Serie A3 femminile: cuore Redimedica, la Bull costringe Ancona alla bella

REDIMEDICA BULL LATINA 59

BASKET GIRLS ANCONA 57

Parziali: (13-17; 30-32; 42-49)

LATINA: Minichino 13, Tomassoni 5, Montemurro, Tennenini 4, La Porta, Triveri 8, Proietti Ciolli, Bonvecchio, Puleo, Pappalardo 13, Ceccarelli 12, Valente 4. All. Russo

ANCONA: Trotta, Redolf 8, Ballardini 3, Di Sario 8, Formiconi 8, Coccitto, Mataloni 10, Cadoni 7, Angeletti, Zerella 13. All. Novelli

Arbitri: Borrelli di Napoli e Roca di Avellin0

Note: tiri liberi: Latina 12/18, Ancona 6/13.

Straordinaria impresa della Redimedica Bull Basket Latina. Il quintetto pontino si impone nella gara-2 delle semifinali play off del campionato di serie A3 di basket femminile e costringe la favorita Basket Girls Ancona alla “bella”.

L’ultimo atto per conquistare la finalissima play pff, che metterà in palio la conquista della serie A2, si disputerà nel capoluogo marchigiano venerdì sera. Un anticipo per permettere alle giovani pontine di raggiungere già nella giornata di sabato Battipaglia, sede delle finali nazionali Under 19, alle quali la Bull Basket Latina parteciperà in quanto vincitrice del campionato regionale di categoria.

Davanti ad una bella e rumorosa cornice di pubblico, il quintetto allenato da Roberto Russo conquista una vittoria sofferta e, forse anche per questo, ancor più entusiasmante. Un successo in rimonta, visto che le ospiti sono state avanti per quasi tutta la partita.

La partenza delle padrone di casa è buona e dopo 8’ il tabellone luminoso segna 13-11 per le pontine. Da quel momento, però, a cavallo tra la fine del primo e l’inizio del secondo quarto, Ancona piazza un micidiale break di 0-11, che porta il punteggio sul 13-22. La Redimedica Bull caparbiamente cerca di rientrare e accorcia fino al 30-32, risultato con il quale le due squadre tornano negli spogliatoi.

Al rientro in campo, poi, Ancona prova a dare un nuovo strappo al match volando sul +7 e addirittura sul +9 ad inizio di ultimo quarto. Partita finita? Neanche per sogno. Con caparbietà, la Bull Basket Latina piazza un 5-0 che le ridà orgoglio e morale. Il sorpasso si concretizza a 2’ dalla fine. Nei convulsi secondi finali, Ancona sbaglia due volte la conclusione, Minichino conquista il rimbalzo e si prende un fallo. Dalla lunetta realizza il primo e sbaglia il secondo tiro libero, non dando più il tempo alle ospiti per organizzare una nuova azione offensiva. Tra l’apoteosi della “Don Milani” la sfida si chiude con la vittoria della Redimedica Bull per 59-57.

Una squadra, la Bull, con un volto completamente diverso rispetto a quello di domenica scorsa. Merito anche della difesa a zona biancoverde, che ha imbrigliato il gioco avversario. Ancona non è riuscita a servire con continuità le lunghe, che a parte Zerella (13 punti) sono state contenute molto bene dalle pontine. Latina è andata molto meglio anche ai rimbalzi, dove non ha subito la comunque evidente superiorità fisica delle avversarie.

Con entusiasmo e orgoglio, la Redimedica Bull conquista gara-3 delle semifinali play off. Venerdì ad Ancona l’obiettivo sarà continuare a vendere cara la pelle.

Commenta
(Visited 40 times, 1 visits today)

About The Author