Serie B gir.D: Ambrosia Bisceglie, bilancio stagionale eccellente

Due semifinali e una finale playoff. Nelle ultime tre stagioni l’Ambrosia Basket Bisceglie ha consolidato la sua presenza ai piani alti del campionato di Serie B. La continuità nei risultati conseguiti è senz’altro frutto di un’organizzazione societaria capillare, attenta e competente. «C’è sempre qualcosa da migliorare ed è proprio questa convinzione che ci spinge e dà stimoli per andare sempre avanti» ammette il direttore sportivo nerazzurro Sergio Di Nardo.

Il club nerazzurro è cresciuto ancora, coinvolgendo fasce di pubblico che mai avevano seguito finora la pallacanestro. La presenza di tantissime donne sugli spalti dell’impianto di via Ruvo, coniugata a quella dei più giovani, è un motivo di enorme soddisfazione per la società. Il basket è tornato argomento di ampia discussione in città, emergendo prepotentemente sul piano della comunicazione.

«Si è appena chiusa l’ennesima esaltante stagione del nostro team. Questo gruppo è diventato ormai una vera e propria grande famiglia: la nostra casa è il PalaDolmen e la partita casalinga della prima squadra un momento gioioso e di incontro dei tanti e sempre più appassionati di basket, biscegliesi e non. Dai bambini che fanno parte del nostro Centro Minibasket, sempre più numerosi, ai loro genitori, dai tanti tifosi e agli sportivi biscegliesi, a tutto il gruppo dirigenziale, ritrovarsi per condividere la stessa grande passione è una sensazione unica» spiega Di Nardo.

Il mancato accesso alla finale malgrado il secondo posto conquistato al termine della regular season nel girone D ha lasciato l’amaro in bocca: «E’ giusto considerare che abbiamo perso in gara5 all’ultimo tiro nella serie con una formazione inclusa fra le favorite per la vittoria del campionato. Abbiamo pagato a caro prezzo la sfortuna di aver perduto sul più bello uno dei giocatori fondamentali della squadra, quel Mathias Drigo cui riserviamo il nostro abbraccio più grande e l’augurio di una pronta guarigione».

Bilancio molto positivo per il settore giovanile: l’Under 19 è giunta alle Final Eight regionali, l’Under 17 ha perso la finale per il titolo, l’Under 15 ha partecipato alla Fase Gold mentre l’Under 14 ha stravinto il titolo regionale proprio sul parquet del PalaDolmen. «La stagione esaltante della società è rafforzata dagli ottimi risultati raggiunti col vivaio di cui andiamo davvero molto fieri».

Sfumata la possibilità di conquistare la Serie A2 («Un pronostico sulla finale Agropoli-Palermo? La bilancia pende leggermente per i campani in virtù di una panchina più lunga e assortita» si sbilancia il ds biscegliese), la società riprenderà a breve il lavoro di programmazione per la stagione 2015-2016: «Trascorso il naturale periodo delle riflessioni e dell’assestamento, con gli ormai storici amici della società ci metteremo al lavoro per programmare la nuova stagione con lo stesso entusiasmo e rinnovate ambizioni».

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author