Serie B gir.A: a Mortara, Piombino si gioca il primo match point

Per il Basket Golfo a Mortara è un occasione da prendere al volo, perché pur con tutto il rispetto per i nostri avversari, i valori emersi in questo campionato ci dicono che fra le tre squadre che rimangono da affrontare, oltre ai lombardi Cecina in casa e Pavia fuori, indubbiamente Mossi & C. , classifica alla mano sono la squadra che ha nettamente il peggiore riscontro, Pavia conta su 8 punti in più e Cecina ben 20 .
C´è da tenere in considerazione il fattore campo che se da una parte, quella dei padroni di casa, non è così determinante, vedi ultime 4 sconfitte su 5 partite, dall´altra pesa, in quanto Piombino è fra le squadre peggiori in trasferta con soli 6 punti, con dietro solo Monsummano, la stessa Mortara ed Empoli.
Quindi Mortara è sicuramente incontro più abbordabile rispetto al big match casalingo con la fortissima Cecina, anche se i cugini vincendo sabato in casa con Valsesia avrebbero la matematica certezza della posizione nella griglia dei play/off, il secondo posto, ma sappiamo benissimo che, vista la rivalità fra le due città, non verranno a Piombino in vacanza premio, ma se lo giocheranno fino in fondo, più abbordabile anche di Pavia, squadra che dal cambio della guida tecnica non ha più perso in casa ed è molto risalita in classifica.
Ma dalla parte di Mortara c´è la forza della disperazione, perché perdendo sabato si troverebbero nella migliore delle ipotesi ultimi a pari merito con Empoli, con il quale si scontrerà in trasferta nel turno successivo e nel caso Empoli vincesse ribaltando il meno 12 dell´andata per gli uomini di coach Zanellati sarebbe praticamente retrocessione certa, rendendo inutile l´ultima casalinga con Varese.
Piombino dalla sua ha lo slancio di una prova perfetta contro Oleggio, sfruttando le criticità degli avversari e mettendo in campo le proprie armi, ovvero quella grande intensità che abbiamo visto con i piemontesi, un ottima difesa, che anche stavolta avrà a che fare con un attacco molto buono, ricordiamo che nonostante la classifica Mortara segna quasi 70 punti di media partita contro i 67 di Piombino, se riuscirà ad esprimersi sui livelli della precedente partita, ha ottime possibilità di portare a casa quei due punti, che ci porterebbero quasi al 100% ai play/off.
Quasi perchè a quota 26, delle 34 possibili combinazioni, una sola estrometterebbe Piombino, ovvero Bottegone e Varese sopra detta quota e parità con Sangiorgese e Pavia, perdendo in casa di quest´ultima con uno scarto di 23 punti, insomma una combinazione quasi impossibile.
Piombino domenica si è ritrovata, ha ritrovato grinta, carattere e compattezza di squadra, non dobbiamo perderle più perché solo quel Piombino è in grado di battere chiunque, la fine della stagione è vicina non c´è più tempo per alti e bassi è l´ora di andare a vincere anche in trasferta per meritarsi di partecipare alla festa finale dei play/off.

I nostri avversari

Una vittoria nelle ultime otto partite, al fotofinish con la Sangiorgese 89 a 88 il 21 di febbraio, di queste otto cinque in casa, con quattro sconfitte, contro Cecina di 8 punti, con Bottegone di 14, con Valsesia di 20, con Livorno di 8, tre sconfitte consecutive nelle ultime tre gare con l´ultima domenica passata a Monsummano 89 a 66, partita dove Mortara ha retto per soli due quarti, per poi crollare nella seconda metà sotto i colpi dei termali, a nulla sono valsi i 29 punti di Marco Mossi.
In assoluto la peggior difesa del campionato con quasi 80 punti subiti di media, fuori casa un solo successo a Varese, ha costruito la sua classifica in casa dove ha vinto 6 partite su 11, battendo oltre alla già citata Sangio, Oleggio , Pavia, Monsummano, Torino ed Empoli, tutte, escluso la prima, nella prima parte di stagione.
Squadra che con la perita di Sanlorenzo a gennaio ha perso molto peso sotto i tabelloni, l´ex Pavia era il miglior rimbalzista con 6.7 di media, ora il peso del lavoro sotto i tabelloni è tutto sulle spalle del giovanissimo Bialkowski, classe 95 di 2 metri, Di Paola e a dare una mano ci pensa anche Marco Mossi, ma questa assenza si fa sentire, spesso in difficoltà contro i lunghi avversari, i vari Persico(17 punti) , Vannini (18), Sacchettini (16), Priuli (23) e Gambolati (21) nelle ultime partite hanno avuto score importanti.
Nel reparto esterni invece c´è molta qualità per i lombardi, dal play Grugnetti 13 punti di media col 38% da tre e con 4.1 assist è secondo migliore del torneo, all´ultimo arrivato il giovane (94) Renato Buono 12.6 punti partita con un mostruoso 80% da due e un eccellente 45% da tre e infine ai fratelli Mossi, Paolo Emilio con la sua grande esperienza (76) 13.7 punti con un buon 30% da tre e Marco che con i suoi due metri, come detto, da anche man forte al reparto lunghi, con ben 19.5 punti partita è secondo nel girone solo a Benzoni, tira col 49% da due, 33% da tre e 80% ai liberi e cattura 4.3 rimbalzi, arma spesso decisiva per le vittorie mortaresi.
Squadra che fa di necessità virtù, vista la non lunghissima rosa, dietro i nomi citati alcuni giovanissimi con minutaggi minimi, è infatti fra le squadre che commette meno falli ed è quella che in assoluto recupera meno palloni, questo fa capire che non difende in modo molto aggressivo.
Mortara ha 14 punti ed è ultima in classifica a pari merito con Empoli, al quale dovrà rendere visita il turno successivo, gli uomini di coach Zanellati devono giocare una partita in più rispetto ai toscani, ma debbono recuperare un pericoloso meno 12 nello scontro diretto, in lotta con loro ci sono anche Oleggio e Torino avanti di due punti.
All´andata finì con il largo successo del Basket Golfo 95 a 79 con partita sempre in mano ai padroni di casa, fra le file dei piombinesi in evidenza oltre a Biancani 18 punti e Maggio 14, i due lunghi Pozzi 11 ed in particolare Franceschini con 17 punti, dall´altra parte il solito Marco Mossi con 29 punti e con 15 Grugnetti e Sanlorenzo, allora presente.

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author