Serie B gir.D: Agropoli, dopo la delusione della Coppa Italia la testa torna al campionato

Si sprecano i complimenti e le parole di elogio per il B.C.C. Agropoli, in merito alla bellissima esperienza vissuta a Rimini, nelle Final Four di serie B. Dopo aver sconfitto la Tramec Cento nella semifinale, i delfini non sono riusciti a bissare il risultato nella finalissima contro Contadi Castaldi Montichiari. Ma la Coppa Italia non è stata solo un sogno o un’illusione, anzi, per tutta la prima parte del match, grazie a percentuali al tiro stratosferiche (in particolare dalla lunga distanza), atleti, dirigenti, staff tecnico e tifosi biancoblù ci hanno realmente creduto: la squadra si è trovata avanti nel punteggio e ha dato l’impressione di poter compiere l’impresa. Nella ripresa, però, qualcosa si è rotto, gli avversari hanno iniziato a macinare gioco e punti, poi la stanchezza per l’avvio di gran carriera ha fatto il resto e così il trofeo è andato ai bresciani. Ma ai cilentani va comunque concesso l’onore delle armi ed il merito di aver lottato fino alla fine, guadagnando gli applausi degli oltre cinquecento supporters giunti fino in terra romagnola.

«Quando si perde una finale, la delusione è sempre tanta. Per un attimo abbiamo tutti creduto nell’impresa, ma dobbiamo comunque essere orgogliosi di quello che abbiamo fatto – ha commentato il sempre lucido presidente Giulio Russo – e di essere riusciti a confrontarci alla pari di realtà ben più importanti della nostra. Ringrazio non solo la squadra e lo staff tecnico, ma anche i tanti tifosi che ci hanno accompagnato in questa avventura e ci sono stati vicini. Ora ci buttiamo a capofitto nel campionato, sicuri che saprà regalarci ancora tante emozioni».

Anche se rammaricato per la sconfitta, coach Paternoster trova comunque parole di elogio per i suoi ragazzi. «E’ stata una partita bella da vedere. Onore agli avversari – ha esclamato – che sono una grande squadra. Noi abbiamo fatto il possibile per metterli in difficoltà e ci eravamo riusciti per 15’, poi nella ripresa i ritmi sono calati e le percentuali al tiro si sono abbassate, mentre Montichiari è stata più lucida, ha iniziato a giocare molto più vicino al canestro ed ha fatto valere la propria fisicità ed esperienza. Sono comunque felicissimo della prestazione dei miei ragazzi, ai quali tornerà sicuramente utile questa esperienza nel prosieguo della stagione».

Anche il sindaco di Agropoli, Franco Alfieri, ha voluto infine ringraziare la società biancoblù per il sogno regalato ad una intera città. «Nonostante l’amara sconfitta, restano la gioia e la soddisfazione per aver visto la B.C.C. Agropoli protagonista e finalista della Final Four di Coppa Italia di serie B di basket disputata a Rimini. Avete fatto sognare tutti noi. Un plauso ai tanti tifosi – ha chiosato il primo cittadino – che hanno accompagnato la squadra, un grazie speciale alla società e ai ragazzi di coach Paternoster, orgoglio sportivo della nostra Città».

Commenta
(Visited 12 times, 1 visits today)

About The Author