Serie C gir.D: Matteo Franceschini nel direttivo Salus

Salus Pallacanestro Bologna è lieta di comunicare un altro importante acquisto che va a completare il nuovo organigramma. Si tratta di Matteo Franceschini che ricoprirà il ruolo di Responsabile del Progetto Giovani nel nuovo direttivo societario di cui faranno parte il presidente Arletti, Max Bacchilega, Ivan Belletti, Davide Castrianni e Marco Garofali.
Franceschini, cresciuto in Sg Fortitudo e proveniente da un anno sabbatico dopo la recente esperienza con la Fortitudo 103 era nel mirino della società da tempo.

Arletti: “Siamo felici per la scelta di Matteo, convinti che possa dare molto alla nostra realtà e al tempo stesso che qui possa trovare l’ambiente giusto per mettersi alla prova con soddisfazione”

Bacchilega:” L’arrivo di Matteo è l’ennesimo segnale dell’impostazione che la Salus vuole dare alla società. Una figura professionale molto competente e con tanta voglia di fare che si integrerà perfettamente nel nostro mondo portando idee nuove per sviluppare il nostro progetto giovanile. Sono felice di poter lavorare con lui, insieme faremo grandi cose”.
Castrianni:”Da quando conosco Matteo ho sempre sperato di poter lavorare con lui, occasione sfumata in SG Fortitudo: per questo appena ho avuto l’impressione si potesse fare, ho cercato in tutti i modi di portarlo qui. Ancora una volta abbiamo lavorato per rendere la  prossima stagione migliore della precedente, nonostante diventi sempre più difficile.”

Ecco le prime parole di Franceschini in maglia crociata:
Matteo, torni in pista dopo qualche mese di pausa, che cosa ti ha convinto a scegliere la Salus?

Per me è un grande onore poter far parte della “famiglia” Salus. Di questa società ho sempre apprezzato le persone che ci hanno lavorato: le ho sempre ritenute prima di tutto eccezionali da un punto di vista umano oltre che professionale. Ci tengo a ringraziare il Presidente Arletti per l’opportunità che mi ha dato. Per me è motivo di grande orgoglio poter lavorare a stretto contatto con Marchino, Ivan, Max e Davide tutte persone per le quali ho la massima stima e fiducia. Inoltre mi ha convinto fin da subito la linea che ha preso la società ovvero quella di puntare sempre di più sul settore giovanile anche a livello di prima squadra. Ecco cosa mi ha convito a scegliere la Salus: le persone che ne fanno parte e la condivisione di intenti.

Arrivi con un curriculum e un ruolo di responsabilità: quali sono le tue idee per questi primi mesi?

Ho tante idee che mi frullano per la testa ma la prima cosa a cui tengo è quella di integrarmi il prima possibile nel mondo Salus che è fatto di persone, idee, atleti, famiglie, allenatori e dirigenti e mi auguro vivamente di poter sviluppare in questa realtà progetti in ambito giovanile che vadano oltre all’aspetto tecnico del basket ma che siano veri e propri strumenti per contribuire alla formazione personale dei nostri ragazzi.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author