Serie A2 Silver: strepitosa Latina batte la capolista Treviso

La Benacquista Assicurazioni Latina Basket vince nettamente e meritatamente contro la capolista De Longhi Treviso con il risultato finale di 74-63, ma al termine di un match che l’ha vista in vantaggio anche di 26 lunghezze. Un successo maturato grazie ad una grande energia ed una possente forza di volontà da parte di tutti i componenti del gruppo, anche quelli che hanno avuto problemi con influenza e febbre alta per tutta la settimana. Latina è, infatti, scesa in campo priva di Diego Banti e con Nardi, Portannese e Cantone ancora non in perfetta forma, ma questo non ha impedito loro di compiere una strepitosa gara, soprattutto nelle prime due frazioni di gioco. La seconda parte del match è stata, però, meno incisiva, per via della stanchezza sulle gambe dei giocatori ancora convalescenti. Anche Treviso è scesa in campo in formazione rimaneggiata, sempre a causa di problemi di salute avuti dai loro atleti nel corso della settimana precedente l’incontro. Presente al palazzetto una delegazione di tifosi trevigiani, che hanno sostenuto la propria squadra per tutta la durata del match. Grande prova di squadra e ben 5 atleti in doppia cifra per la Benacquista che, con questa vittoria, raggiunge quota 18 punti in classifica. Soddisfatto il capo allenatore pontino, Maurizio Bartocci, al termine della sfida: «Finalmente è cambiata la mentalità della squadra, c’è stato il grande salto della forma mentis che ci ha permesso di vincere questa importante e difficile partita. E’ stata una settimana travagliata per via degli stop fisici, ma il cambiamento nell’energia e nella fiducia della squadra ha fatto in modo che i ragazzi comprendessero che per vincere è necessario prima di tutto credere nelle proprie possibilità e nel fatto che la salvezza è un obiettivo raggiungibile».

Il prossimo appuntamento con la Latina Basket è in programma per domenica 15 febbraio alle ore 18:00 al PalaOltrePo, dove i nerazzurri affronteranno la formazione di alta classifica Orsi Tortona. I piemontesi in questo turno sono usciti sconfitti dal parquet della Viola Reggio Calabria.

BENACQUISTA LATINA vs DE LONGHI TREVISO 74-63 (21-13 47-29 63-40)

Benacquista Latina: Mathlouti n.e., Santolamazza 8, Nardi 12, Ihedioha 10, Uglietti 4, Cantone 11, Portannese 2, Austin 11, Di Ianni, Ianes 2, Reed 14. Coach Bartocci.

De Longhi Treviso: Williams, Pinton 6, Malbasa 3, Fabi 11, Busetto 6, Legnaro n.e., Fantinelli 9, Powell 10, Rinaldi 10, Negri, Vedovato 8. Coach Pillastrini

Percentuali: Latina tiri da 2 pti 45%, tiri da 3 pti 38%, tiri liberi 75% – Treviso tiri da 2 pti 56%, tiri da 3 pti 21%, tiri liberi 75%.

Spettatori: 1200

Arbitri: Di Toro Claudio di Perugia, Capurro Michele di Reggio Calabria, Stoppa Vito Modesto di Ferrara

Parte forte Treviso che realizza due canestri per mano di Powell, cui risponde Austin dalla lunghissima distanza, ma è ancora il numero 14 trevigiano a siglare il nuovo +3 al 3’ (3-6). Powell è ancora protagonista siglando il canestro del 3-8 per la De Longhi, ma sul fronte opposto Carlo Cantone, con un bel gioco da tre punti porta i suoi sul -2 (6-8 al 4’). Reed e Nardi permettono alla Benacquista prima di raggiungere la parità e poi il primo vantaggio del match (10-8 al 5’). Allungano ancora i nerazzurri con la bellissima tripla di Carlo Cantone (13-18) mentre Vedovato nell’area opposta mette a segno due liberi (13-10). Latina è ancora precisa dai 6.75 con Mike Nardi ed il punteggio al 7’ è sul 15-10 per i padroni di casa. Si prosegue con Treviso che tenta di accorciare le distanze, ma Austin infila ancora una tripla ed all’8’ il tabellone segna 17-12. Ruotano gli uomini sulle due panchine, Portannese per Cantone e Pinton per Powell e Latina, con un nuovo canestro di Reed, si porta sul +7 (19-12). Il primo quarto termina con un ulteriore canestro dello statunitense Reed ed un libero segnato da Pinton che mandano in archivio il periodo sul punteggio di 21-13 in favore dei locali.

In avvio di seconda frazione Treviso realizza i primi due punti (21-15) ma la pronta reazione di Latina con le due triple di Francesco Ihedioha, permette ai nerazzurri di portarsi sul 27-15 al 12’. I nerazzurri giocano con grande intensità ed al 14’ conducono sulla De Longhi con il punteggio di 31-18. Arriva la risposta trevigiana con un gioco da tre punti di Rinaldi (31-21) ma Ike Ihedioha e Lorenzo Uglietti trascinano i padroni di casa sul 37-21 al 16’. La squadra ospite tenta di ricucire il divario nuovamente con un gioco da tre punti di Rinaldi (37-26) ma è pronto Reed a mettere a referto altri due punti (39-26 al 18’). Nardi centra ancora la retina da metà campo, risponde Fabi per Treviso sempre dai 6.75 ed il punteggio al 19’ è sul 42-29. Scivola via l’ultimo minuto di gioco con la coppia americana Reed-Austin che, grazie agli ulteriori 5 punti realizzati manda tutti negli spogliatoi sul 47-29 in favore della Benacquista.

Al rientro dal riposo lungo è Treviso ad aprire le danze con il canestro di Fabi, ma Reed non ci pensa due volte a replicare (49-31 al 21’). Dopo poco meno di un minuto è ancora il numero 31 nerazzurro a centrare la retina (51-31 al 22’). Coach Bartocci è costretto, però, a sostituire proprio Reed al 24’ perché gravato di falli, al suo posto entra in campo Portannese, mentre Uglietti prende il posto di Nardi. La De Longhi reagisce con veemenza e piazza un break di 7-0 che al 25’ porta Treviso sul -13 (51-38). Il capo allenatore della Benacquista chiama time-out ed a 3:34” dal termine del periodo Cantone trova la tripla del 54-38 che interrompe l’egemonia ospite. Un terzo quarto meno brillante rispetto ai primi due a causa, probabilmente, anche della stanchezza che si fa sentire sulle gambe dei giocatori che sono stati febbricitanti per diversi giorni nel corso della settimana. Pinton realizza i due liberi che avvicinano Treviso (40-54) Nardi dà ancora la scossa alla Benacquista mettendo a referto ancora una tripla (57-40) ed Austin incrementa il vantaggio nerazzurro firmando il 60-40 con un bel gioco da tre punti quando manca 1:32” al termine della frazione. A fil di sirena capitan Santolamazza infila la tripla del 63-40 che chiude il quarto.

L’ultimo periodo si apre con un’altra tripla sempre del capitano nerazzurro (66-40 al 32’). Latina gioca con scioltezza, mentre Treviso deve tentare di recuperare 26 lunghezze. Scorrono altri due minuti e poi è Ihedioha a sbloccare il risultato segnano il canestro del 68-40 a 6:14” dal termine. Fabi da un lato, Portannese dall’altro sono chirurgici dalla lunetta ed al 34’ il punteggio è sul 70-42. La De Longhi cerca di reagire con i canestri di Fabi, Vedovato e Fantinelli piazzando un break di 9-0 (70-41 al 37’). La Benacquista gioca con un quintetto tutto italiano, mentre Treviso riduce ancora la distanza (70-54 a 2:32”). Al 38’ torna in campo Reed in sostituzione di Ihedioha che esce per raggiunto limite di falli, nel contempo gli ospiti mettono a segno ulteriori due punti dalla lunetta (70-56). Si sblocca il punteggio latinense con Santolamazza , ma Treviso è ancora precisa dalla linea dei liberi (72-59 a 1:40”). Coach Bartocci fa entrare sul parquet anche il giovane Alfonso Di Ianni, classe 1997, per gli ultimi minuti di gioco. Il match scivola via con Latina che gestisce il vantaggio e la De Longhi che compie un nuovo giro in lunetta e si conclude con la vittoria nerazzurra con il risultato di 74-63 per la Benacquista.

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author