Serie B femminile: Florence, domenica gara-2 della finale playoff contro La Spezia

Il Fotoamatore Florence si appresta ad affrontare l’ultimo appuntamento della stagione 2014-2015 della serie B femminile. Domenica prossima alle ore 18.30 le cestiste viola scenderanno sul parquet del PalaSprint di Spezia per disputare la gara di ritorno di una delle quattro finali nazionali che decreteranno la promozione in A2. Un traguardo che nemmeno i più ottimisti avrebbero pronosticato ad inizio stagione e che è frutto della serietà di una società e dell’impegno di un gruppo di ragazze che sono riuscite a sovvertire tutte le previsioni. Vista così la partecipazione alla gara di domenica prossima rappresenta già un successo ma le cestiste viola hanno acquistato la consapevolezza dei propri mezzi e, nonostante la sconfitta subita nella gara d’andata a Firenze (59-66), credono ancora che sia possibile raggiungere il gronde risultato finale. E’ proprio dalla gara di andata, e da quelle disputate nella regular season, che si possono trarre gli elementi che danno alla compagine fiorentina ancora qualche margine di successo. Nella regular season il team viola ha subito una pesante sconfitta in casa (51-68) ribaltando completamente, e con gli interessi, il verdetto nella trasferta ligure (64-44). Nella prima finale, Spezia è arrivata sull’orlo del trionfo quando è arrivata a scavare un solco di 19 punti sulle fiorentine, ma ha poi sofferto nel finale quando le padrone di casa fiorentine si sono avvicinate a solo 5 lunghezze. E’ quindi evidente che le due formazioni hanno qualità tecniche e tattiche comparabili e che quindi qualsiasi risultato finale è possibile. Ricordiamo infine, solo per dovere di cronaca, che mentre Spezia si avvale di due cestiste statunitensi, il roster viola è integralmente di produzione locale, a conferma della bontà della scuola Florence.

Con i preamboli di cui sopra, la gara di domenica prossima ha tutte le caratteristiche del grande spettacolo sportivo. L’augurio è che entrambe le squadre sappiano esprimersi al meglio e che la coppia arbitrale designata sappia gestirla senza assurgere al ruolo di protagonista. Se tali condizioni si realizzeranno si prospetta un evento sportivo che sarà memorabile per tutti coloro che avranno il piacere di essere presenti.

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author