Serie B gir.D: l’Aquila scrive la sua storia, eliminata Bisceglie in gara-5. E' finale playoff

Il sogno continua e Palermo non vuole più svegliarsi. L’Aquila di coach Gianluca Tucci vince anche la decisiva Gara5 in casa dell’Ambrosia Bisceglie, completando una rimonta capolavoro dopo la sconfitta amara in Gara3, e raggiungendo così una storica finale playoff in Serie B. Un traguardo prestigioso per la società biancorossa, che nell’atto finale si troverà di fronte Agropoli.

Eppure la prima metà di gara sembrava dover sorridere esclusivamente ai padroni di casa, allenati da Pasquale Scoccimarro. Prima un parziale d’avvio di 7-0, mitigato dai nove punti nel primo quarto di Rizzitiello (18 alla fine e 3 assist), dalla tripla di Di Emidio, dal solito gran lavoro di capitan Giovanatto e dalla tenacia di Antonelli, costretto ad uscire temporaneamente nel corso del primo possesso di gara per una lieve distorsione alla caviglia. Troppo poco per impedirgli di dominare sotto canestro, chiudendo la gara con un’altra doppia-doppia (14 punti, 10 rimbalzi).

Il secondo quarto, aperto sul 22-19, vede mantenuti stabili gli equilibri grazie alle risposte biancorosse ai buoni tiri del duo Stella-Abassi e alle ottime scelte di gioco di Torresi e Corral. Aquila cede solo a ridosso dall’intervallo, permettendo a Bisceglie di piazzare un parziale di 11-2 e chiudere il primo tempo avanti di 11 punti (45-34).

Le parole rassicuranti di coach Tucci negli spogliatoi destano i palermitani dal torpore, facendoli tornare in campo risoluti come mai nella serie: Cozzoli (12 punti e 4/6 da tre) piazza la tripla che alimenta il recupero, rifinito con un mortifero 13-0 di parziale che, grazie al coraggio delle scelte offensive e ad un grande atteggiamento difensivo, fruttano ad Aquila il sorpasso sui padroni di casa al PalaDolmen. Merletto colpisce dalla distanza, mentre anche Dragna e Di Emidio si fanno sentire entrando in campo. Torresi prova a reagire, ma il montante biancorossi piazza un altro parziale di 7-0, chiudendo il terzo periodo sul 51-51.

L’ultimo quarto è uno spettacolo di emozioni e tensione: Bisceglie subisce due tecnici, mentre la squadra di coach Tucci riesce a mantenere bassi i ritmi, una volta in vantaggio, non cadendo nella tensione negativa di pubblico e squadra avversaria. Antonelli vola nel pitturato, mentre Cozzoli esplode la tripla del +7 (59-66), con Bisceglie che spreca troppi possessi per restare in gara. Alla fine ci riuscirà, ma solo perché la mano generalmente educatissima ai liberi della guardia, stasera non sembra essergli alleata, con sei errori consecutivi che altrimenti avrebbero chiuso il confronto prima.

Finisce nel tripudio dei biancorossi sugli spalti (sostenitori pugliesi) e in campo. 67-69 dopo la tripla conclusiva di Gambarota, che però non serve, passa l’Aquila Palermo che in finale troverà lo scoglio più alto di tutti, Basket Agropoli, un’altra sfida all’ultimo canestro.

Siamo stati veramente bravi, è stata una prova di forza soprattutto mentale – ha dichiarato coach Tucci a fine gara -. Bisceglie ha giocato la sua pallacanestro rude, fatta di tanto fisico e tanti contatti, noi siamo stati bravi a svoltarla nell’ intervallo quando abbiamo tirato fuori lo spirito giusto. Tutta Palermo ha meritato la finale, adesso abbiamo la consapevolezza di potercela giocare”.

Stiamo facendo qualcosa di davvero fantastico e a Palermo sta accadendo qualcosa che personalmente non avevo mai visto – ha commentato il general manager Francesco Lima -, il pubblico ci ha adottato e siamo felicissimi di dargli una gioia come questa. Avevamo detto ad inizio stagione che con questa squadra si poteva andare lontano, vedremo dove riusciremo ad arrivare”.

Il cammino della matricola terribile Aquila Palermo prosegue nei playoff. Il sogno proseguirà in finale contro la corazzata Agropoli, sul cui campo comincerà la serie finale giovedì 28 maggio.

Playoff Serie B Semifinali – Gara5

AMBROSIA BISCEGLIE-AQUILA PALERMO 67-69

Parziali: 22-19, 23-15, 6-17, 16-18

Bisceglie: Torresi 17, Gambarota 7, Stella 12, Corral 15, Caceres 5, Falcone ne, Abassi 5, Cena 6, Vitanostra ne, Smorto. All. Pasquale Scoccimarro

Aquila: Cozzoli 12, Antonelli 14, Merletto 12, Di Emidio 5, Rizzitiello 18, Gottini 4, Tagliareni ne, Giovanatto 2, Dragna 2, Caronna ne. All. Gianluca Tucci

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author