Serie A2 Silver: vittoria larga per Omegna contro Ravenna

Vittoria magnifica della Paffoni Fulgor Omegna, che schianta l’Acmar Ravenna 94-61. Nella serata del ritorno di Andrea Resca tra i convocabili per coach Magro, la Paffoni parte fortissimo con un parziale di 10-2 tutto di marca dei lunghi di Omegna. A metà quarto la Fulgor ha già toccato la doppia cifra di vantaggio sul 14-4, con un Antonio Iannuzzi subito in grande spolvero (12 punti nel quarto per lui). L’Acmar però torna subito in partita, grazie alla pazienza offensiva con cui riesce a tornare a -4 sul 20-16. La prima frazione si chiude sul 22-19, con Ravenna in grande recupero e la Paffoni ad arginare il ritorno ospite. Con il fuoco dei suoi tiratori l’Acmar tocca il meno due (29-27), ma i padroni di casa danno vita ad un parziale di 7-0 con cui fanno esplodere il PalaBattisti sul 36-27. Omegna vola sulle di un parziale che da 7-0 si evolve in 16-0, con Iannuzzi autentico trascinatore insieme a Gurini, mentre l’Acmar non segna per cinque minuti. La Paffoni del secondo quarto è anche meglio di quella del primo: brava nelle situazioni di pick&roll, attenta a cercare gli isolamenti più efficaci e concentrata nelle rotazioni e nei cambi difensivi. Si va alla pausa lunga sul 50-35 per la Fulgor, grazie ad una seconda frazione da 28-16 e anche alla mostruosa prestazione di Antonio Iannuzzi, che scrive in venti minuti 22 punti con un sontuoso 9/10 dal campo. Al rientro in campo sono i ragazzi di coach Magro ad avere un miglior primo passo, toccando il massimo vantaggio a quota +21 sul 58-37. Nonostante Saddler in panchina con problemi di falli, Gurini lo sostituisce egregiamente, mentre Conger e Cappelletti colpiscono in avvicinamento. Una Fulgor incontenibile macina gioco e tenacia difensiva, allungando sul 67-41, semplicemente dominando in campo. Si scrive terzo quarto, ma si legge “Saturday night live”, perché i terzi dieci minuti dei rosso-verde sono uno spettacolo, uno show che fa alzare dai seggiolini tutti i tifosi della Fulgor: Saddler da playmaker è eccezionale, Conger corre e schiaccia e Iannuzzi aumenta i suoi punti personali a quota 28, senza dimenticare gli apporti di Masciadri e Cappelletti. La terza frazione segna 29-12 come parziale e un 79-47 totale entusiasmante. Nel quarto quarto Omegna controlla il proprio tabellone molto bene, mantenendo a debita distanza gli avversari. A quattro minuti dalla fine addirittura +40, con Ravenna che in campo semplicemente non c’è. Gli ultimi minuti sono una formalità e la Paffoni trionfa 94-61. Mvp naturale Antonio Iannuzzi, che firma 33 punti, 7 rimbalzi e 3 assist.

Omegna-Ravenna: 94-61(22-19, 50-35, 79-47 94-61)


Omegna: Resca, Iannuzzi 33, Conger 14, Masciadri 9, Gurini 10, Vildera, Cappelletti 12, Dip 2, Smorto 1, Saddler 13. Coach: Magro.

Ravenna: Holloway 4, Amoni 5, Cicognani 10, Rivali 2, Raschi 9, Grassi, Zannini, Tambone 13, Battaglia, Singletary 18, Seck. Coach: Martino.

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author