Serie B gir.C: Virtus Cassino, tornare a vincere in trasferta e consolidare i play-off

Non sarà una trasferta facile per la BPC Virtus Cassino . Andrà in scena presso l’Arena Altero Felici di Roma , la casa della Stella Azzurra Roma , sabato 28 febbraio alle ore 18.00, il match tra la Stella romana e la BPC Virtus Cassino. Il match si preannuncia molto combattuto e soprattutto molto equilibrato a dispetto della classifica che vede i cassinati avanti di 10 lunghezze. I romani infatti sono in piena lotta salvezza e venderanno la cara la pelle al fine di tirarsi fuori dalle sabbie mobili dei bassifondi della classifica del campionato di Serie B . “Per questo motivo dobbiamo mantenere la concentrazione e soprattutto cercare di fare meno proclami e molti fatti” sono queste le parole pronunciate alla vigilia del match dal direttore sportivo del team rossoblù, il dott. Leonardo Manzari “sappiamo infatti che la trasferta che ci attende non sarà affatto facile . Già all’andata le due squadre si diedero battaglia, e in quell’occasione la spuntarono i miei giocatori al termine di un finale pieno di colpi di scena e con Da Campo e Colonnelli protagonisti per le due squadre”.

La BPC Virtus Cassino dunque per la prima volta andrà ad incrociare le armi contro la blasonatissima Stella Azzurra Roma, famosissima suite di giovani campioni e fucina di tante fortunate stagioni cestistiche capitoline. Non vi sono precedenti infatti tra le due formazioni in casa dei romani fatta eccezione per il precedente dello scorso mese di novembre a Cassino .

Sicuramente un onore per i cassinati misurarsi a tale livello con una realtà cestistica del genere. Dalla gloriosa società romana sono infatti partiti e cresciuti cestisticamente giocatori poi affermatisi ad alto livello, su tutti Andrea Bargnani, prima di essere consacrato alla Benetton Treviso ed ai Toronto Raptors. Alla Stella Azzurra ha iniziato la sua carriera di allenatore professionista Valerio Bianchini, il decano dei coach italiani.

La Stella Azzurra Roma è stata fondata nel 1938, negli anni dell’immediato secondo dopoguerra, su un campetto nel cortile del Collegio San Giuseppe – Istituto De Merode di Roma, dove alcuni giovanissimi furono avviati al gioco della pallacanestro. A seguito di diverse promozioni nel corso degli anni, questa società ha disputato un totale di 22 stagioni nel campionato di Serie A a cavallo tra gli anni cinquanta e ottanta, raggiungendo in tre occasioni il quarto posto. Tra il 1975 e il 1977 ha disputato per due volte la Coppa Korać. Attualmente disputa il campionato di Serie B Dilettanti ma di fatto , nello stesso tempo partecipa al progetto serie A2 Gold con Veroli Basket .

La Stella Azzurra ha rappresentato per oltre trent’anni un valido esempio non solo per la qualità ed il livello dei suoi atleti, ma anche per un’innovativa impostazione manageriale che poneva e pone tra i suoi obiettivi principali, quello di ottenere un ruolo diverso per il basket nell’ambito del tessuto sociale cittadino; in particolar modo ha fatto sì che questo sport, ancora elitario e poco conosciuto, si diffondesse tra i giovani, acquistando un pubblico sempre più ampio.

Dunque la storica formazione romana della stella sul petto incrocerà le armi con la giovane realtà cassinate rossoblù al primo anno di serie B Nazionale.

Nell’ultimo turno Cassino è riuscita ad ottenere un’importante vittoria contro Viterbo, totalizzando così il 18esimo punto in classifica mantenendosi in piena lotta play off e consolidando il settimo posto in classifica. La formazione allenata da Vettese ha ottenuto 9 vittorie su undici incontri sin qui disputati , la maggior parte delle vittorie sono state ottenute sul parquet amico anche se proprio la vittoria con la Stella Azzurra Roma , nel girone di andata m rappresentò nella fase di andata la prima delle vittorie interne e venne dopo 3 sconfitte consecutive a domicilio . Fuori casa Cassino conta al momento 3 vittorie su 9 incontri disputati.

La Stella Azzurra invece ha vinto 4 partite delle venti sin qui disputate , ma le vittorie sono venute proprio tutte o quasi nel girone di ritorno .

La fine dell’avventura con Veroli, squadra alla quale i laziali fornivano i propri giovani più promettenti per competere nel campionato di A2 Gold, ha fatto rientrare alla casa madre i migliori prodotti della cantera stellina romana. Questo rientro alla casa madre ha prodotto un risultato importante : dopo le 12 sconfitte consecutive che avevano caratterizzato la prima parte della stagione, i romani hanno vinto 4 delle ultime 8 partite, rientrando pienamente in corsa per la salvezza.

Due i nomi su tutti nella svolta della Stella Azzurra. In primis, la guardia classe ’97 Andrea Latorre, uno dei prospetti più interessanti a livello europeo nella sua fascia d’età, che in 6 partite viaggia a 15,5 punti col 41% da 3, 4,5 rimbalzi e 2,2 assist, dopo che anche in A2 Gold aveva dimostrato di poterci stare eccome (7,2 punti in 25’ di media a Veroli). Ma occhio anche ad Alberto Cacace, guardia classe ’96 da 11,0 punti e 5,0 rimbalzi a partita. Coach Santini può dunque disporre di un roster molto profondo, ideale per tenere i ritmi altissimi e puntare sulla grande fisicità dei suoi, in modo da sopperire alla mancanza di esperienza. Guai a sottovalutare l’impegno, quindi. I ragazzi di coach Luca Vettese dovranno essere pronti a dare battaglia dal primo minuto per evitare brutte sorprese.

Per la Stella Azzurra è il secondo match casalingo consecutivo dopo lo scorso contro Montegranaro.

Successo rotondo , sabato scorso per Montegranaro in quel di Roma. La Stella Azzurra ha ceduto di schianto e nettamente al cospetto dei gialloneri marchigiani, che hanno infilato così la decima vittoria consecutiva. E’ infatti durata solo un quarto e mezzo la resistenza dei giovanissimi laziali, poi un break di 0-16 spinse i gialloneri sul +25 già all’intervallo lungo e la partita di fatto non ha avuto più storia.

I ragazzi di coach Santini avranno allora un’altra opportunità per sfruttare il fattore Arena Altero Felici in Roma e conquistare due punti che nel percorso verso la salvezza risulterebbero fondamentali arrivati a questo punto della stagione. Queste le parole del coach dei romani, Santini: “Arriviamo al match da un momento fisico non positivissimo, avremo di fronte una squadra ben preparata e per noi sarà importante riuscire a fermare i loro 1vs1, cercando dall’altro lato un gioco corale e scegliendo buone soluzioni offensive di modo da tenere percentuali alte al tiro”.

Arbitri dell’incontro saranno i Sigg. Spessot Massimiliano di Gradisca D’Isonzo (GO) & Almerigogna Moreno di Trieste (TS), palla a due alle ore 18.00 all’Arena Altero Felici in Roma .

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author