Serie B gir.D: vittoria Aquila Palermo a Isernia, terzo posto archiviato

Altro successo esterno in Molise e terzo posto ormai archiviato per l’Aquila Palermo di Gianluca Tucci, uscito vittorioso per 50-63 dal penultimo match della stagione regolare sul parquet de Il Globo Isernia.

Al PalaFraraccio è stata gara vera e altalenante, con i palermitani famelici nella prima e terza frazione e solo leggermente in calo negli altri due quarti. Il 12-21 piazzato nei primi dieci minuti dai biancorossi, propiziato dai 10 punti nei 5’ iniziali di Nelson Rizzitiello, sembrava dover indirizzare il match verso una vittoria roboante dei palermitani, costretti per buona parte di gara ad affrontare una ‘zona bulgara’ che male si adattava a quello che per coach Tucci doveva essere un ulteriore test in vista dei playoff.

Il tentativo di costruire ogni azione, anziché andare al tiro dal perimetro, ha così causato il crollo delle medie realizzative dei biancorossi e il contestuale ritorno di Isernia, con un parziale di 15-3 a metà del secondo quarto e un parziale finale di 18-11 a firma Cardinale (18 punti) e Brighi (11), per il 30-32 con il quale si è andati negli spogliatoi.

Dall’intervallo lungo riemerge un’Aquila ferita nell’orgoglio, capace di piazzare un parziale mortifero di 2-16, chiarendo i reali valori in campo. Sugli scudi capitan Giovanatto (11 punti e 7 rimbalzi), Antonelli (12 punti) e Merletto (9 punti e 6 assist) che hanno portato sino al +16 il vantaggio dei palermitani sul tabellone, salvo poi chiudere il terzo parziale sul 38-49.

Un vantaggio mai realmente in pericolo, neanche intorno alla metà dell’ultimo quarto, quando i molisani si sono portati addirittura sul 48-52. Un fuoco di paglia subito soffocato dalla lunetta da parte degli ospiti e suggellato dalla tripla conclusiva di Merletto per il 50-63 finale.

Isernia ha provato sin da subito ad addormentare la gara – ha raccontato il tecnico dei biancorossi, Gianluca Tucci -. Dal canto nostro abbiamo sempre cercato di cambiare gioco, dal momento che per noi era un test importante in vista dei playoff. Abbiamo anche variato spesso il quintetto, scegliendo di sfruttare il cronometro per la costruzione e senza chiudere l’azione immediatamente. Se la sono giocata, anche con buone prestazioni di un paio di giovani interessanti”.

Domenica prossima chiusura della stagione regolare sul parquet amico del PalaMangano, in attesa di conoscere l’avversario del primo turno dei playoff: “Siamo ancora un cantiere, anche se con il grande lavoro in settimana dei ragazzi i tempi si stanno riducendo – ha concluso coach Tucci -. Adesso ci aspetta un’altra settimana di preparazione, sapendo di andare poi ad incontrare una squadra come Catanzaro che darà tutto”.

Commenta
(Visited 11 times, 1 visits today)

About The Author