Serie C gir.C: Gorizia piega Bassano dopo due overtime

L’Isogas riscatta l’umiliante -51 di Montebelluna piegando la bestia nera Bassano col brivido. Dopo una partita condotta alla grande per oltre 30 minuti, i biancoblu rischiano di sciupare tutto facendosi raggiungere nell’ultimo quarto, ma nell’overtime riescono a rialzarsi e portano meritatamente a casa la vittoria.

Partenza a tavoletta per l’Ardita, decisa a far dimenticare la scoppola di otto giorni fa: triple di Manservi e Marcetic per il 10-4 dopo 3’, poi sul 10-8 ecco il parziale di 15-0 che vale il primo importante allungo (25-8) nella partita. Partecipano un po’ tutti al break goriziano, e ad inizio secondo quarto si sblocca anche Polvi con la tripla del 31-15. Bassano è alle corde, quattro punti in striscia di Coco e una bomba di Casagrande fanno volare Gorizia a +21 (38-17) al 3’ del secondo periodo.

I giallorossi restano aggrappati a Crosato e Gallea, ma l’Isogas è in pieno controllo, con un vantaggio oscillante fra le 16 e le 21 lunghezze. Situazione che non cambia nel terzo periodo, l’Ardita vede Bassano avvicinarsi (51-38) con Mirko Camazzola, salvo tornare a un più rassicurante +18 (56-38) grazie a un tiro dalla lunga distanza del solito combattente Fornasari.

Neppure lo 0-6 incassato sul finire del terzo quarto sembra far presagire all’incredibile finale, perché un’altra tripla del cecchino Marcetic riporta Gorizia a +16 (63-47) a 7’ dalla sirena. Il blackout che rischia di costare caro agl’isontini arriva nei 5’ finali dopo il 67-52 firmato Casagrande. La zona ospite manda in sofferenza l’Isogas, a Bassano non par vero di riaprire una partita che pareva chiusa a doppia mandata. Tre bombe dei fratelli Camazzola e di Gallea in 90” fanno tremare il palaBigot e la rimonta si compie nei secondi finali con Crosato dalla lunetta nel modo più folle: sul 70-68 prima fa 0/2, poi cattura un rimbalzo d’attacco, subisce ancora fallo e pareggia a quota 70.

Si va all’overtime, Gallea realizza un tiro libero per l’unico vantaggio veneto in tutta la partita. Col display che dice 70-71 e l’Ardita priva di Manservisi e Polvi, fuori per falli, l’inerzia è tutta di Bassano. Invece Gorizia, come nel supplementare giocato a dicembre con Bolzano (gara poi cancellata per il ritiro degli altoatesini), tira fuori le unghie e gioca 4’ con il cuore il mano, trovando la forza di piazzare un parziale di 10-3 che manda definitivamente al tappeto i veneti.

Decisivo, nel finale, l’ “arciere” Franz Coco, con due rimbalzi, un canestro e il libero che chiude i giochi, culminando una serata da protagonista: 26 minuti in campo, 10 punti con l’80% al tiro e 5 rimbalzi.

Prova sostanziosa anche per Leonardo Fornasari. Crosato (26 punti e 22 rimbalzi) è un brutto cliente, ma “Leo” ha lottato per 43’ sfiorando la doppia doppia con 12 punti e 8 rimbalzi, oltre a sobbarcarsi tanto lavoro sporco.

 

La soddisfazione di coach Beppe D’Amelio nel dopo partita: «Siamo andati molto bene per tre quarti, poi abbiamo fatto molta fatica, soprattutto mentale, contro la loro zona. Il successo è ampiamente meritato, nei primi 20’ ci abbiamo messo tanta energia per riscattare Montebelluna e siamo stati ottimi in difesa, concedendo solo 30 punti. Peccato non averla chiusa prima, purtroppo su alcune nostre disattenzioni difensive sono arrivate le triple che hanno aperto la loro rimonta ed è subentrata la paura di vincere. Faccio i complimenti a Crosato, ottimo giocatore, ma nel duello è stato bravo anche Fornasari. Un plauso va anche al solito lucidissimo Marcetic, però due parole in più le spendo per Franz Coco: è stato chirurgico e nel supplementare ha realizzato i punti della vittoria».

 

Ora per l’Isogas c’è il derby regionale contro la Graphistudio Spilimbergo, si gioca sabato 28 febbraio alle 18.30 nella città dei mosaicisti.

 

ISOGAS ARDITA GORIZIA-ORANGE1 EME BASSANO 81-77 d1ts

(28-15, 47-30; 57-45, 70-70)

ISOGAS ARDITA GORIZIA: Cerniz 9, Manservisi 10, Fornasari 12, Marcetic 20, Casagrande 17, Polvi 3, Ballaben, Maghet, Coco 10. Non entrato: Braida. Coach D’Amelio.

ORANGE1 EME BASSANO: Nicola Camazzola 9, Mirko Camazzola 10, Guisse 3, Gallea 13, Crosato 26, Salvato, Statua 4, Pagnon, Vian 12, Bonivento. Coach Campagnolo.

Arbitri Bertin di Padova e Roiaz di Muggia.

Note Isogas: 19/29 al tiro da due punti, 9/38 da tre e 16/22 ai liberi. Bassano: 22/53 al tiro da due punti, 5/25 da tre e 18/27 ai liberi. Usciti per 5 falli: Manservisi, Casagrande e Polvi.

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author