Serie B gir.D: senza punti l’ultima stagionale a Martina della Geofarma

Termina con una sconfitta il campionato della Geofarma, 84-75 sul campo del Martina Franca con tre quarti in assoluto equilibrio e gli ultimi tre minuti lanciati dei padroni di casa che gli valgono due punti e la conferma dell’ottavo posto nella griglia play off causa vittorie contemporanee di Maddaloni con la capolista Agropoli e di Monteroni a Venafro. E’ stata partita vera quella del Pala Woytyla, Mola senza Leo, con Calò ammaccato e con coach Lotesoriere a concedere minutaggio a chi nel corso della stagione ha giocato meno, Duesse al completo ed in cerca della settiman vittoria nelle ultime nove e i 30 punti.

Senza il numero 11 da Francavilla è Emanuele Musci a piazzarsi nel pitturato e approcciare la contesa assieme a Chiriatti, Didonna, Salamina e Teofilo. Coach Russo si affida al giovane Nwokoye e lascia inizialmente in panca Leonardo Salvadori, unica differenza rispetto allo starting five più rodato. Musci e Didonna siglano il primo vantaggio esterno, Schiano trova subito la tripla, ma è ancora il 5 molese spalleggiato dal capitano Salamina a siglare il primo break della serata dopo 4 minuti di ostilità (3-8). Seconda bomba di Schiano e primo sorpasso interno con Mastroianni (12-10), entra Salvadori e va subito a bersaglio mentre dall’altra parte sale in cattedra Teofilo e trova due punt ipreziosi anche il giovanissimo Feruglio, subentrato in finale di parziale al longilineo 10 molese. Primo rendez-vous in panca sul 23-22 e ripartenza in bianco-blu ancora sull’asse Musci-Feruglio, di Teofilo la prima tripla ospite (25-29) ma la gara è il tipico elastico con nessuna delle due contendenti capace di prendere il largo nel punteggio. Di Marco e Salvadori riportano la Valle D’Itria davanti, Didonna dai 6,75 e Teofilo riscrivono la parità a 2 minuti dall’intervallo. Il primo tempo si conclude con i piazzati dalla lunetta dei due inventori di gioco, Di Marco e Salamina e si va negli spogliatoi con la Geofarma avanti di un soffio (40-43). Nella ripresa il copione non subisce variazioni: un Didonna pimpante va a canestro e sforna assist per la puntata vincente di Musci, al 26’ è 46-52 per Mola poi arriva il missile in rete di Salvadori e l’aggancio a firma Di Marco, Teofilo (21) fa shot dunk ma il nuovo sorpasso lo mettono a referto Nwokoye dalla lunetta e Marchisio, anteprima di una quarta frazione all’apparenza tiratissima. Lotesoriere se la gioca con la linea verde:Mazzarano, Feruglio e anche Lonigro sul parquet, la Geofarma regge l’urto, anzi costruisce il break della gara: 11-0 confezionato dalle bombe di Teofilo e Lonigro, Chiriatti regala il 60-67, ma Martina è brava a non scomporsi e riprende le redini dell’incontro con Valentin Marchisio (5 punti) ed il solito Schiano. A 4 dalla sirena è ancora parità (67-67). La Geofarma domina a rimbalzo – 39-28 totale, Teofilo, Musci e Chiriatti in doppia cifra – ma non basta per smorzare l’equilibrio. Minuti pesanti anche per Stimolo che impatta il campo con la gara ancora in apnea: Didonna per il nuovo vantaggio esterno, ma sarà l’ultimo della serata perchè la premiata ditta argentina Di Marco –Marchisio-Bruno inventa canestri in serie ed il sorpasso decisivo. Mola troppo giovane molla la presa e i blu arancio possono involarsi verso il traguardo con la tripla di Schiano (miglior marcatore 25) e l’ultimo canestro di Salvadori.

E’ tempo di bilanci: nono posto, 20 punti e una prima stagione in serie B che possiamo senza possibilità di smentita considerare molto positiva.

Commenta
(Visited 15 times, 1 visits today)

About The Author