Serie A2 Silver: Piacenza, sconfitta in casa di Treviglio

Remer Treviglio 81-68 Bakery Piacenza (26-19, 44-38, 59-56)

Treviglio: Sabatini 17, Marusic, Slanina 8, Pasqualin, Gaspardo 12, Marino 11, Beretta, Carnovali 22, Rossi 8, Turel 3. All.Vertemati

Piacenza: Galli 8, Sebastiani, Stefanini 13, Sorokas 16, Gasparin 4, Ziotti, Di Giorgio, Rossetti 3, Mazzocchi 2, Infante 22. All.Sodini

Si chiude con una sconfitta la stagione della Bakery Piacenza, la prima nel campionato di A2 Silver e purtroppo conclusa con la retrocessione. Ciò che non si può non riconoscere, a questa squadra, è l’aver dimostrato partita dopo partita l’attaccamento a questa maglia, alla città che ha rappresentato con onore in tutta Italia nel corso delle settimane. Anche con Treviglio il copione è stato questo: biancorossi sempre in partita, prima che la stanchezza per le rotazioni ridotte all’osso permetta ad una sempre determinata Remer l’allungo decisivo. Si chiude dunque la stagione, ed avviene nella stessa maniera in cui era incominciata: tra gli applausi del popolo biancorosso, anche oggi accorso (di venerdì sera) a Treviglio in una quindicina di unità per una partita insignificante.

LA PARTITA

Sodini parte conGasparin, Galli, Stefanini, Sorokas e Infante.

Infante realizza i primi 2 punti del match, poi è un monologo di Treviglio, che grazie a 3 triple si porta sull’11-2 dopo 3’30” costringendo coach Sodini al timeout. Piacenza contiene il travolgente attacco lombardo, e sul secondo contropiede di Sorokas è la panchina della Remer a dover chiamare timeout per riorganizzare le idee. Il quarto termina sul 26-19, Infante già a quota 12 punti realizzati.

Piacenza torna anche a -3 (26-23) passando dal solito Infante (16 pts), prima della tripla di Marino per riportare a 6 le lunghezze di scarto. La Remer continua a dimostrarsi particolarmente ispirata dall’arco dei 6.75m, colpendo due volte con Sabatini e portando in doppia cifra il proprio vantaggio (39-29) quando mancano 3’30” all’intervallo. Il cuore della Bakery permette ai biancorossi di ricucire punto a punto fino al -5 a poco più di 1 minuto dall’intervallo; c’è spazio anche per il giovane piacentino Mazzocchi che realizza un bel canestro dalla media distanza. All’intervallo il tabellone recita 44-38 per i padroni di casa.

Anche al rientro in campo la squadra di coach Sodini gioca un basket intenso, senza però riuscire a riportarsi a contatto: anzi è Treviglio a trovare più agevolmente la via del canestro, toccando anche il +11 (55-44 al 26′). Gasparin commette il suo quarto fallo personale e viene pertanto richiamato in panchina: si va quindi con il quintetto alto con Galli, Stefanini, Rossetti, Sorokas e Infante. I biancorossi si riportano a -3, 59-56, per la fine del 3°Q.

Stefanini apre le danze con il 2+1 della parità (59-59), Sorokas realizza la tripla del momentaneo vantaggio biancorosso (61-62), non si fa attendere la risposta della Blu Basket: 66-62, coach Sodini costretto a fermare il gioco con un timeout. Galli realizza il canestro del 66-64, è però Carnovali l’uomo del momento: sue le due triple che consentono a Treviglio di andare sul +6 a 2′ dalla fine. La partita è ormai decisa, e finisce con il risultato di 81-68

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author