Serie C gir.D: Raggisolaris, il gm Baccarini commenta l'esordio nei play-off

Recita un proverbio che “chi ben comincia è a metà dell’opera” e in casa Raggisolaris ci si augura che possa essere veritiero in vista di un mese di maggio che si preannuncia molto intenso. In poche settimane Faenza si giocherà le chance per salire in serie B, ed essere al primo posto nel girone della Seconda Fase dopo aver vinto una partita molto insidiosa cotro il Crocetta Torino per 78-64 è certamente di buon auspicio.

“I ragazzi hanno giocato un’ottima partita – spiega il general manager Andrea Baccarini -, probabilmente la migliore della stagione per intensità e carattere. Abbiamo affrontato una squadra di talento e ben organizzata, brava nel recuperarare in pochi minuti un passivo di dieci punti, e il nostro grande merito è stato di non disunirci davanti alle difficoltà continuando a giocare di squadra riuscendo poi a costruire il parziale decisivo nel terzo quarto. Abbiamo compiuto soltanto un primo passo e ora ci attende la difficile trasferta a Lissone, squadra che vorrà riscattare il ko di sabato scorso con Sassari. Ancora una volta avremo la nostra arma in più che sarà il pubblico: stiamo già organizzando due pullman per sostenere i giocatori in questa dura trasferta”.

Proprio i tifosi sono la piccola nota dolente del match con Torino: il gm Baccarini si attendeva infatti una risposta maggiore dei 500 presenti.
“Mi auguro che nelle prossime due partite casalinghe ci possa essere molto più pubblico, perchè i Raggisolaris si stanno giocando qualcosa di molto importante a livello sportivo per la città di Faenza. Stiamo gareggiando per entrare in serie B, che dall’anno prossimo sarà il terzo campionato nazionale, lo stesso obiettivo che centrò venti anni fa la Banca Popolare di Faenza contro Cento, evento che è ancora nella memoria di tutti gli appassionati. Vorrei che la gente capisse che dopo anni di campionati nazionali in campo femminile e maschile che purtroppo non ci sono più, a Faenza si sta ritornando a fare pallacanestro ad alto livello, ma per centrare l’obiettivo c’è bisogno del grande pubblico. Credo che sotto questo aspetto ci sia ancora troppo provincialismo in città e che bisogna iniziare a pensare in grande”.

Il prossimo impegno casalingo dei Raggisolaris è in programma domenica 10 maggio alle 16 contro il Tavoni Sant’Orsola Sassari, mentre domenica 24 maggio alle 18 arriverà al PalaCattani il Cocoon Lissone.

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author