Serie A2 Silver: un ultimo quarto da sogno regala a Scafati una importante vittoria

Prestazione maiuscola per la Givova Scafati che, grazie ad un ultimo quarto da sogno con un parziale di 29-12, vince –contro Imola– il secondo match consecutivo dopo il trionfo di Reggio Calabria della scorsa settimana, raggiungendo -così- quota 18 punti in classifica e allontanando ancor di più le ultime della classe.

La partita, però, non è stata delle più facili per Ruggiero e compagni i quali, hanno sofferto il piglio del giovanissimo play De Nicolao, ma anche (e soprattutto) la prestanza fisica di Jessy Perry autore di una partita sontuosa con ben 33 punti a referto. Per la Givova, invece, l’uomo in più è stato sicuramente Jeremy Simmons autore di 32 punti di cui 18 solo nell’ultima frazione, catturando inoltre, la bellezza di 13 rimbalzi totali (5 offensivi) mettendo su un incredibile 40 di valutazione finale.

Passando alla cronaca del match, coach Finelli schiera dal primo minuto Chris Evans nel quintetto assieme a Spinelli, Ruggiero, Lestini e Simmons. Dall’altro lato il giovanissimo Dalmonte (che sostituisce Ticchi, al quale auguriamo una pronta guarigione) risponde con De Nicolao, Anderson, Prato, Perry e Maganza.

Nel primo quarto di gioco, Imola parte bene sfruttando soprattutto qualche errore di troppo in fase di impostazione della Givova che soffre, in particolar modo, la velocità del play romagnolo De Nicolao messo in ritmo alla grande dai suoi compagni. Spinelli ed Evans su tutti, tengono Scafati attaccata all’Andrea Costa la quale chiude il primo quarto in vantaggio 22-26.

La seconda frazione di gioco si apre, invece, con i gialloblù che provano a mettere il naso davanti agli ospiti anche grazie ad una tripla di capitan Ruggiero e a quattro punti importanti di un Evans sembrato pimpante e ben inserito negli schemi di coach Finelli. Imola però non ci sta e, grazie ai punti di Bartolucci (entrato bene dalla panchina), si rimette a due possessi di vantaggio (32-37) a cinque minuti circa dalla pausa lunga. Scafati, dopo qualche istante di appannamento, ricuce di nuovo lo svantaggio costringendo Dalmonte a chiamare il suo primo time-out dell’incontro a 4’ dall’intervallo con risultato di 39-39. La sospensione fa bene, invece, a Scafati che ritorna sul parquet col piglio giusto e riesce a superare gli ospiti, concludendo il quarto e andando a riposo sul 48-46.

Alla ripresa delle ostilità, dopo una fase iniziale di terzo quarto equilibrata, Imola tenta di nuovo di mettere punti importanti tra se e la Givova continuando a martellare sia da fuori che da sotto il ferro grazie ad una serie di canestri dell’americano Perry, autentica spina nel fianco della difesa scafatese. Un super Ghiacci ed alcune azioni importanti di Sanguinetti, permettono agli scafatesi di recuperare nel finale di frazione dopo che son stati sotto anche di 8 lunghezze a due minuti dall’ultima interruzione la quale, si chiude con gli ospiti in vantaggio per 66-69.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author