Serie B gir.D: Aquila Palermo perfetta in casa, successo anche su Taranto

L’Aquila Palermo mantiene inviolato il suo fortino, rialzandosi prontamente come promesso dopo lo scivolone di Mola di Bari. I biancorossi, davanti al proprio pubblico, non sbagliano un colpo battendo anche Euro Casa Taranto per 79-70. Un match emozionante nelle sue fasi estreme, in avvio e in chiusura, sempre saldamente condotto dai palermitani e con i pugliesi a vivere dei momenti di calo degli avversari.
La grande voglia di riscatto annunciata a parole in settimana dai padroni di casa, si tramuta subito in fatti concreti già nei primi cinque minuti di gara, nell’arco dei quali Aquila riesce a portarsi già sul +11 grazie alle triple dello scatenato Gottini e ai primi punti di Rizzitiello, Merletto e Giovanatto. La reazione di Taranto, priva di Sirakov e Potì, arriva solo nel finale di tempo con la tripla di Giancarli e i liberi di Tabbi e De Paoli, che chiudono la prima frazione sul 24-18.

Nei secondi 10’ di gioco irrompe sulla gara anche Cozzoli che, insieme a Giovanatto, si iscrive alla gara del tiro da 3 tutta giocata in famiglia Aquila. La rapidità di manovra di coach Leale, coadiuvata da una zona poco dispendiosa a livello fisico, riesce a mantenere a galla gli ospiti che ad ogni modo, vedono stamparsi in faccia la tripla del +12 da parte di Cozzoli proprio sulla sirena dell’intervallo.

Subito dopo il rientro in campo, la squadra di coach Vallesi (nuovamente in panchina in occasione dell’ultima giornata di squalifica per coach Marletta) sembra poter imprimere l’impronta decisiva al match anche senza Antonelli (costreto a fermarsi a metà gara per un risentimento muscolare), colpendo ancora dalla distanza con i soliti Cozzoli e Gottini ai quali si aggiunge anche Dario Dragna, reduce da una febbre che lo ha tenuto fuori tutta la settimana. Il punto del +18 a 3:27 dalla fine del terzo periodo sembra rilassare fin troppo i biancorossi, trascinati da un Rizzitielloin stato di grazia (22 punti e il 53% dal campo per lui a fine gara). Taranto ne approfitta riducendo le distanze sino al 62-51 e aggiudicandosi di un solo punto il quarto.

Gli ultimi 10’ di gioco sembrano dover scivolare agevolmente con Aquila in controllo, ma un’intensità difensiva non all’altezza e gli ottimi colpi dei variDe Paoli, Giancarli e Tabbi riportando Taranto sino all’insperato -5 a 3:27 dalla fine. Dal timeout di coach Vallesi, Aquila ritorna in campo con le idee ordinate, tornando a correre con Rizzitiello e sfruttando sino in fondo il bonus con Marzo e Gottini (18 punti e 5 assist alla fine), chiudendo la pratica Euro Casa una volta per tutte.

Si chiude 79-70 una gara bella solo a tratti che, ad ogni modo, regala nuovo slancio ad Aquila Palermo anche in classifica, in virtù del primo stop stagionale della capolista Agropoli e la sconfitta casalinga di Pescara contro Catanzaro, che lascia i palermitani soli al secondo posto.

Sapevamo che Taranto per caratteristiche non avrebbe mollato mai – dichiara a fine gara coach Federico Vallesi -. Siamo stati quasi sempre in controllo, senza mai dare quello strappo decisivo che non li rimettesse più in partita. Con la settimana sfortunata che abbiamo avuto a livello fisico oggi non si poteva chiedere la Luna ai ragazzi, l’importante era portare i due punti a casa e ci siamo riusciti. Adesso – conclude coach Vallesi – la testa è tutta rivolta alla sfida di andata del preliminare di Coppa Italia con Palestrina di martedì. Due settimane importanti per noi,che ci mettono di fronte ad un obiettivo storico per il basket palermitano”.

Ci tenevamo a riscattare la sconfitta di Mola – aggiunge il play biancorosso Pietro Marzo –. Abbiamo fatto bene in attacco, ma dobbiamo ancora lavorare tanto in vista dei prossimi impegni. La sconfitta di Agropoli? In realtà guardiamo più alle nostre spalle, e in questo senso la sconfitta di Pescara ci concede il secondo posto, ma sappiamo che loro come Bisceglie ci terranno il fiato sul collo. Martedì ci giocheremo il primo atto di un confronto al quale teniamo tantissimo – conclude Marzo -, speriamo nell’apporto del nostro pubblico perché a Palestrina troveremo un ambiente caldo e ci servirà tutto l’aiuto possibile in casa nostra”.

AQUILA PALERMO – EURO CASA TARANTO 79-70
Parziali: 24-18; 17-11; 21-22; 17-19

Aquila: Antonelli 4, Gottini 18, Merletto 6, Rizzitiello 22, Giovanatto 7, Marzo 3, Bruno, Cozzoli 15, Tagliareni 2, Dragna 2. All. Federico Vallesi

Taranto: Giancarli 12, Conte 7, Salerno 13, De Paoli 19, Tabbi 17, Pentassuglia 2, Potì ne, Stola, Fortunato, Sirakov ne. All. Nicola Leale

Arbitri: Andrea Giacalone, Dario Lombardo

 

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author