Serie B gir.C: la Prometeo Estra batte Eurobasket e si qualifica per le finali di Forlì

Una Prometeo Estra Rieti strepitosa, generosa, bellissima ha battuto Eurobasket Roma per 72-82 in Gara Quattro di finale play off, proclamandosi vincitrice del girone C della Serie B.
In un Palatiziano con più di settecento tifosi reatini venuti a sostenere i propri campioni, i ragazzi del presidente Cattani hanno giocato una partita di cuore, grinta e talento, dominando la gara fin dall’avvio.
I dieci leoni alleanti da coach Nunzi hanno mostrato la propria superiorità tecnica contro un’avversaria difficile da battere, talentuosa e coriacea.
Di grande superiorità è stata sicuramente la partecipazione del pubblico, spettacolo nello spettacolo. Un muro amarantoceleste che si ergeva alle spalle degli atleti in campo, tifando, applaudendo e cantando per incoraggiare le gesta degli atleti reatini.
Uno dopo l’altro Feliciangeli, Granato, Spizzichini, Benedusi, Rosignoli, Giampaoli, Iannone, Stanic, Ponziani, Colantoni, Auletta e D’Arrigo hanno sfilato sotto la tribuna per terminare alla curva degli Old, ringraziando i tifosi per la grande partecipazione.
Tra i presenti anche il sindaco di Rieti Simone Petrangeli, l’assessore allo Sport Vincenzo di Fazio, l’assessore Alessandro Mezzetti, il presidente del Consiglio Comunale Giampiero Marroni.
Oltre agli Old Fans e agli Amici per la Sebastiani c’erano tantissime famiglie, giovani e bambini a comporre un pubblico colorato e partecipe, simbolo di un sodalizio rinato tra la popolazione di Rieti ed il basket.
Si è capito probabilmente fin dalle prime battute che Rieti avrebbe vinto questa gara. L’energia profusa in campo dalla Prometeo Estra Rieti, a sole 48 ore da gara tre, è stata enorme. La squadra di coach Nunzi è scesa in campo con grande grinta, costruendo, già nel primo quarto, un buon vantaggio (11-20). Nel secondo periodo la NPC è avanzata costantemente, scavando un gap molto ampio (29-43). Nella terza frazione i leoni amarantocelesti hanno consolidato la distanza sul 29-43, mentre nel quarto periodo hanno gestito. Negli ultimi minuti sia coach Nunzi che coach Bonora hanno ruotato tutti gli uomini, autori di una prova corale, permettendo a tutti i giocatori di salutare il rispettivo pubblico.
Il presidente Cattani, commosso, è stato il primo ad invadere il campo ed il suo gesto ha dato il via ai tifosi che non aspettavano altro per entrare sul parquet a festeggiare i campioni reatini. Un tifoso ha tagliato la retina, gli altri hanno lanciano in aria il presidente ed inneggiato i giocatori.
Sia chiaro ancora non siamo in Serie A. Anche se un paio di anni fa sarebbe bastato vincere il il girone, con la formula attuale manca ancora un ultimo grande passo, e cioè vincere una partita nel concentramento di Forlì dove, a disputarsi tre posti in serie A, il prossimo 13 e 14 giugno, ci saranno anche Agropoli, Siena e Bologna. Questo lunedì a Roma, abbiamo vinto il nostro girone, raggiunto obiettivi fondamentali, riconquistato la fiducia dei tifosi, ricostituito una collettività che ha un sogno comune e quando si è in tanti a volere la stessa cosa, allora forse è la volta buona che questa accade.
Tabellini. Npc Rieti. Iannone 9, Stanic 6, Benedusi 15, Spizzichini 14, Rosignoli 16, Giampaoli 1, Granato 3, Feliciangeli 15, Ponziani 2, D’Arrigo. All. Nunzi. Ass. Rossi e Matteucci.
Euro BK Roma. Casale 3, Fanti 12, Righetti 4, Staffieri 13, Pullazi 14, Alviti 4, Scarponi 3, Gori 6, Romeo 11, Salari 3. All. Bonora. Ass. Tonolli e Pilot.
Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author