Serie B gir.A: Oleggio cede il passo a Cecina

Dopo l’impresa di settimana scorsa contro Varese, la Mamy.eu ospita al PalaTerdoppio la GR Service Cecina, seconda forza del campionato a quota 24 punti in classifica. Alla palla a due coach Zanotti schiera la novità Prato, affiancato da
Sacco, Ferrari, Negri e Medizza. Per la compagine toscana, coach Campanella schiera Fratto, Del Testa, Gambolati, Caroti e Rossato. Gli Squali partono forte, trascinati dalla verve offensiva di Sacco e Negri e grazie alla solita sostanza di Medizza sotto le plance. Gli ospiti appoggiano tanto il gioco su Gambolati spalle a canestro e sugli scarichi.
La Mamy.eu è però è attenta nella propria metà campo, e con il gioco alto basso nell’altra metà campo impone da subito il suo ritmo. Buono l’impatto di Bernardi dalla panchina. In generale tutti i ragazzi di coach Zanotti giocano un primo tempo di gran sostanza, che li porta a condurre alla prima sirena sul 22-16, e tenendo botta nei successivi 10 minuti, chiusi in vantaggio per 39-35. Il terzo periodo vede gli Squali partire forte con due triple in rapida sequenza di Sacco e Bernardi. Gli ospiti hanno un sussulto e spinti da Fratto e Bruni rimangono a contatto. E’ capitan Negri sul finale di quarto a caricarsi la squadra sulle spalle, permettendo ai biancorossi di mantenere un discreto vantaggio a fine quarto sul 61-55. Nell’ultimo periodo si verifica quello che troppo spesso si è verificato in questa stagione: le rotazioni corte, il dispendio di energia messo in campo nei primi 30 minuti, ed una situazione falli pesante (bonus raggiunto con ancora 8’ da giocare e Medizza praticamente fuori partita per raggiunto limite di falli) rovinano il piano partita dei padroni di casa, fino a quel momento padroni assoluti della contesa: l’attacco inizia a faticare, le soluzioni
personali prevaricano su quelle corali e le percentuali invevitabilmente crollano. Anche i viaggi in lunetta oggi dicono
male ai biancorossi, che iniziano a faticare sotto il ritmo incalzante degli ospiti: Fratto, Gambolati e soprattutto Bruni, colpiscono a ripetizione la Mamy.eu che nel giro di 4 minuti si vede riacciuffata e addirittura superata nel punteggio, senza riuscire ad opporsi al predominio messo in mostra da Cecina nell’ultimo quarto. Finisce 84-70 per la GR Service, corsara a Novara. Forte rammarico per gli Squali, che sono rimasti in partita per 30 minuti abbondanti contro una, numeri alla mano, delle squadre più forti di questo girone A.
Prossimo appuntamento, domenica 15 febbraio a Borgosesia, per il più classico dei derby: sogni d’alta classifica per i padroni di casa, voglia di rilanciarsi per gli Squali del Presidente Giani dopo il passo falso odierno.

Mamy.eu Oleggio – GR Service Cecina 70-84
(22-16, 39-35,61-55)
Mamy.eu: Bernardi 11, Remonti, Battistini 3, Ferrari 10, Marini, Prato, Crespi 2, Medizza 6, Sacco 16, Negri 22. All.re: Zanotti
Cecina: Fratto 15, Favilli, Del Testa 9, Gambolati 20, Fantoni 2, Gestri, Caroti 10, Bruni 20, Pagni ne, Rossato 8. All.re: Campanella

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author