Serie B gir.C: NPC Rieti, soddisfazione ed attestati di stima per la promozione in serie A2

E’ Serie A.
Un traguardo eccezionale e realizzato nei tre anni programmati.
Una promozione sul campo, talmente sognata, sudata, combattuta, agognata che nonostante le targhe, le medaglie, i certificati, quasi ancora si stenta a crederci.
E’ un bellissimo sogno che la NPC ha saputo trasformare in realtà sul parquet di Forlì, battendo per 67-66 Agropoli, di fronte ai 700 reatini giunti in Romagna per supportare la squadra.
E’ una grandissima gioia che ieri la società ha voluto condividere con i propri tifosi che in mille si sono presentati al Palasojourner per applaudire i loro campioni.
E’ una grandissima soddisfazione per il risultato sportivo, per la rinata passione cittadina nei confronti della pallacanestro e per le attestazioni di stima e di impegno che stanno arrivando alla società da parte di rappresentanti istituzionali.
Ieri pomeriggio, il Sindaco di Rieti Simone Petrangeli è venuto a complimentarsi con la squadra e ad esprimere la propria soddisfazione per il traguardo sportivo, rinnovando il proprio impegno e quello del governo cittadino nei confronti della società. Anche Enzo Antonacci, vicepresidente della Provincia di Rieti, è intervenuto a nome dell’istituzione che rappresenta, parlando del Palasojourner come della sede naturale per il basket amarantoceleste.
Attestazioni di stima sono arrivate dal presidente del Consiglio Comunale Marroni, dagli assessori Di Fazio e Mezzetti. Il consigliere regionale Mitolo ha rilasciato dichiarazioni di impegno in favore della società di Cattani e della serie A riportata a Rieti.
Tanti anche i sindaci della provincia che hanno voluto complimentarsi con la dirigenza, tra questi: Toni di Contigliano, Trancassini di Leonessa, Pelagotti di Rivodutri, Curini di Labbro, Simeoni di Orvinio, Grassi di Antrodoco ed altri rappresentanti istituzionali del territorio.
Complimenti sono giunti anche da Andrea Milardi, presidente del Coni, da Riccardo Curci e Giancarlo Palma del FC Calcio e Roberto Pietropaoli del Real Rieti.
Insomma sembra proprio che in città si sia riscoperta l’amore per la palla a spicchi e questo fa ben sperare la società ed il presidente Cattani per la programmazione futura.
“Fanno molto piacere le attestazioni di vicinanza della amministrazioni cittadine, provinciali e regionali – spiega il presidente Giuseppe Cattani – speriamo che questi complimenti si trasformino in una collaborazione concreta. Dico da tanto tempo che per raggiungere il traguardo della Serie A ci voleva una squadra di Serie A e un coach di Serie A, ma che per mantenerla serve una città di Serie A.  Apprezzo sempre chi, come il Sindaco Petrangeli, mette la faccia nelle proprie iniziative e credo che le parole dette ieri da lui e dal vicepresidente della Provincia Antonacci, siano di buon auspicio per il futuro e garanzia ed impegno da parte loro per il cammino che ci aspetta. Il nostro rapporto è stato sempre collaborativo e cordiale, anche se a tratti ha subito delle piccole turbolenze e questo ha dato luogo a qualche malumore e incomprensione che ieri qualche tifoso ha manifestato. Invito tutte le parti ad unirsi ora iniziando una collaborazione fattiva che conducano Rieti a rappresentarsi nel migliore dei modi nell’importante palcoscenico della Serie A”.
In settimana la NPC terrà una conferenza stampa in cui si comincerà a parlare di futuro.
Intanto ancora qualche per giorno, prima di pensare alla prossima stagione, alla certezza di avere l’impianto di gioco, al girone cui si apparterrà (di oggi le voci ufficioso di due gironi, est ed ovest in cui sarebbero state divise le 32 squadre di Serie A2, Rieti sarebbe in quello Ovest), alla campagna abbonamenti e al mercato, ci si godrà ancora la festa e l’impresa di una società, che senza debiti e con al suo attivo anche la ricostruzione di un settore giovanile, ha riportato, vincendola sul campo, la serie A a Rieti.
Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author