Serie B gir.C: Goldengas-Cagliari, coach Valli rimarca il poco entusiasmo intorno alla squadra

” Oggi sicuramente una delle peggiori partite stagionali, la vittoria larga non deve ingannare, siamo stati molto sottotono. Giocare in un orario insolito e scomodo (alle 15 anziché al solito orario delle 18) e affrontare il fanalino di coda in formazione rimaneggiata, possono forse averci troppo rilassato, ma la realtà è che siamo stati molto prevedibili e lenti in attacco, poco concentrati e cattivi difensivamente e abbiamo perso troppi palloni banalmente (16 oggi,tanti per la squadra che perde meno palloni in tutto il girone C).

Da salvare c’è poco oggi, la performance offensiva al tiro da tre di Fabio (7 su 11 dall’arco) va sicuramente rimarcata, ma oltre quella ricordo veramente poche altre cose positive, forse solo cinque-sei azioni difensive dove siamo stati dentro le nostre regole e abbiamo costretto Cagliari a brutti tiri e due infrazioni di 24 secondi.

La pausa forse casca a pennello, ci permetterà di lavorare con più intensità sugli aspetti tecnici che non stanno funzionando e ci stimolerà a dovere in vista della durissima trasferta a Roma, sponda EuroBasket, alla ripresa del campionato. Mancano ancora due vittorie per blindare il quarto posto, mentre per poter ambire ad una posizione migliore bisognerebbe vincere tutte e cinque le gare restanti, impresa veramente ardua, ma non ci tiriamo indietro,ci proveremo.

Tornando a oggi, vorrei pero sottolineare un altro aspetto e prometto che sarà l’ultima volta che affronterò l’argomento. I ragazzi durante la settimana si fanno un “mazzo” cosi, io, Mirko e Ale Frezza, li torchiamo molto perché pretendiamo sempre grande ritmo e intensità, nostre principali peculiarità.

I ragazzi stanno rispondendo alla grande, la stagione sta andando alla stragrande, tutti quanti dovremmo essere stracarichi e felici, invece ancora ci troviamo a giocare in atmosfere come quella di oggi. Nei primi 7-8 minuti di partita non è volata una mosca, il “solito Loris” ha dovuto ancora una volta svegliare il pubblico, l’atmosfera poi è ripiombata di nuovo nell’effetto “messa” quando Cagliari è tornata a -9 in un nostro momento di difficoltà, per poi ridestarsi per “invocare” l’ingresso di Cicconi Massi …

Sicuramente con queste mie lamentele non passerò per simpatico agli occhi del pubblico, ma la realtà è che ai ragazzi da fastidio questa atmosfera, loro avrebbero bisogno e desidererebbero un pubblico sempre caldo, soprattutto nei momenti di difficoltà, un pubblico sempre caldo spingerebbe la squadra a dare ancora di più, a essere ancora più intensa. Non è possibile vedere anche i giovani, i ragazzi delle giovanili, tutti zitti, seduti come se fossero al cinema.

E’ molto bella e valida l’iniziativa delle maglie bianche e rosse per i play off, ma è inutile pensare alle maglie se poi si sta tutti o quasi, seduti e zitti come a messa. In un atmosfera come oggi è difficile giocare, di più trovare stimoli, se vogliamo il bene dei nostri ragazzi “sforziamoci ” di fare il tifo per quaranta minuti!! “

Ricordiamo che mercoledì 4 marzo è prevista un amichevole con il Rimini. Orario ore 18.00 al Palasport di Senigallia.

Commenta
(Visited 13 times, 1 visits today)

About The Author