Serie B gir.D: BCC Agropoli con più di un piede in semifinale play-off

Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare” recitava John Belusci nella pellicola di “Animal House” qualche anno fa. La sua frase, diventata celebre, può perfettamente sintetizzare l’approccio avuto dal BCC Agropoli nella sua prima uscita ufficiale nei play-off del campionato di serie B.

La parte finale della stagione regolare giocata un po’ a briglie sciolte e senza stimoli, in virtù del matematico primo posto conquistato con largo anticipo, sono andate in archivio. Neppure il valore tutto sommato modesto dell’avversario di turno ed il fatto di iniziare la post-season tra le mura amiche ha appagato la sete di vittoria della truppa cilentana, che ha mostrato grinta, carattere, concentrazione e determinazione da vendere.

Ne ha pagato le spese il Dueesse Martina Franca, arrivato ottavo alla fine della regular season e surclassato 91-67 al PalaDiConcilio, senza possibilità di replica e senza mai destare serie preoccupazioni alla Patenoster Band.

Tutti gli iscritti a referto sono stati utilizzati e sono andati a punti ed addirittura in cinque sono usciti dal campo in doppia cifra: Parrillo (16), Romano (11), Molinaro (21), Marulli (17) e Cucco (11), quest’ultimo all’esordio assoluto.

Il successo è stato accolto con grande entusiasmo dal pubblico che ha gremito gli spalti della struttura di Via Taverne e che sicuramente accompagnerà numeroso la squadra anche in gara due della serie a campi invertiti, in programma per giovedì sera, ore 20:30. «Dopo un periodo di riposo mentale, la squadra è scesa in campo in gara uno concentratissima ed ha vinto senza mezzi termini. E’ stata affondata Martina Franca – ha dichiarato il patron Giulio Russo – con una gara tutta cuore e determinazione. Il gruppo voleva fare bene e ci è riuscito. Ma il ringraziamento più grande va al nostro affettuoso pubblico, ancora una volta sesto uomo in campo, che con il proprio calore, ha incitato e sostenuto giocatori e staff tecnico dal primo all’ultimo minuto. Ora ci attende gara due: i ragazzi sono consapevoli che non sarà facile, ma dobbiamo portare a casa il risultato».

Commenta
(Visited 18 times, 1 visits today)

About The Author