Serie A2 Silver: per Latina è emergenza infortuni, ma guai a mollare

Situazione di grande emergenza in casa Benacquista – Si è tornati in palestra già da lunedì in casa Latina Basket per concentrarsi sul prossimo avversario dei pontini, la Viola Reggio Calabria, che arriverà al PalaBianchini sabato 21 marzo alle ore 19:00 per disputare la 26^ gara del campionato di A2 Silver. Una partita molto difficile con i calabresi ancora in corsa per la conquista di una posizione nella griglia dorata dei play off e i nerazzurri in lotta per riuscire ad agguantare la salvezza e la conseguente permanenza nella categoria. La difficoltà del match è accentuata, per il team di coach Bartocci, dalle tante assenze, ben 4 gli atleti che non si stanno allenando da due settimane: Austin, reduce dall’operazione al polso e ancora ingessato, Nardi che, a seguito dell’infortunio subito lo scorso 28 febbraio in occasione della gara con Omegna, è ancora fermo, Banti che ha una distorsione alla caviglia e non può prendere parte né alle partite, né alle sedute in palestra, Ianes che ha subito un infortunio al polpaccio e che, pur non allenandosi da 15 giorni e sottoponendosi a terapie giornaliere, lo scorso sabato a Piacenza, con grande spirito di sacrificio  è sceso in campo per dare il suo prezioso contributo.

Una situazione non certo brillante per lasquadra latinense che, però, continua a credere nella possibilità di conquistare la salvezza e si affida all’immenso cuore, al grande impegno, all’inarrestabile forza di volontà, all’incessante grinta dei suoi“combattenti”. Perché sono stati davvero dei guerrieri i ragazzi che sabato scorso a Piacenza si sono battuti “anima e cuore” per portare a casa il risultato, negato soltanto da episodi sfortunati nella parte finale del match, quando le energie cominciavano a diminuire, viste le ridottissime possibilità di rotazione, e alcuni elementi determinanti erano costretti in panchina per raggiunto limite di falli. Non è certo cosa semplice affrontare gli incontri decisivi senza l’apporto dei due giocatori con maggiore talento e con tanti punti nelle mani e con l’assenza dei due lunghi sotto canestro, ma Capitan Santolamazza e compagni non si arrendono, non mollano, continuano a impegnarsi e sperano anche nel caloroso sostegno del pubblico, che possa fungere da sesto uomo in campo con entusiasmo e partecipazione. La salvezza è a pochi passi e la si può raggiungere tutti insieme.

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author