Serie B gir.D: Agropoli ad un passo dalla storia; manca una sola vittoria per la A2

E’ il momento più importante non solo della pallacanestro, ma di tutto lo sport agropolese. Il BCC Agropoli è già nella storia, ma non ha intenzione di fermarsi qui. Il girone D del campionato di serie B ha ufficialmente un vincitore, grazie alla cavalcata trionfale dei biancoblù, fatta di ventidue vittorie e solo quattro sconfitte nella stagione regolare, condita poi da otto vittorie consecutive nei play-off, che sono valse il superamento dei quarti di finale (2-0 contro Dueesse Martina Franca), della semifinale (3-0 contro Amatori Pescara) e della finalissima (3-0 contro Nuova Aquila Palermo). Meglio di così non si poteva immaginare il cammino dei cilentani in questa stagione gloriosa, nella quale hanno sorpreso tutti, rendendosi protagonisti di prestazioni di elevata caratura, entusiasmando non solo i tifosi, ma tutti gli appassionati della palla a spicchi regionale.

La vittoria in rimonta di gara-tre al PalaMangano di Palermo ha dato la sensazione di trovarsi al cospetto di un gruppo fatto di uomini veri, che hanno saputo gettare il cuore oltre l’ostacolo. «E’ stata una partita storica – ha dichiarato l’ala Romano – che ha fatto emergere la forza del nostro gruppo. Non dimenticherò mai le lacrime dei miei compagni di squadra e soprattutto del presidente Russo, ma sono felice anche per quelle versate dai tanti tifosi di Agropoli giunti fino in terra siciliana». Gli atleti non si adagiano e guardano avanti: «Ci manca una sola vittoria – ha esclamato il lungo Birindelli – e solo allora saremo finalmente laddove meritiamo di essere».

Il giusto epilogo di questa annata indimenticabile potrebbe essere rappresentata dalla storica promozione in serie A2. Per riuscirci, la truppa di coach Paternoster dovrà vincere almeno uno dei prossimi due incontri in programma. Il campionato di serie B, infatti, prevede sole tre promozioni, così le quattro squadre vincitrici dei rispettivi gironi si incontreranno per le cosiddette Final Four sul neutro di Forlì il prossimo 13 e 14 giugno, per decidere quale di esse dovrà rinunciare alla seconda categoria nazionale. I delfini troveranno sul proprio cammino la vincente della finale del girone C: la N.P.C. Rieti.

La città, che ha accolto emozionata e con entusiasmo il ritorno della squadra da Palermo, ha ringraziato ed abbracciato i propri beniamini ieri sera al PalaDiConcilio, per un saluto fortemente voluto dall’amministrazione comunale. «Hanno scritto la storia – ha dichiarato l’assessore allo sport Benevento – ed hanno reso orgogliosa una intera città».

Commenta
(Visited 14 times, 1 visits today)

About The Author