Serie B gir.C: brutta Ecoelpidiese, vita facile per Cagliari

Ecoelpidiense PSE – Olimpia Cagliari 70-74

Parziali: 21-24; 35-37; 54-58
Arbitri: Bergami e Ciregna
Spettatori: 200

ECOELPIDIENSE PSE: Fabi 12, Boffini 24, Romani 5, Vallasciani 9, De Leo 5, Torresi 7, Centanni 8, Martinelli ne, Salvatori ne, Quartieri ne. All. Schiavi

CAGLIARI: Sanna 13, Putignano 12, Mastio 12, Villani 6, Chessa 4, Puggioni, Cocco ne, Soro 23, Manca 5. All.re Caboni

PORTO SANT’ELPIDIO – Sabato da dimenticare per la Ecoelpidiense che cede all’Olimpia Cagliari 70-74 e vede così allontanarsi l’ottavo posto complice la vittoria di Giulianova sul campo della Luiss Roma.
Onore e merito ai biancoverdi ospiti che hanno saputo imbrigliare i biancoazzurri impedendo a Romani e compagni di trovare il giusto ritmo. Con il successo odierno la squadra sarda si mantiene in scia della Stella Azzurra che si è aggiudicata il derby della capitale con l’Eurobasket.
La gara del palas di Via Ungheria non comincia male per la Ecoelpidiense: De Leo, Boffini e Vallasciani vedono il canestro e a metà parziale il vantaggio è di 7 lunghezze (14-7). Cagliari trova peròle giuste contromisure e con un Soro in versione monstre da lo start ad un’altra partita.
Alla prima sirena l’Olimpia conduce 21-24. E’ però nel secondo parziale che la Ecoelpidiense prende coscienza che sarà una giornata assai complicata. Sanna è tra i più vivaci ed in apertura di quarto dà ai suoi il massimo vantaggio (21-28). Un tecnico a Puggioni e quattro punti consecutivi di Fabi ridanno ossigeno ad una Ecoelpidiense che chiude sotto di 2 all’intervallo (35-37).
Ci si attende una reazione che però tarda ad arrivare perché al ritorno in campo è ancora Cagliari a comandare la gara. Boffini illude con la bomba del 42-41, i sardi non si scompongono. Mastio, Sanna e Soro non sbagliano praticamente niente e a 1’18” dalla terza sirena è +10 Olimpia (47-57).
Un break di 5-0 a firma Boffini-Centanni ricaccia a -4 la Ecoelpidiense (54-58), quando da giocare restano gli ultimi dieci minuti.
Ancora Boffini con l’ennesima tripla riporta a -1 i suoi (59-60), lo imita Torresi con due punti che danno il vantaggio ai biancoazzurri (61-60). Non cambia però l’inerzia perché nel concitato finale Cagliari è più lucida. A 2’18” dal termine Mastio fa due su due dalla lunetta portando i suoi sul +5 (65-70) mentre Fabi e Boffini entrambi dalla linea della carità ricacciano la Ecoelpidiense a -2 (68-70).
Romani a 46” dalla fine sbaglia la tripla del sorpasso mentre sia Soro che Putignano sono glaciali dalla lunetta. Finisce 70-74 per i sardi che festeggiano un successo ampiamente meritato ma figlio di una brutta prestazione di una Ecoelpidiense che ora non potrà più contare soltanto sulle sue forze ma dovrà obbligatoriamente sperare in qualche battuta di arresto di Giulianova.
Tra otto giorni la trasferta di Rimini sarà davvero l’ultimo treno per sperare ancora nell’ottavo posto.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author