Serie B gir.C: Montegranaro supera Cassino nella prima gara dei quarti di finale playoffs

La BPC Virtus Cassino cade in casa in terra marchigiana nella prima sfida di questi quarti di finale di Playoffs del Campionato Nazionale di Serie B , girone C , 2014-15 e la caduta è roboante al cospetto di un avversaria fortissima , Montegranaro. In effetti per la Virtus era molto difficile e complesso e lo si sapeva . Montegranaro aveva perso nella regular season solo 4 partite e dunque Cassino deve compiere un autentica impresa anche in termini statistici. Infatti dovrebbe infliggere due sconfitte in tre gare , a questo punto , alla corazzata pilotata da Furio Steffè. E se poi la Poderosa approccia la gara in questo modo è difficile per tutti espugnare la Bombonera di Via dei Martiti d’Ungheria .

E già perché la Poderosa ha perso la testa della classifica della regular season unicamente nell’ultima giornata per mano di Eurobasket Roma che ha reso amaro il podio dei marchigiani catapultandoli in un colpo solo dal primo posto al terzo posto.

E dunque le armi si incrociano con la sesta del ranking stagionale, la Virtus Cassino che arriva in terra marchigiana con un roster ricco di problemi fisici.

Vergara è in campo solo per onor di firma e Vettese può ricorrere a lui unicamente in caso di necessità. Il problema al ginocchio che lo ha afflitto nel corso della gara di 8 giorni orsono a Palestrina è in via di cura e soluzione ma il forte atleta di origini campane non potrà apportare il solito contributo alla causa. Infatti il coach cassinate lo utilizzerà unicamente per 10 minuti .

Se a questo si aggiunge che dopo pochi istanti del primo quarto l’unico lungo di ruolo , Tommaso Ingrosso , ha già due penalità sul groppone per contatti veniali in un contesto di partita maschia , e che Vettese debba rinunciare anche a lui ,ben si comprendono le difficoltà alle quali è andata incontro la Virtus Cassino.

Senza i due lunghi di ruolo la voce rimbalzi a fine gara è risultata davvero deficitaria. E così in quel settore particolare i padroni di casa hanno avuto la meglio dominando la voce sul report statistico 41 a 29 .

Ma il punteggio finale non deve ingannare il lettore, la Virtus Cassino ha tenuto il campo davvero bene per le prime due frazioni e non ha affatto demeritato al cospetto di un avversario così gagliardo e forte.

Tutto comincia con un grande rispetto tra le due formazioni dal punto di vista tattico. Tensione che si taglia con il coltello perché la posta in palio è altissima e le due formazioni lo sanno bene.

Parte bene la Virtus Cassino con un Dri particolarmente ispirato , ma è Coviello che piazza una “bomba” incredibile dalla lunga distanza ben marcato da Ausiello e poi replica ancora fino a trascinare la propria formazione sul massimo vantaggio della prima frazione di gioco. (16 a 6 al sesto minuto di gioco) .

Cassino però non vuole recitare il ruolo di sparring partner e si adegua subito ai ritmi di gara risalendo la china con pazienza e sagacia . La squadra di Vettese gioca davvero un buon basket e rimane in partita accorciando ripetutamente il divario fino a chiudere la frazione sul 23 a 18 in favore dei padroni di casa.

Nella seconda frazione prove tecniche di allungo per Montegranaro ma Castelluccia e soci non demordono e restano lì incollati al battistrada . I veregrensi non riescono mai a scrollarsi di dosso gli ospiti anche se a 3 minuti dal termine della frazione raggiungono un + 10 rassicurante con un tiro da appena entro l’area di Andreani. Ci pensa Grilli , redivivo , davvero stoico a scendere in campo dopo tutti i problemi fisici che lo hanno costretto a lunghe cure mediche in settimana costringendolo a mai scendere in campo per allenarsi, a riportare Cassino sul meno 7 con una conclusione delle sue dalla distanza. A lui risponde Gatti dalla lunga, ancora + 10 per Montegranaro. E’ ancora Grilli con un incursione delle sue ad accorciare sul definitivo + 8 per i padroni di casa, 43 a 35. Si chiude la frazione di gioco con questo risultato .

Si va dunque al riposo lungo e da qui esce una Virtus ancora più vogliosa di far bene.

Il rientro in campo però cozza contro una realtà quanto mai amara.

La partita è vero si fa subito dura nella ripresa. Montegranaro vuole prevalere da subito , come sua caratteristica – DNA di squadra, sull’aspetto fisico. Alza la soglia dei contatti in specie sui lunghi , decisa a metterla sulla bagarre e Cassino perde la testa. Ma la testa la perdono anche i due arbitri che fischiano praticamente a senso unico sanzionando in 3 minuti ben 5 falli consecutivi agli ospiti. Due di questi sono comminati ad Ingrosso e così quando il cronometro recita 7 minuti e 32 secondi al termine della terza frazione il pivot cassinate deve lasciare definitivamente il campo di gioco. La Dino Bigioni Shoes Montegranaro perde invece Ravazzani dopo appena 15” per un problema alla caviglia destra ma paradossalmente questo non fa altro che giocare a favore dei gialloneri padroni di casa che ritrovano immediatamente il bandolo della matassa .

Micevic e Coviello si ergono ad assoluti dominatori sotto le plance ben coadiuvati da Gatti. La squadra di Steffè aumenta la forbice del proprio vantaggio e praticamente chiude qui la partita . 69 a 48 , il tabellone decreta al termine della terza frazione di gioco . un + 21 più che eloquente.

La quarta frazione è puro esercizio balistico per le due formazioni. Prevale ancora Montegranaro che supera nel minitempo Cassino per 25 a 19 . I rossoblù mollano definitivamente e con la testa sono già a giovedì.

Al Palasport di Atina andrà in scena la seconda puntata di questo incontro . Appuntamento è per le ore 21 e 15 in Val di Comino e sarà comunque una grande serata di basket .

Coach Vettese a fine gara ha preferito mantenere un profilo basso per quanto attiene il commento della gara. “Abbiamo commesso il nostro classico errore. Siamo andati in confusione allorquando abbiamo dovuto resistere mentalmente ad alcuni fischi discutibili della coppia arbitrale . Praticamente non ho potuto disporre dei miei due lunghi , Vergara per le note vicende di salute ed Ingrosso perché penalizzato forse in modo eccessivo da alcune decisioni arbitrali ! Ad ogni modo ora dobbiamo resettare la nostra mente e da domani prepararci per il ritorno di giovedì prossimo dove davanti al nostro pubblico vogliamo rendere complessa la vita ai nostri avversari. “

“Davvero bizzarro il metro arbitrale stasera” commenta il DT della Virtus Cassino Leonardo Manzari, “noi non siamo una squadra particolarmente aggressiva in difesa , infatti siamo la quart’ultima del ranking stagionale in quanto a punti subiti ed invece siamo stati massacrati da fischi sistematici in momenti topici del match. Non dobbiamo disunirci , capita , può capitare , è capitato . Purtroppo lo sapevamo , loro sono davvero molto forti e per noi questa serie è molto ardua ed in salita. Adesso dobbiamo rimboccarci le maniche e tornare in palestra per preparare la rivincita di giovedì prossimo del soriano di Atina .Faremo di tutto per riportare la serie a Montegranaro.”

Questo invece il commento di coach Steffè, Montegranaro, a fine partita: “Mi è piaciuto che la squadra abbia capito in fretta che siamo nei playoff e che si sia tolta subito dalle spalle la sconfitta contro l’Eurobasket. Una sconfitta così prima dei playoff poteva creare qualche incertezza. E invece i giocatori hanno capito che da oggi dovevamo iniziare a costruire qualcosa di nuovo. La nostra difesa non è stata eccelsa, abbiamo subito tanti uno contro uno e alcune situazioni che avevamo preparato. Di sicuro è stata una partita con tanta fisicità e molti colpi. Non mi è piaciuto molto questo, perché rovina la pallacanestro. È logico che nei playoff ci sia più durezza ma credo che serva più attenzione al gioco che un’esasperazione dei contatti. Ora, comunque, questa partita è in archivio, ce ne sarà un’altra giovedì nella quale si riparte da zero a zero. Speriamo di recuperare Ravazzani, che per noi è fondamentale”.

Poderosa Montegranaro – BPC Virtus Cassino 94-67 (23-18, 22-19, 24-11, 25-19)

Poderosa Montegranaro: Micevic 16 (7/10, 0/2), Alessandri 14 (2/5, 3/4), Ciribeni 19 (3/7, 3/5), Gatti 10 (1/3, 2/5), Coviello 15 (3/7, 2/3), Ortenzi, Catakovic 4 (2/2 da due), Andreani 8 (3/3, 0/2), Ravazzani 8 (3/6 da due) N.E.: Temperini

Tiri Liberi: 16/20 – Rimbalzi: 41 28+13 (Riccardo Coviello 11) – Assist: 20 (Lorenzo Andreani 9)

BPC Virtus Cassino: Salzillo, Castelluccia 4 (2/5, 0/1), Colonnelli 10 (2/4, 2/8), Sgobba 13 (6/12, 0/1), Ausiello 7 (1/2, 1/2), Di Mambro, Vergara 1, Grilli 15 (3/3, 1/6), Dri 15 (5/7, 1/4), Ingrosso 2 (1/7 da due)

Tiri Liberi: 12/18 – Rimbalzi: 29 20+9 (Massimo Vergara 7) – Assist: 11 (Filiberto Dri 4) – Cinque Falli: Tommaso Ingrosso

MVP : Coviello

Commenta
(Visited 42 times, 1 visits today)

About The Author