando i suoi sul -1 (72-73 al 39’). Mancano 48” alla sirena quando Omegna si riporta sul +3 (72-75) i liberi di Cantone a 42” dal termine fissano il tabellone sul 74-75. Luca Ianes, a 28” dalla fine, riporta Latina in vantaggio (76-75) che dura lo spazio di pochi secondi, perché Cappelletti realizza il canestro del 76-77 in favore della Paffoni con 22” da giocare. Latina fa sfumare la possibilità di ristabilire un nuovo vantaggio perdendo la palla del possibile sorpasso, il punteggio non cambia e il match si conclude sul punteggio 76-77 in favore della Paffoni.

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author