Serie C gir.D: Raggisolaris, buona la prima con la vittoria sul Crocetta Torino

Raggisolaris 78
Crocetta 64
(26-22; 46-39; 63-50)

 

FAENZA: Dalpozzo, Dal Fiume 7, Boero 6, Castellari ne, Silimbani 15, Benedetti 10, Zambrini 20, Troni ne, Zhytharyuk 20, Sangiorgi. All.: Regazzi.
TORINO: Martina 4, Bonelli 1, Favario 9, Ceccarelli 10, Francione, Rispoli 3, Federico Antonietti 8, Luca Antonietti 8, Malagoli 21, Ferraris ne. All.: Tassone.

 

Le buone abitudini non si perdono. I Raggisolaris inaugurano la Seconda Fase del campionato vincendo contro il Crocetta Torino, mantenendo il PalaCattani ancora imbattuto dopo quindici partite tra campionato e Coppa Italia. Il modo migliore per iniziare un mini campionato di sole sei partite contro avversarie di ottimo livello come si è dimostrata Torino.
Nell’altro incontro del girone D il Tavoni Sant’Orsola Sassari ha superato il Cocoon Lissone 71-66. Classifica: Raggisolaris e Sassari 2, Torino e Lissone 0.

 

Primo quarto molto combattuto con i Raggisolaris che comandano i giochi non riuscendo però a contenere il Crocetta nel tiro dalla lunga distanza. Sono proprio le triple l’arma in più dei piemontesi (ad inizio secondo periodo i tabellini dicono 6/7 dai 6,75 per gli ospiti) grazie alle quali riescono a ricucire un passivo di dieci punti (14-24 all’8’) confezionando un parziale di 14-2 che vale addirittura il sorpasso (28-26). Faenza non subisce il contraccolpo psicologico e risponde con i canestri di Zambrini e di Zhytharyuk e con un gioco corale che vale il 46-39 all’intervallo grazie ad un’azione da tre punti di Silimbani allo scadere. Al rientro in campo i Raggisolaris sono perfetti in difesa, concedendo due soli punti in sette minuti e volando sul 55-41. Torino prova rifarsi sotto fino al 50-60 affidandosi al solo Malagoli in attacco, ma Benedetti spegne i tentativi di rimonta sparando la tripla del 63-50 che profuma già di vittoria. Nell’ultimo quarto i Raggisolaris mantengono costantemente un vantaggio oltre la doppia cifra, chiudendo i conti al 36’ con un gioco da tre punti di Zhytharyuk che scrive la parola fine sul match. Fino all’ultimo secondo le due squadre continuano a dare il massimo, perché ogni canestro può essere decisivo nella differenza canestri in caso di arrivo a pari punti.

Nella seconda giornata della Seconda Fase i Raggisolaris giocheranno in casa del Cocoon Lissone sabato 2 maggio alle 21, mentre domenica 10 maggio alle 16 ritorneranno al PalaCattani contro il Tavoni Sant’Orsola Sassari, ultima gara del girone d’andata.

Commenta
(Visited 17 times, 1 visits today)

About The Author