Serie A2 Silver: terzo quarto fatale per Legnano contro Tortona

Trasferta vicina per i Knights che arrivano nel bel palazzetto di Voghera dove giocano contro Tortona, reduce da un inaspettato stop contro Piacenza nell’ultimo turno, ma con ancora intatte le speranze di raggiungere i playoff.

La partenza è tutta di marca USA per Tortona: Crockett mette una tripla, un po’ inaspettata, e si guadagna due liberi, poi Galloway infila da lontano, e sul 7-0, Ferrari chiama un tormentato timeout.
Arrigoni (8 punti, 7 rimbalzi, 4 assist) in tap-in sblocca Legnano, poi Krubally segna da sotto e dai liberi e i Knights si portano a contatto sul 9-8, poco dopo la metà del quarto.
Il primo vantaggio per Legnano arriva con l’appoggio di Krubally sul 11-12 a circa 2’30” alla fine del quarto.
Valenti “ruba” un canestro da sotto per riportare i suoi in vantaggio; Simoncelli segna in contropiede solitario e ci vuole una magia di Arrigoni in semigancio sinistro per tenere i Knight sul -1.
Sul finire però, due triple di Simoncelli (10 punti, 3 assist) allargano il gap fino al 21-14 che chiude i primi 10’ di gioco.

La partenzz del quarto è abbastanza lenta, con le due squadre che segnano solo due punti a testa in circa 3’.
Poi una raffica di triple legnanesi (3 di cui 2 di Di Bella) portano i Knights avanti di 2.
Losi (9 punti, 5 rimbalzi, 4 assist) mette il jumper del vantaggio casalingo, ma Krubally infila da sotto.
Ora le squadre non si distanziano mai per più di un possesso, con il vantaggio che va da una parte all’altra del tabellone.
Di Bella e Krubally (31 punti, 14 rimbalzi, 42 di valutazione) combinano per un parziale di 0-7, ma Rotondo (6 punti, 3 rimbalzi) e Tavernari riportano Tortona sul 36-37, dopo che Legnano ha avuto anche 5 punti di vantaggio.
Krubally dalla lunetta riporta la Europromotion a un possesso pieno di vantaggio, ma la bomba di Tavernari (10 punti, 4 rimbalzi) rimette in pareggio la gara sul 39-39.
Ultimi possessi che vedono un grande assist di Di Bella per Locci e una sua tripla finale, intramezzata dal canestro di Tavernari, che bloccano il punteggio sul 42-43

Marchant riapre il match con un appoggio in penetrazione e Krubally con un appoggio al vetro per il 42-47 dopo circa un minuto di gioco.
Rotondo da sotto e poi dall’arco mette un personalissimo 5-0 che pareggia la gara, ma Maiocco (10 punti, 5 rimbalzi) non ci sta e segna la bomba del +3 Legnano.
La gara assume toni molto agonistici, con le squadre che lottano su ogni pallone e con il punteggio che è in costante equlibrio.
I Knights, come nel primo tempo, provano qualche sprazzo di zona 2-3, allungando a volte la difesa, ma Galloway (16 punti) dall’arco e Simoncelli dal centro area, portano in vantaggio i padroni di casa sul 54-50.
Il libero di Di Bella (23 punti, 2 rimbalzi, 2 assist) e il gioco da tre punti di Krubally, su assist ancora di Di Bella, valgono l’ennesimo pareggio, di una gara ben giocata e divertente per il pubblico.
Galloway infila un tiro pesante, ma i liberi di Di Bella tengono i Knights ad un possesso di svantaggio.
Un più che dubbio antisportivo a Maiocco, lascia a Crockett (16 punti, 8 rimbalzi) i liberi del 62-55, e a Galloway quelli del 64-55.
Un tecnico a Galloway per proteste permette ai Knights di fare bottino dalla lunetta per il 64-58 a pochi minuti dalla terza sirena.
Il 6-0 di Tortona, incanala la gara verso i padroni di casa; Legnano prova a stare in scia ma il finale di quarto sul 77-61 mette una serie ipoteca piemontese sulla gara.

Tortona riparte subito forte con Valenti (12 punti, 2 rimbalzi, 5 assist, 3 recuperi) e, anche se Arrigoni ci mette una pezza, Tortona continua ad avere il pallino del gioco in mano. Di fatto la gara finisce qui. Tortona allunga fino al +20 segnando con facilità e giocando fluidamente.
Maiocco e Merchant (8 punti, 5 rimbalzi) mettono un parziale di 0-6 con due tiri e Cavina, vedeno un calo di tensione dei suoi, chiama timeout sul 81-71 con ancora 7’ da giocare.
Al rientro non si segna per 2’, fino al libero di Gioria e e alla bomba di Merchant che porta il punteggio sul 82-74.
La penetrazione di Galloway e il canestro da sotto di Tavernari mettono il +10 che, a 1’35” dalla fine, lancia i titoli di coda della gara.

Gara che Legnano ha giocato bene nel primo tempo, a corrente molto alternata nella seconda metà.
Buona notizia l’esordio in prima squadra di due U19 nati e cresciuti nelle giovanili di Legnano: Davide Frattini e Andreas Rinke

Commenta
(Visited 17 times, 1 visits today)

About The Author