Serie B gir.D: Casa Euro Taranto, Mavelli: “Qui per servirvi”

Arrivato, provato, tesserato e convocato. Tutto nel giro di pochi giorni per Rocco Mavelli il nuovo volto della Casa Euro Basket Taranto che ha fatto già il suo esordio, non senza passare inosservato, nel derby di domenica scorsa a Martina. L’ala piccola foggiana, nata il 31 agosto del 1994 è stata mandata in campo da coach Leale e si è fatta trovare pronta mettendo a segno due triple ed in una di queste ha anche preso fallo con tanto di libero aggiuntivo.

Sette punti in totale come bigliettino da visita per un giocatore giovane, in pieno stile Cus Jonico di questa stagione, pronto a mettersi a disposizione da qui alla fine del campionato come lui stesso sottolinea nel raccontare il suo approdo a Taranto: “è successo tutto molto in fretta, mi hanno chiamato per un periodo di prova nell’ultima settimana per i tesseramenti. Speravo di poter convincere il coach ed infatti mi hanno tesserato e a Martina ero già in panchina. Poi l’emozione dell’esordio in una gara molto delicata. Peccato non aver vinto ma per quanto mi riguarda, senza conoscere troppo bene compagni e schemi, è stato un battesimo positivo”.

Così dunque Rocco Mavelli, ala piccola di 196 cm per 90 kg. Si tratta di un mancino con un ottimo ball handling, tiratore dalla linea dei 3 punti con percentuali interessanti come dimostrato in Valle d’Itria che predilige l’uno contro uno sfruttando la sua altezza anche spalle a canestro. “Il mio ruolo ideale è 3 ma anche all’occorrenza 2 oppure 4 come mi è capitato nel derby quando è stato espulso Tabbi” dice il giocatore cresciuto nelle file della MSV Margherita di Savoia ed approdato poi a Chieti dove in Lega Silver ha potuto apprendere, seppur con pochi minutaggi, da giocatori di categoria superiore, anche stranieri. Poi l’inizio di questa stagione al Follo, squadra ligure di C, prima dell’arrivo a Taranto con tanta voglia di fare: “Voglio fare bene qui, voglio giocarmi le mie chances in un gruppo, in uno staff e in una società che mi ha subito messo a mio agio. Spero di aiutare la squadra a vincere più partite possibili da qui alla fine della stagione e chissà guadagnarmi le possibilità di rimanere anche il prossimo anno”. E per Mavelli la possibilità di integrarsi maggiormente con la compagine rossoblu la darà anche il calendario visto la sosta di domenica prossima per le finali di Coppa, si torna in campo domenica 15 quando al PalaMazzola Casa Euro Basket affronterà il Basket Isernia.

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author