Serie B gir.D: L’Ambrosia Bisceglie espugna Martina, nono successo consecutivo e secondo posto solitario

Martina-Ambrosia Bisceglie 70-79

Martina: Di Marco 5 (1-4, 1-3), Bruno 17 (8-10, 0-3), Mastroianni 11 (3-6, 1-1), Salvadori 13 (3-10, 2-5), Marengo 6 (2-4, 0-1), Schiano 14 (4-7, 1-3), Nwokoye 4 (2-2), Marchisio (0-3 da tre). N.e.: Caroli, Ragusa. Allenatore: Aldo Russo.

Ambrosia Bisceglie: Stella 7 (0-2 da tre), Torresi 3 (0-3, 1-2), Drigo 18 (2-5, 4-7), Caceres 10 (4-5, 0-1), Corral 24 (11-11, 0-1), Cena 8 (1-4, 1-3), Gambarota 6 (2-5, 0-2), Abassi 3 (0-1, 1-2). N.e.: Vitanostra, Falcone. Allenatore: Pasquale Scoccimarro.

Arbitri: Di Orazio di Vittorio Veneto, Zangrando di Carbonera.

Parziali: 26-13; 35-37; 55-54.

Note: spettatori 700. Usciti per cinque falli: Tiri da due: Martina 23-42, Bisceglie 20-34. Tiri da tre: Martina 5-20, Bisceglie 7-20. Tiri liberi: Martina 9-16, Bisceglie 18-21. Rimbalzi: Martina 29 (22+7, Nwokoye 7), Bisceglie 29 (24+5, Cena 7). Assist: Martina 15 (Di Marco 7), Bisceglie 14 (Stella 7).

La strada verso i playoff, per l’Ambrosia Bisceglie, è un po’ meno tortuosa. La nona vittoria consecutiva dei nerazzurri, pronti a lottare su tutti i palloni, attenti nell’evitare passaggi a vuoto nel corso della partita, determinati nel volgere a loro favore del sorti del confronto, potrebbe risultare determinante per il raggiungimento di un traguardo importante: il secondo posto al termine della regular season.

La prestazione autorevole con cui il cast di Pasquale Scoccimarro è stato capace di espugnare il PalaWojtyla di Martina Franca, regalando un’enorme soddisfazione ai tanti supporters biscegliesi al seguito, ha fatto il paio con la notizia della sconfitta casalinga dell’Aquila Palermo con la capolista Agropoli: Enzo Cena e compagni sono soli sulla piazza d’onore del girone D della Serie B.

Con tre gare di prima fase in calendario e una migliore differenza canestri negli scontri diretti in caso di arrivo a parità di punti coi siciliani, Bisceglie ha compiuto un passo in avanti forse decisivo in prospettiva degli spareggi promozione.

IMPATTO CHOC SULLA GARA

Eppure l’impatto col derby in Valle d’Itria non è stato facile. Martina, arrembante in difesa e diligente nella costruzione del gioco, è partita in quarta, dominando una prima frazione macchiata dalle otto palle perse degli ospiti. Il massimo di tutta la sfida fra le due compagini è il +15 con cui la formazione poi sconfitta ha aperto il secondo quarto (28-13).

RIMONTA INESORABILE E SORPASSO PRIMA DELL’INTERVALLO LUNGO

Lenta e inesorabile la risalita Ambrosia: 7 punti appena concessi ai padroni di casa fino all’intervallo lungo. L’intensità difensiva la chiave della rimonta, aperta da un Diego Corral immarcabile sotto le plance (chiuderà con uno stratosferico 11-11 da due), segnata dai canestri di Mathias Drigo, chiusa da Juan Caceres per la prima parità. Enzo Cena ha regalato ai tifosi nerazzurri, sullo scadere, la gioia del primo sorpasso.

TERZA FRAZIONE EQUILIBRATA

Il capitano Mauro Torresi, attesissimo ex di turno, ha aperto con l’unico canestro pesante del suo derby il break biscegliese nel terzo quarto. L’Ambrosia è andata anche sul +7 con due personali di Caceres (37-44) e sul +6 grazie a Drigo (45-51 al 27°) ma non è riuscita a incrementare il margine consentendo alla squadra di coach Aldo Russo un’orgogliosa e cocciuta replica. Una tripla di Mastroianni ha capovolto il risultato (52-51) scatenando l’entusiasmo dei sostenitori bluarancio.

CORRAL E DIFESA DETERMINANTI

Ultima frazione caratterizzata dall’equilibrio, finché gli ospiti, spinti dall’energia dei giocatori in uscita dalla panchina, hanno messo le mani sulla sfida. Cena dal perimetro ha dato il +4 all’Ambrosia (64-68 a 3 minuti e mezzo dal termine), Corral ha realizzato il canestro del +6 e Stella ha allungato (1-2 dalla lunetta).

Martina, sospinta dal proprio pubblico, ce l’ha messa tutta ma una stoppata di Corral su Salvadori ha distrutto psicologicamente i padroni di casa e mandato in visibilio i biscegliesi. Mauro Stella, implacabile dalla linea della carità, ha arrotondato i contorni del successo nerazzurro.

Commenta
(Visited 11 times, 1 visits today)

About The Author