Serie B gir.B: Apu Udine, l'obiettivo è il 2° posto

Ancora una tappa, l’ultima, e poi la lunga corsa che ci ha accompagnato da ottobre fino ad oggi lascerà spazio alle partite senza un domani. È stata una corsa a tappe impegnativa e logorante, ma che ha saputo regalare grandi soddisfazioni alla creatura del presidente Pedone che vede la conquista del 2° posto a portata di mano: «Sono molto soddisfatto – queste le parole del numero uno bianconero – del cammino che abbiamo sostenuto e della posizione che abbiamo saputo conquistare con grande sacrificio e dedizione, ma ci manca ancora un ultimo sforzo e non possiamo permetterci passi falsi proprio sotto al traguardo. A Bergamo abbiamo dimostrato di essere sulla strada giusta, ma guai adesso a sottovalutare Crema che verrà domenica al Benedetti a giocarsi la sua partita senza pressioni». Vincere con Crema significherebbe il 2° posto matematico e vantaggio del fattore campo nei play-off, fino all’ipotetica semifinale: «Se penso allo scorso anno quando abbiamo approcciato ai play-off partendo dal quinto posto, la crescita è evidente e pari agli sforzi che abbiamo profuso – continua il presidente – non abbiamo mai nascosto le nostre ambizioni e ribadiamo fin d’ora che chi vorrà arrivare alla Final four di Forlì dovrà fare i conti con la nostra squadra». E con una città che deve stringersi attorno alla sua creatura: «Intanto cominciamo con il battere Crema e poi ci concentreremo su chi ci capiterà nel primo turno dei play-off – conclude il presidente -. Fin dall’inizio della nostra avventura abbiamo instaurato un bel rapporto con la Città e con la nostra affezionata tifoseria, adesso è arrivato il momento di provare una nuova accelerazione. Tutti insieme. Domenica mi aspetto un Benedetti caldo ed entusiasta, pronto a spingere i ragazzi alla vittoria e a mandare un segnale chiaro e diretto a tutte le concorrenti: Udine è pronta, sotto a chi tocca!».

GIOVANILI
Oggi, a Cervia, nella prima giornata del concentramento interregionale under 19 d’élite, la Generali Ina Assitalia Apu Udine supera 83-32 l’Isernia. Buona partenza dei friulani che incanalano la partita sui binari a loro congeniali con un parziale iniziale di 23-0. Il commento di coach Andrea Paderni: «Primo quarto mostruoso, chiuso sul 28-3, grazie a una grandissima difesa e a una super precisione offensiva. Da lì, grande rotazione, con tutti a referto, per dosare le forze in vista dei prossimi impegni ravvicinati. Archiviamo con soddisfazione l’esordio e pensiamo a domani. Sfideremo una squadra strutturata fisicamente e talentuosa». Il tabellino bianconero: De Zanchi 7, Trevisini 7, Santini 10, Bulian 4, Paoloni 6, Pertoldi 9, Bacchin 20 con 6/7 da tre in 18 minuti, Bon 3, Maran 7 e altrettanti rimbalzi, Tirelli 4, Lukic 3, Feruglio 3. Domani, alle 16, la Generali Ina Assitalia incrocia il Milanotre che, sempre oggi, regola 52-38 il Vigodarzere. Al termine della tre giorni, le prime due classificate si qualificano per le Finali nazionali.

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author