Serie B gir.D: Basket Venafro, è sconfitta contro Taranto

ROMANO GROUP DYNAMIC VENAFRO – CASA EURO TARANTO 67-61

Parziali: 13-16, 31-28, 54-38

 

Romano Group Dynamic Venafro: Canavesi 10, Montanaro, Moretti 7, Minchella 3, Ferraro 8, Tamburrini 6, Lovatti 14, Petrazzuoli 18, Cardarelli 1, Brusello. All: Mascio.

Casa Euro Basket Taranto: Bisanti 2, Giancarli 9, Conte 4, Salerno 5, Fortunato , De Paoli 9, Tabbi 11, Pentassuglia, Stola, Sirakov 21. All: Leale. 

Arbitri: Giuseppe Petrone di Fisciano (SA) e Luigi Ezio Esposito di Nola (NA).

Fortemente voluta e fortemente conquistata questa vittoria per la Romano Group Dynamic Venafro che sul parquet amico. Batte il Cus Jonico Taranto per 67 – 61 mettendo una seria ipoteca, se non la parola fine, sulla conquista della salvezza. I molisani agganciano in classifica gli abruzzesi della BCC Vasto ed appunto il Taranto portandosi a + 10 (12 considerando lo scontro diretto a favore di Venafro per differenza canestri) su Francavilla, sempre più fanalino di coda, quando mancano 7 giornate al termine di questo girone D del Campionato nazionale di serie B.

E’ stata però tutt’altro che una passeggiata. Avere la meglio sui rossoblu pugliesi, arrivati a Venafro senza Potì infortunato,  è stata dura perché gli avversari sono partiti a testa bassa, scombussolando di fatto il piano partita preparato in settimana da coach Mascio. De Paoli ,Sirakov e Giancarli mettono subito il turbo rifilando un 7 a 0 per la propria squadra. Petrazzuoli e Lovatti tentano di arginare la forza dei viaggianti che con Sirakov dalla distanza e dalla media e con Giancarli in appoggio, aumentano il vantaggio a 8 lunghezze. Nel finale di quarto Tamburrini , Canavesi ed una tripla di Ferraro riducono il gap a 3 sole lunghezze di svantaggio per i padroni di casa. Punteggio 13 – 16 al termine del primo periodo.

Dopo circa 4 minuti dall’inizio del 2 quarto Venafro mette il muso avanti con una tripla di Lovatti al quale risponde, con la stessa moneta, ancora Sirakov. Petrazzuoli ancora dalla distanza effettua il controsorpasso prima che i tiri liberi di Tamburrini da una parte e di Conte dall’altra portino il punteggio in parità, quando mancano circa 4 giri di lancette al riposo lungo. Di Moretti e Ferraro ancora dalla linea della carità il vantaggio massimo per questa fase dell’incontro. Si va negli spogliatoi con 3 lunghezze di vantaggio in favore dei molisani, il tabellone luminoso segna 31 – 28 . Coach Mascio tuona contro i suoi durante il riposo ed infatti Minchella e soci rientrano dagli spogliatoi con il piglio giusto e la concentrazione di chi vuole far proprio il referto rosa. Pressione a tutto campo sui portatori di palla e rapidi contropiedi, fanno somma con le innumerevoli palle perse dai tarantini (alla fine saranno 22) con la Dynamic Venafro che piazza subito un parziale di 6-0 che costringe al timeout lo staff tecnico pugliese. In questo frangente della partita c’è da segnalare solo la scarsa vena realizzativa per gli uomini di coach Leale, Venafro ringrazia e con un altro parziale di 11-0 porta a 16 i punti di vantaggio sugli ospiti al termine del 3 quarto, tutto questo grazie ai punti che fuoriescono dalle mani di tutti i giocatori in campo. Al termine del 3 quarto il punteggio è di  54 – 38.

Nell’ultimo quarto gli ospiti cercano un’insperata rimonta, così come successo nella gara d’andata, ma le triple ancora di Petrazzuoli e di Lovatti rimandano al mittente i tentativi velleitari di accorciare le distanze, anzi aumentano a 18 i punti di distacco tra i padroni di casa e i viaggianti. Cala un pochino a questo punto la concentrazione in casa Venafro con coach Mascio che da spazio ai giovani Cardarelli Enzo e Montanaro Pasquale. La partita oramai non ha più nulla di emozionante da far vedere se non la caparbietà con la quale Taranto riduce lo svantaggio chiudendo di fatto il match con 6 lunghezze di distanza che pareggiano la differenza di canestri subita all’andata dal team pentro. (all’andata Taranto si impose 59-53 n.d.r.) Allo stillicidio dei falli sistematici finale Venafro risponde con calma glaciale e così Petrazzuoli, Cardarelli e Lovatti chiudono l’incontro sul 67 – 61 dalla lunetta.

Top scorer della serata con 21 punti Onorio Petrazzuoli della Dynamic Venafro, seguito con 19 punti da Sirakov del CUS Taranto.  Discreta, comunque, in generale la prestazione di tutta la squadra locale. Svogliata inizialmente, ma spietata nel 3 quarto quando ha ingranato la marcia giusta per far tendere l’inerzia della partita a proprio favore.

Ora tutta la concentrazione a partire da martedi mattina, per la prossima sfida in trasferta quando andranno a fare visita alla seconda della classe, l’Ambrosia Bisceglie. Quel Bisceglie che annovera tra le proprie file l’ex di turno di Venafro, Diego Corral. Un test importante per i ragazzi di patron Di Giovanni che di certo non tireranno i remi in barca ancor prima di cominciare. Duro e intenso lavoro in settimana per i venafrani anche se con il morale un bel pò più risollevato da questa importantissima vittoria . Con la speranza che ci siano ancora altri referti rosa da poter mostrare fieri al proprio pubblico.

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author