Serie C femminile: Marta Tarantino, punti e fantasia del Torino Teen Basket

Si definisce una “campettara” e forse è proprio giocando il basket underground che ha imparato a essere così veloce, fantasiosa e imprevedibile, spesso immarcabile, anche sul parquet. Marta Tarantino ha quasi 27 anni e al di là della stagione di “pausa” dell’anno scorso, gioca al Torino Teen Basket da parecchio tempo. Domenica scorsa è stata una delle protagoniste della vittoria contro Pasta: “un successo importantissimo in una partita che tutte noi sentivamo molto, anche visti i recenti scontri diretti” spiega Marta, “e io ci tenevo particolarmente, un po’ perché conosco molto bene tutte le ragazze di Pasta, un po’ perché il vice allenatore è il mio fidanzato. Alla fine della partita” aggiunge con una battuta, “non mi ha quasi dato il cinque”.
Grande prestazione difensiva di tutte le collinari, che in attacco sono state letteralmente trascinate dai 15 punti di Marta, 8 dei quali segnati nel quarto periodo. Non male, considerando la febbre dei giorni precedenti e della domenica stessa: “non ero l’unica a stare così così” racconta, “ma pur non essendo al cento per cento abbiamo giocato una partita di nervi e concentrazione, raccogliendo in qualche modo tutte le energie che avevamo”. Dopo l’espulsione di Alice Condello e sotto di sei punti all’intervallo, le biancoverdi hanno solo pensato a caricarsi e sono tornate in campo con ancor più determinazione: “alla fine l’abbiamo portata a casa e abbiamo dedicato i due punti a Lorella (Lionetti, assente), e ad Alice. E ci siamo messe definitivamente alle spalle la sconfitta di Beinasco”.
Le ragazze del TTB torneranno in campo già stasera, alle 21.10 in trasferta contro Cuneo. Dovranno fare a meno del loro play, squalificata per un turno, ma per il resto saranno al completo. Le avversarie, battute tre settimane fa, si conoscono ormai bene, avendole affrontate già tre volte in stagione. “Sono migliorate molto dalla prima sfida che abbiamo giocato a ottobre” spiega Marta, “sono giovani, corrono e hanno un bel gioco di squadra; e in casa possono diventare ancora più pericolose”. In ogni caso Pino ha sufficiente talento, preparazione fisica ed esperienza per vincere. Come sempre la chiave di tutto sarà la fase difensiva, punto di forza delle collinari, capace anche di generare punti nell’altra metà campo.
Un ottimo contributo in attacco lo darà come sempre Marta Tarantino, ex giocatrice di serie A con diverse squadre di tutta Italia. “Ho esordito in A2 a Ivrea quando avevo 15 anni” ricorda, “poi a 18 sono andata ad Alghero,sempre in A2. Poi ho giocato una stagione a Brescia, una a Novara in B1 e anche un periodo a Ragusa”. Conosce da sempre molte delle attuali compagne e questo è indubbiamente un punto di forza del Torino Teen Basket, nel quale Marta entrò quando decise di abbandonare il professionismo per lavorare con la mamma nel suo negozio di fiori.
L’anno scorso scese in Promozione con la Beinaschese: “il campionato nella categoria inferiore è stata un’esperienza molto formativa e divertente, anche perché ho giocato in una squadra di amiche. E con la stessa formazione abbiamo anche vinto le finali del campionato CSI”. A settembre Marta è tornata in biancoverde ma nel frattempo non ha perso la passione per il basket “di strada”, che durante l’estate la vede impegnata in tutti i tornei possibili. E a fine estate, con le compagne Valeria Nicola, Martina Peiretti e Irene Baeza, ha vinto la fase nazionale dell’“NBA 3x”, conquistando la qualificazione alla fase internazionale di gennaio a Londra. “Siamo arrivate terze” conclude, “un’esperienza semplicemente fantastica”. Da ripetere già quest’anno.

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author