Serie C gir.D: Raggisolaris Faenza, nota stampa sui fatti di Forlì

La Polisportiva Raggisolaris si dissocia e condanna fermamente il gesto compiuto da una singola persona seduta nel settore riservato ai tifosi faentini nel palasport Villa Romiti durante la partita contro i Tigers Forlì disputata sabato 14 marzo, individuo che non si può assolutamente definire tifoso. Un episodio che non ha nulla a che vedere con il gruppo di tifo organizzato “Ultraggi”, da sempre corretto in ogni occasione. Da anni la società sta mettendosi in mostra in tutti i campi sia a livello regionale che nazionale, per la correttezza e la sportività dei suoi supporters portando avanti i principi che la Polisportiva Raggisolaris ha sposato sin dal giorno della sua nascita, e non può quindi tollerare che un singolo screditi e metta in cattiva luce persone che invece sostengono con passione ed educazione il club. Questi comportamenti danneggiano la Polisportiva Raggisolaris sia dal lato economico, dovendo pagare multe e rischiando sanzioni ben più gravi, sia dal lato dell’immagine, e ciò è molto peggiore di una sconfitta. Comprendiamo che si può essere più o meno d’accordo con decisioni arbitrali, ma non bisogna mai superare il limite dell’educazione. I nostri tifosi sono un vanto e un orgoglio per tutti noi e vogliamo che questo nostro fiore all’occhiello resti tale e non venga screditato da persone che con la pallacanestro non hanno nulla a che vedere. In merito a quanto accaduto la società si riserva di prendere tutti i provvedimenti del caso.

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author